INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Sistemi di sorveglianza, gestione integrata del rischio e supporto al Servizio Sanitario Nazionale

L’area tematica rende disponibili i risultati delle attività di monitoraggio degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali, nonché di indagini specifiche, al fine di contribuire a consolidare la capacità di analisi e controllo di tali fenomeni, anche con riferimento alle criticità organizzative in ottica gestionale. Inoltre, contiene la descrizione e l’analisi dei cicli lavorativi (attraverso le banche dati Profili di rischio, Soluzioni e Buone pratiche), in particolare della Pmi, in raccordo con i sistemi di sorveglianza degli infortuni e delle malattie professionali, per lo sviluppo di modelli di trasferimento standardizzati di indirizzo alla valutazione dei rischi e alla identificazione delle misure di prevenzione e protezione.

La sorveglianza degli infortuni mortali e gravi è attuata in collaborazione con i Servizi di prevenzione delle ASL, che nel corso delle loro indagini approfondiscono l’analisi della dinamica infortunistica degli eventi accaduti al fine di evidenziarne le cause. Da tale attività scaturiscono i dati contenuti nell’archivio Informo, in cui i fattori di rischio infortunistico individuati costituiscono una base di conoscenza utile per la programmazione degli interventi di prevenzione.

Il sistema Malprof  pubblica i dati ricavati dalle segnalazioni di patologie correlate al lavoro che giungono alla rete delle Asl, che valutano l’esistenza dei possibili nessi causali con l’attività lavorativa. L’analisi delle informazioni che caratterizzano le segnalazioni porta alla costituzione di una banca dati delle malattie di sospetta origine professionale, il cui obiettivo è quello di integrare i dati disponibili sul fenomeno al fine di ampliarne le possibilità di controllo.

I dati dei sistemi Informo e Malprof, trasmessi periodicamente dai Servizi di prevenzione delle Asl nella banca dati centrale gestita da Inail Ricerca, sono elaborati e resi disponibili, oltre che con specifiche pubblicazioni, anche attraverso gli strumenti di consultazione presenti in questa sezione, che spaziano dalle tabelle predefinite, agli strumenti di ricerca per le classificazioni più diffuse (https://appsricercascientifica.inail.it/infmp/class.asp), fino all’accesso a specifici datawarehouse per la consultazione interattiva da parte degli utenti. E’ inoltre accessibile tutta la documentazione tecnica e didattica per la raccolta e l’analisi dei dati, oltre alla diffusione del calendario dei corsi nazionali e territoriali, rivolti agli operatori della prevenzione delle Asl, e degli eventi seminariali.

I Profili di Rischio sono definiti con l'obiettivo di supportare i datori di lavoro nel processo di valutazione dei rischi aziendali. L'archivio descrive i rischi infortunistici, igienico-ambientali e organizzativi presenti in ognuna delle fasi che costituiscono il ciclo lavorativo del comparto economico in esame. In raccordo con i dati provenienti dai sistemi di sorveglianza, vengono via via sviluppati pacchetti formativi di comparto che realizzano modelli di trasferimento standardizzato per tutte le figure del d.lgs. 81/2008 e s.m.i.
Le Soluzioni, le Buone Pratiche e le Safety checks, riguardanti impianti, macchine, prodotti e organizzazione del lavoro, confluiscono in repertori per offrire supporto tecnico alla riduzione del rischio in ambiente di lavoro. Questi contengono informazioni per accrescere la cultura tecnica specifica su situazioni che presentano uno stesso tipo di rischio, quindi in contesti assimilabili dal punto di vista degli strumenti e delle caratteristiche organizzative.

Quest’area tematica rende, inoltre, disponibili contenuti tecnico-scientifici in materia di utilizzo delle radiazioni ionizzanti e non ionizzanti. In tale ambito, anche tenendo conto del ruolo di supporto tecnico al Servizio Sanitario Nazionale, vengono rese disponibili all’utenza linee guida, buone prassi e norme tecniche relativamente a:
  • detenzione ed impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti nell’industria, ricerca e salute;
  • installazione ed uso di apparecchiature a risonanza magnetica per scopi medici;
  • usi alternativi delle radiazioni.
Contatti: dmil.sts@inail.it

Allegati

Ultimo aggiornamento: 05/02/2016