INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

La bonifica delle tubazioni idriche interrate in amianto

L'amianto e i Materiali Contenenti Amianto (MCA) sono stati largamente utilizzati su tutto il territorio nazionale fino agli anni '90. Ciò in quanto l'Italia, in passato, è stata tra i maggiori produttori mondiali di tale sostanza e di MCA.

Immagine La bonifica delle tubazioni idriche interrate in amianto

Esso si estraeva nella più grande miniera di amianto d'Europa, ubicata a Balangero in Piemonte, e nel comune di Emarese in Valle D'Aosta. Dal dopoguerra risultano complessivamente prodotte in Italia circa 3 milioni e 800 mila tonnellate di amianto grezzo, con un'importazione di circa 1 milione e 900 mila tonnellate. L'amianto veniva lavorato in diversi stabilimenti industriali, disseminati su tutta la penisola, per produrre molteplici tipologie di manufatti. Nel 1992 l'Italia ha bandito tale sostanza cancerogena, ma tuttora rimangono in posto numerosi materiali che contengono tale sostanza pericolosa tra cui le tubazioni cemento amianto (T-CA). Nel fact sheet si riportano indicazioni operative su come intervenire in caso di presenza di tubazioni in cemento amianto.


Prodotto: Fact sheet
Edizioni: Inail – 2019
Disponibilità: Consultabile solo in rete
Info: dcpianificazione-comunicazione@inail.it

Ultimo aggiornamento: 23/10/2019


© 2024 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

PNRR 2021-2026 - Next Generation EU (DL 77/2021) - Progetto "Digitalizzazione dell'INAIL"


POC Legalità 2014-2020 - Progetto "Antifrode e Internal Audit"


PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 - Progetto "Qualificazione dell'INAIL come Polo Strategico Nazionale (PSN)"

Impostazioni cookie