Impostazioni cookie

Per alcune attività, a causa della loro natura, della modalità di svolgimento o altre circostanze, risulta difficoltosa la determinazione del premio nella forma ordinaria. In questi casi la legge prevede la possibilità di stabilire “premi speciali unitari”, calcolati utilizzando elementi diversi rispetto a quelli che determinano il premio ordinario, come ad esempio il numero delle persone coinvolte nella lavorazione, il numero delle macchine, la natura e la durata dell’attività.

I premi speciali sono determinati dall’Inail e approvati con decreto del Ministero del Lavoro.

Le categorie di assicurati per i quali sono previsti premi speciali, attualmente, sono:

  • titolari artigiani, soci artigiani, familiari coadiuvanti del titolare artigiano, associati ad imprenditore artigiano;
  • pescatori autonomi della piccola pesca marittima e delle acque interne (legge 250/1958);
  • alunni e studenti delle scuole o istituti di istruzione di ogni ordine e grado, non statali;
  • medici radiologi, tecnici sanitari di radiologia medica e allievi dei corsi, esposti all’azione dei raggi X e delle sostanze radioattive;
  • soggetti coinvolti in attività di volontariato ai fini di utilità sociale
  • allievi dei corsi ordinamentali di istruzione e formazione professionale regionali curati dalle istituzioni formative e dagli istituti scolastici paritari (Allievi IeFP);
  • percettori del reddito di cittadinanza impegnati nei Progetti Utili alla Collettività (PUC).

TI POTREBBE INTERESSARE

TI POTREBBE INTERESSARE