Impostazioni cookie

Ti trovi in:

Interventi per il recupero funzionale della persona

Interventi finalizzati a compensare una limitazione funzionale, a mantenere le condizioni posturali, a consentire l’esecuzione di un’azione e a ridurre e/o eliminare limitazioni nello svolgimento delle attività della vita quotidiana e a facilitare il reintegro dell’integrità psico-fisica dell’assistito attraverso un più tempestivo recupero delle funzioni lese e la valorizzazione delle capacità residue.

Destinatari
Lavoratori infortunati e/o affetti da malattia professionale.

Tipologie

Gli interventi per il recupero funzionale consistono nell’erogazione dispostivi (protesi, ortesi, ausili):

  • costruiti o allestiti su misura da un professionista abilitato all’esercizio della specifica professione sanitaria;
  • di fabbricazione continua o di serie che, a garanzia della corretta utilizzazione, devono essere applicati da professionista sanitario abilitato.
  • di fabbricazione continua o di serie che non devono essere applicati da professionista sanitario abilitato 

Modalità di erogazione 

La fornitura dei dispositivi avviene su:

  • proposta del medico Inail in occasione di visita medica;
  • richiesta del lavoratore infortunato e/o affetto da malattia professionale con parere positivo degli uffici amministrativi e del medico Inail che provvede quindi alla prescrizione.

I dispositivi sono erogati direttamente dall’Inail (ad esempio Centri protesici e riabilitativi) o da un fornitore liberamente individuato dall’assistito.

In quest’ultimo caso, l’Inail acquisisce il preventivo del fornitore e, verificate l’appropriatezza e la correttezza tecnica dell’intervento richiesto, ne autorizza l’erogazione. A seguito dell’emissione della fattura da parte del fornitore, l’Inail provvede al pagamento della stessa nei limiti dell’importo ritenuto congruo.

Nei casi di necessità e urgenza, il lavoratore infortunato e/o affetto da malattia professionale può rivolgersi a un fornitore di propria scelta senza la previa autorizzazione dell’Inail che provvederà al rimborso nei limiti dell’importo ritenuto congruo.

I dispositivi di fabbricazione continua o di serie che non devono essere applicati da professionista sanitario abilitato sono, di norma, erogati direttamente dall’Inail.

ALLEGATI e TI POTREBBE INTERESSARE

ALLEGATI