Impostazioni cookie

Ti trovi in:

Infrastrutture e reti

La sezione raccoglie studi e ricerche per la sicurezza degli impianti tecnologici e delle reti infrastrutturali con l’obiettivo principale di individuare lo stato dell’arte relativamente alla sicurezza in ambito lavorativo

Nel Testo Unico per la salute e sicurezza sul lavoro, d.lgs. 9 aprile 2008, n. 81, gli impianti tecnologici sono considerati, al pari delle attrezzature di lavoro, uno strumento irrinunciabile per lo svolgimento dell’attività lavorativa, in un qualsiasi contesto lavorativo. Come tali loro e le apparecchiature ad essi connesse devono essere posti e mantenuti in condizioni di sicurezza, in modo da non costituire un pericolo per i lavoratori e da non dar luogo a rischi.

Il Laboratorio per la “Sicurezza degli Impianti Tecnologici e delle Reti infrastrutturali” effettua:

  • studi e ricerche per lo sviluppo e la validazione di metodiche e procedure di progettazione, fabbricazione, esercizio, verifica, ispezione, manutenzione, riparazione, dismissione, di impianti tecnologici ed apparecchiature ad essi connesse, in relazione alle modalità di utilizzo ed allo specifico contesto lavorativo; nonché, proposte di interventi correttivi volti alla riduzione di rischi specifici connessi all’utilizzo di tali impianti e apparecchiature;
  • attività sperimentale e modellistica di analisi e di specifica valutazione del rischio per l’impiego (con particolare riguardo agli aspetti relativi alla sicurezza elettrica e alla compatibilità elettromagnetica) di impianti tecnologici ed apparecchiature ad essi connesse, destinati ai settori delle tecnologie biomediche (impianti ospedalieri ed elettromedicali);
  • attività sperimentale e modellistica di analisi e di specifica valutazione del rischio per l’impiego di sistemi di controllo per impianti tecnologici ed apparecchiature ad essi connesse;
  • attività sperimentale e modellistica, analisi, sicurezza funzionale e valutazione del rischio per l’impiego in sicurezza di apparecchiature collaborative (robot) in ambito lavorativo;
  • attività sperimentale e modellistica, analisi e valutazione del rischio per l’impiego in sicurezza di reti infrastrutturali (ad es. distribuzione elettrica, dati) in ambito lavorativo;
  • partecipazione all’elaborazione di proposte in sede normativa e di regolamentazione tecnica nazionale ed internazionale.


Coerentemente, le attività di ricerca concernenti la sicurezza degli impianti tecnologici e delle apparecchiature ad essi connesse sono orientate a:

  • sviluppo di idonee procedure di sicurezza mirate al contenimento del rischio, con particolare riguardo al rischio elettrico e ad altri rischi derivanti dall’uso di simili impianti tecnologici e delle apparecchiature ad essi connesse;
  • studio delle procedure di verifica adottate dall’Istituto nell’ambito delle competenze attribuite dal d.P.R. 462/01, alla luce delle interpretazioni finora emerse nel settore;
  • valutazione delle procedure da adottare relativamente alla gestione di apparecchi elettromedicali e di impianti elettrici all’interno di strutture sanitarie;
  • studio della sicurezza funzionale, con particolare riguardo alle apparecchiature collaborative (robot);
  • studio delle misure di protezione dalle scariche atmosferiche;
  • safety nell’impiego delle reti infrastrutturali in ambito lavorativo.


Tali ricerche, con l’obiettivo principale di individuare lo stato dell’arte relativamente alla sicurezza in ambito lavorativo, si inseriscono nell’attuale contesto di evoluzione normativa e tecnica, riguardando anche gli aspetti infortunistici legati al mancato rispetto delle procedure di sicurezza e manutenzione, in considerazione dei dati infortunistici degli ultimi anni.

Contatti: dit@inail.it

Articoli correlati

pubblicazioni