INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

15/09/2021

“Prevenzione nell'era connessa”. L’Inail al XXII Congresso mondiale di salute e sicurezza sul lavoro

In programma online da Toronto, in Canada, dal 20 al 23 settembre, l’evento radunerà oltre 200 relatori da 120 Paesi per un’analisi globale delle sfide da raccogliere e delle opportunità da rilanciare nel post pandemia. L’Istituto sarà presente con il contributo tecnico e scientifico di professionisti e ricercatori sui principali interventi portati avanti in questi anni

XXII Congresso mondiale di salute e sicurezza sul lavoro
TORONTO – Previsto originariamente per gli inizi di ottobre 2020, anche il XXII Congresso mondiale della salute e della sicurezza sul lavoro è stato uno degli appuntamenti rinviati al 2021 per il diffondersi della pandemia da Covid-19. Passato da momento in presenza a evento virtuale, il congresso è ora in programma da lunedì 20 a giovedì 23 settembre, organizzato dall’Organizzazione internazionale del lavoro (Oil) e dall’Associazione internazionale di sicurezza sociale (Aiss) e ospitato a Toronto dall’Istituto canadese per il lavoro e la salute (Iwh) e dal Centro canadese per la salute e sicurezza sul lavoro (Ccohs).
 
Prevenzione e sicurezza lavorativa per il dopo pandemia.  In un periodo contrassegnato dall’emergenza sanitaria che ha avuto un impatto notevole anche sul mondo del lavoro, il congresso, dal tema “Prevenzione nell'era connessa - Soluzioni globali per ottenere un lavoro sano e sicuro per tutti”, radunerà online più di 200 relatori di livello mondiale da 120 Paesi. Nelle giornate congressuali, studiosi, tecnici e ricercatori affronteranno le opportunità e le sfide che derivano dal vivere in un mondo connesso e il modo in cui i cambiamenti, strutturali e tecnologici, stanno influenzando l’economia e la produzione. Le questioni principali e le criticità in materia di sicurezza e salute sul lavoro saranno esplorate in sei sessioni tecniche e numerosi incontri tematici, con relazioni e presentazioni di poster, in un confronto di approfondimento e dialogo tra la comunità internazionale della prevenzione.
 
Il contrasto al Covid-19 e gli effetti sul sistema di indennizzo. Anche l’Inail sarà presente all’assise di Toronto, attraverso il contributo tecnico e scientifico dei suoi professionisti e ricercatori, sottoponendo all’attenzione internazionale i progetti e le aree di intervento più sviluppate negli ultimi anni. Proprio le misure attuate in alcuni Paesi Ue per contrastare il Covid-19, e gli effetti sul sistema di indennizzo dei lavoratori italiani saranno al centro della relazione di Raffaello Marcelloni, professionista della Consulenza statistico attuariale.
 
Gli altri temi della partecipazione Inail. Degli ambienti confinati o sospetti di inquinamento e degli strumenti innovativi per la formazione degli addetti di questo comparto parlerà, in un poster, Luciano Di Donato, direttore di laboratorio del Dipartimento innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici. L'indagine transnazionale italiana sulla salute e sicurezza sul lavoro, Insula 2, e l’impegno dell’Inail per la sicurezza in strada saranno il tema di due poster curati da Diana Gagliardi, direttore di sezione del Dipartimento di medicina, epidemiologia, igiene del lavoro e ambientale, mentre Daniela Martini e Laura Baradel, professioniste della Consulenza statistico attuariale, illustreranno due misure di sostegno attivate dall’Istituto: il Fondo vittime dell’amianto e l’assicurazione contro gli infortuni in ambito domestico.
 

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)