Impostazioni cookie

Ti trovi in:

Puglia

Logo Puglia

Portafoglio gestionale
Nel 2022 sono risultate attive 218.698 posizioni assicurative territoriali relative alla gestione industria e servizi, pari al 5,77% delle posizioni assicurative censite dall'Inail a livello nazionale. L'ammontare dei premi accertati è stato di 342,4 milioni di euro. Le rendite gestite nel corso dell’anno nella regione sono state 46.237, di cui 1.197 di nuova costituzione. 


Andamento infortunistico
A livello regionale sono state registrate 29.596 denunce di infortunio, 4.756 in più rispetto al 2021. Le denunce di infortunio con esito mortale sono state 77 (-26 rispetto al 2021). Le denunce di malattia professionale protocollate sono state 4.806 (+563 rispetto al 2021).  


Direttore regionale: Giuseppe Gigante


Fonte: Rapporto annuale regionale Puglia 2022
Posizioni assicurative territoriali (Pat) Premi accertati (1) Rendite gestite nel 2022 Rendite costituite nel 2022 Infortuni (2) Malattie professionali (3)
Denunce Casi accertati positivamente Denunce   Casi riconosciuti
218.698 342.420 46.237 1.197 25.596 17.604 4.806 1.296
1) Importi in migliaia di euro - (2) Per anno di accadimento. Il dato è comprensivo delle comunicazioni degli infortuni che hanno comportato assenza dal lavoro di almeno un giorno - (3) Per anno di protocollo

 

VERIFICA IMPIANTI E ATTREZZATURE

Elenco soggetti abilitati nella regione per l'effettuazione delle verifiche

ALBO DEI FORNITORI

La Direzione regionale Inail per la Puglia intende procedere alla formazione dell’Albo dei fornitori, da cui attingere per l’affidamento dei lavori, di forniture di beni e servizi con procedura in economia su tutto il territorio della Regione Puglia a favore delle Unità Territoriali da essa dipendenti.
Con la formazione dell’Albo, l’Inail Direzione regionale per la Puglia intende dotarsi di un utile strumento di consultazione del mercato, articolato per classi merceologiche, funzionale alle attività di selezione degli operatori economici, da invitarsi nelle procedure di affidamento in economia di lavori, servizi e forniture, secondo criteri di trasparenza, imparzialità, concorrenza e rotazione, conseguendo da parte dei fornitori presenti sul mercato il miglior lavoro, servizio o fornitura di beni, alle migliori condizioni.