INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Premi speciali

Per alcune attività, a causa della loro natura, della modalità di svolgimento o altre circostanze, risulta difficoltosa la determinazione del premio nella forma ordinaria. In questi casi la legge prevede la possibilità di stabilire “premi speciali unitari”, calcolati utilizzando elementi diversi rispetto a quelli che determinano il premio ordinario, come ad esempio il numero delle persone coinvolte nella lavorazione, il numero delle macchine, la natura e la durata dell’attività.

I premi speciali sono determinati dall’Inail e approvati con decreto del Ministero del Lavoro.

Le categorie di assicurati per i quali sono previsti premi speciali, attualmente, sono:
  • titolari artigiani, soci artigiani, familiari coadiuvanti del titolare artigiano, associati ad imprenditore artigiano
  • facchini, barrocciai, vetturini ed ippotrasportatori riuniti in cooperative ed organismi associativi di fatto
  • persone addette ai lavori di frangitura e spremitura delle olive soggette all’obbligo assicurativo
  • pescatori della piccola pesca marittima e delle acque interne (legge 250/1958)
  • alunni e studenti delle scuole o istituti di istruzione di ogni ordine e grado, non statali, addetti ad esperienze tecnico-scientifiche od esercitazioni pratiche o di lavoro
  • candidati all’emigrazione sottoposti a prova d’arte prima dell’espatrio
  • medici radiologi, tecnici sanitari di radiologia medica e allievi dei corsi, esposti all’azione dei raggi X e delle sostanze radioattive.
Il datore di lavoro può proporre ricorso contro:
  • la sussistenza dell’obbligo assicurativo per la silicosi e l’asbestosi alla competente Direzione provinciale del lavoro
  • i provvedimenti concernenti l’oscillazione del tasso supplementare per silicosi e asbestosi alla sede dell’Inail territorialmente competente

Ultimo aggiornamento: 13/10/2017