Impostazioni cookie

Ti trovi in:

Certificazioni medico-legali

Il rilascio di certificati medico-legali da parte dell’Inail può avvenire previa visita medica/televisita dell’assicurato. Possono essere rilasciati tre tipi di certificati: il certificato “continuativo” e il certificato di “riammissione in temporanea”, nei quali è indicata la prognosi medico-legale giustificativa dell’assenza dell’assicurato dal lavoro; il certificato “definitivo” per la riammissione al lavoro dell’assicurato.

Certificato continuativo/certificato di riammissione in temporanea: se il lavoratore presenta condizioni di salute che impediscono totalmente e di fatto di attendere alla specifica attività lavorativa, ovvero una condizione di inabilità temporanea assoluta secondo la normativa vigente, viene rilasciato un certificato medico-legale che indica l’ulteriore periodo di astensione dal lavoro tutelata dall’Istituto; in tal caso sul certificato viene riportata la data di fine prognosi, con l’indicazione a presentarsi presso l’unità socio-sanitaria Inail in quella stessa data per la visita di controllo medico-legale. Nel corso del periodo di ITA e ai fini della valutazione della prognosi medico-legale all’assicurato possono essere chiesti ulteriori accertamenti clinici specialistici o esami strumentali, anche presso i centri diagnostici polispecialistici regionali.

Certificato definitivo: se il lavoratore presenta condizioni di salute che non configurano una inabilità temporanea assoluta il medico Inail redige un certificato di definizione della prognosi dell’infortunio e/o della malattia professionale, sul quale è riportata la data di ripresa del lavoro da parte dell’assicurato.