INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Bando Isi agricoltura 2016

L'Inail finanzia le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole e forestali, caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore, il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende agricole.

Attenzione: Con determinazione del Direttore centrale prevenzione numero 27 dell’8 giugno 2017 è stato modificato l’articolo 3 “risorse finanziarie” relativo a ciascun Avviso pubblico Isi agricoltura 2016 regionale/provinciale.


Fondi a disposizione
Con l’Avviso pubblico Isi agricoltura 2016 Inail mette a disposizione euro 45.000.000,00 suddivisi in due assi di finanziamento differenziati in base ai destinatari:
Asse 1:      riservato a giovani agricoltori[1], organizzati anche in forma societaria.
                    La dotazione destinata a finanziare l’Asse 1 è pari a 5 milioni di euro;
Asse 2:      per la generalità delle imprese agricole.
La dotazione destinata a finanziare l’Asse 2 è pari a 40 milioni di euro
I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande. Il contributo, pari al 40% dell’investimento (50% per gli imprenditori giovani agricoltori), per un massimo di euro 60.000,00 ed un minimo di euro 1.000,00, viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto.
 
Cumulo
Gli aiuti di cui al presente Avviso possono essere cumulati:
•          con altri aiuti di Stato riguardanti diversi costi ammissibili individuabili;
•          con gli stessi costi ammissibili, in tutto o in parte coincidenti, unicamente se tale
           cumulo non comporta il superamento dell’intensità di aiuto pari al:
  • 50% dell’importo di costi ammissibili, per i soggetti beneficiari dell’Asse 1;
  • 40% dell’importo di costi ammissibili, per i soggetti beneficiari dell’Asse 2.
Gli aiuti di cui al presente Avviso non sono cumulabili con aiuti de minimis relativamente agli stessi costi ammissibili, se tale cumulo porta a un’intensità di aiuto superiore alle percentuali predette.
 
Accesso alla procedura on line
 
I)  inserimento online del progetto
Dal 10 novembre 2016 ed entro e non oltre le ore 18.00 del 20 gennaio 2017 28 aprile 2017, nella sezione “accedi ai servizi online” del sito Inail, le imprese registrate avranno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda, che consentirà di:
  • effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;
  • verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;
  • salvare la domanda inserita;
  • effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “INVIA”.
 
II) inserimento del codice identificativo
Dal 5 febbraio 2017 5 maggio 2017 le imprese che avranno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista e salvato definitivamente la propria domanda, effettuandone la registrazione attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “INVIA”, potranno accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo che le identificherà in maniera univoca.

III) invio del codice identificativo (click-day)
Dalle ore 16:00 alle ore 16:30 del 19 giugno 2017 le imprese potranno inviare la domanda di ammissione al contributo attraverso lo sportello informatico utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda, ottenuto mediante la procedura di download.
Il documento “Regole tecniche e modalità di svolgimento” contiene le istruzioni per la procedura di invio della domanda online per l'inoltro del codice identificativo (v. articolo 14 dell’Avviso Pubblico Isi agricotura 2016).
Si ricorda che è vietato l’utilizzo di strumenti automatici di invio. In caso contrario è stato determinato il rilascio da parte del sistema di un messaggio di errore.
L’orario di riferimento è quello fornito dai Satelliti Civili, standard di riferimento legale e tecnologico.
La sede Inail di riferimento per il click-day è dotata di una antenna GPS per ricevere l’orario certo alla massima precisione possibile con gli standard tecnologici attuali.



[1] La definizione di giovane agricoltore è contenuta nell’articolo 2 (34) del Regolamento (UE) n. 702/2014.

Report Isi agricoltura 2016

Regole tecniche per l’inoltro delle domande online

Faq Isi agricoltura 2016

Allegati al bando ISI Agricoltura 2016

Ripartizione delle risorse per regione/provincia

Modulistica Isi Agricoltura 2016

Elenchi cronologici regionali/provinciali

A seguito dell’invio telematico delle domande di finanziamento l’Inail (in base a quanto previsto dalle regole tecniche) ha pubblicato gli esiti in elenchi regionali stilati secondo l’ordine di ricevimento delle domande stesse.

Le domande ammesse al finanziamento sono contrassegnate dalla lettera S.

Abruzzo

Basilicata

Bolzano

Calabria

Campania

Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia

Lazio

Liguria

Lombardia

Marche

Molise

Piemonte

Puglia

Sardegna

Sicilia

Toscana

Trento

Umbria

Valle d'Aosta

Veneto

Ultimo aggiornamento: 12/06/2017