INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

23/02/2021

Progetto “Oltre la Pandemic Fatigue”

Un’iniziativa, a cura dell’area socio educativa della sede Inail di Imperia, rivolta a 50 infortunati per fronteggiare lo stress fisico e psicologico dovuto alla situazione emergenziale che stiamo vivendo

Pandemic Fatigue Imperia
IMPERIA - Favorire la conoscenza di tecniche e approcci per il benessere psico-fisico, accrescere la resilienza personale e potenziare le competenze individuali in termini di psico-educazione: questi gli obiettivi che persegue “Oltre la Pandemic Fatigue”, l’attività rivolta a 50 infortunati in carico al servizio sociale della sede Inail di Imperia e ai loro familiari per arginare quella che potremmo tradurre come “stanchezza da pandemia”.
 
Un forte stress causato da una costante situazione di allerta. La condizione fisica e psicologica che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha coniato come stress da pandemia si manifesta, infatti, con sintomi quali ansia, tristezza, sbalzi di umore, voglia di libertà, agitazione, contrapposizione alle norme, negazione del problema, passività e fatalismo. In estrema sintesi, si parla di Pandemic Fatigue quando si “viene sopraffatti dall’ansia, perché viviamo in una costante situazione di allerta e preoccupazione”. A lanciare l’allarme, durante la prima ondata, alcuni psichiatri e psicologi.
 
Strategie per controllare le reazioni delle persone fragili. “L'organismo e la mente reagiscono all'emergenza faticosamente e, spesso, con grande senso di smarrimento. In una condizione di stress acuto tutti i nostri sensi sono in allarme. Se però questa circostanza dura per troppo tempo lo stress e gli stati d’ansia prendono il sopravvento. Ma c’è di più. L’uomo per poter sopravvivere ha una grande capacità di adattamento. Quando il problema diventa cronico c’è il rischio che diventi in qualche modo familiare e che ci spinga ad abbassare la guardia. Anche il continuo cambiamento delle norme restrittive porta a una condizione di confusione. Le persone più fragili o con meno strumenti fanno fatica a adattarsi continuamente ai nuovi provvedimenti. Si comincia a pensare che tutto sia inutile”. Queste alcune delle riflessioni in relazione all’attualità socio-emergenziale. Qui entrano in gioco le strategie per cercare di tenere sotto controllo stress e ansia, promosse dall’area socio educativa dell’Inail di Imperia.
 
Una ricerca/studio sulla Pandemic Fatigue. Per sviluppare il processo di informazione/formazione, dopo la locandina o la plaquette degli ultimi due progetti del 2020, ci si è orientati su “SMS”, un messaggio smart, con alcune semplici righe di testo. Il messaggio SMS descrive, in sintesi, cosa si intende per Pandemic Fatigue e alcune strategie di superamento di tale condizione al fine di sviluppare informazione e conoscenza e conclude con la richiesta di identificare, da parte dei riceventi, le 5 strategie personali già in uso che, secondo il loro personale punto di vista, li aiutano a defatigarsi. Le risposte, raccolte e rielaborate, potranno rientrare in una significativa Ricerca/Studio a livello locale.
 
Supporto psicologico agli infortunati e ai loro familiari. Anche in questo caso la supervisione tecnica è stata richiesta al Dott. Brezzo, psicologo che ha seguito i progetti precedenti, attuati in fase pandemica. L’azione progettuale - come i precedenti progetti del 2020 - rimanda al “Regolamento per l’erogazione agli invalidi del lavoro di dispositivi tecnici e di interventi di sostegno per il reinserimento nella vita di relazione”- emanato con Determina del Presidente n. 261 del 29 settembre 2011- che prevede specifici interventi a supporto di infortunati e loro familiari per favorire l’elaborazione dell’evento traumatico e delle sue conseguenze fisiche, psichiche e relazionali, specificatamente all’art. 45 lettera a) interventi di sostegno alla persona ed è in linea con le indicazioni del CIV sulle ricadute sanitarie e psicologiche dell’emergenza dovuta al Covid-19. Per informazioni è possibile fare riferimento alla sede Inail di Imperia, al seguente recapito: l.zoni@inail.it


© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)