INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Bando Isi 2015

L'Inail finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura.

Fondi a disposizione
Sono resi disponibili euro 276.269.986,00 con il bando Isi 2015. I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea).

Prima fase: inserimento online del progetto
Dal 1° marzo 2016, fino alle ore 18.00 del 5 maggio 2016, nella sezione “accedi ai servizi online” del sito Inail le imprese registrate hanno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda, che consente di:
• effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;
• verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;
• salvare la domanda inserita;
• effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”.

Per accedere alla procedura di compilazione della domanda è necessario che l’impresa sia in possesso delle nuove credenziali di accesso ai servizi online Inail (Nome Utente e Password). Le imprese sprovviste possono iscriversi sul portale Inail cliccando sull’etichetta “Registrati” collocata in alto a destra, entro e non oltre le ore 18 del 3 maggio 2016.

Le imprese non soggette ad obbligo assicurativo (Azienda con contribuzione non gestita da Inail) che ne siano sprovviste possono iscriversi sui “Servizi online” alla voce “Utente generico”.

Le imprese del settore Navigazione possono iscriversi sui “Servizi online” alla voce “Registrazione Ditta Settore Navigazione”.

I soggetti delegati, individuati dalla legge n. 12 dell’11 gennaio 1979, possono accedere con le credenziali in loro possesso rilasciate dalle Strutture Inail territoriali di competenza.

Il servizio Bando Isi 2015 sarà disponibile, previo l’accesso con le corrette credenziali, sotto la voce Incentivi alle Imprese.

Seconda fase: inserimento del codice identificativo
Dal 12 maggio 2016 le imprese che hanno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista e salvato definitivamente la propria domanda, effettuandone la registrazione attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”, possono accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo che le identifica in maniera univoca.

Terza fase: invio del codice identificativo (click-day)
Dalle ore 16:00 alle ore 16:30 del 26 maggio 2016  le Imprese potranno inviare la domanda di ammissione al contributo attraverso lo sportello informatico utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda ottenuto mediante la procedura di download.

Regole Tecniche per l’inoltro delle domande on line: il documento “Regole tecniche e modalità di svolgimento”  contiene le istruzioni per la procedura di invio della domanda on-line (inoltro del codice identificativo) che si svolgerà il 26 maggio 2016 dalle ore 16:00 alle ore 16:30 (v. articolo 12 dell’Avviso Pubblico Quadro 2015).
Si ricorda all’Utenza che è vietato l’utilizzo di strumenti automatici di invio. In caso contrario è stato determinato il rilascio da parte del sistema un messaggio di errore. L’orario di riferimento è quello fornito dai Satelliti Civili, standard di riferimento legale e tecnologico. La Sede Inail di riferimento per il Click Day è dotata di una antenna GPS per ricevere l’orario certo alla massima precisione possibile con gli standard tecnologici attuali.

Ultimo aggiornamento: 18/01/2016