INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Sistema nazionale per la prevenzione

Come disposto dall’articolo 8 del Testo unico sulla sicurezza (d.lgs. 81/2008), il Sistema nazionale per la prevenzione (Sinp) ha la finalità di fornire dati utili per orientare, programmare, pianificare e valutare l’efficacia della attività di prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali, relativamente ai lavoratori iscritti e non iscritti agli enti assicurativi pubblici, e per indirizzare le attività di vigilanza, attraverso l’utilizzo integrato delle informazioni disponibili negli attuali sistemi informativi, anche tramite l’integrazione di specifici archivi e la creazione di banche dati unificate.

Con il decreto interministeriale 183 del 25 maggio 2016 sono state definite le regole tecniche per la realizzazione del Sinp.
L’Inail ha il compito di curare il Sistema informativo, che sarà operativo sulla sua struttura informatica, e la responsabilità del trattamento dei dati su infortuni, malattie professionali e attività di vigilanza che vi confluiranno – compresi quelli relativi all’organico delle forze armate, delle forze di polizia e dei vigili del fuoco – ai quali avranno accesso le amministrazioni che costituiscono il Sinp: oltre all’Istituto, i Ministeri del Lavoro, della Salute e dell’Interno, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano.

Con decreto 14 del 6 febbraio 2018 del Ministero del lavoro e delle politiche sociali è stato costituito il tavolo tecnico del Sinp. Il tavolo è composto da 16 membri con mandato triennale, tra i quali figurano due rappresentanti dell’Inail: Ester Rotoli, direttore centrale Prevenzione, e Stefano Tomasini, direttore centrale Organizzazione digitale. Il coordinatore è uno dei due componenti indicati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, mentre i Ministeri della Salute, della Pubblica amministrazione, dell’Interno, della Difesa e dell’Economia possono designare un rappresentante ciascuno. Sette, infine, i membri indicati dalla Conferenza delle Regioni. La sede operativa del tavolo sarà  l’Inail, che renderà disponibile l’infrastruttura del Sinp e ne garantirà la relativa gestione tecnica e informatica.

Ultimo aggiornamento: 23/02/2018