Impostazioni cookie

Ti trovi in:

Riconoscimento della malattia professionale - lavoratore dipendente

Il lavoratore che risulti affetto da patologia riconducibile allo svolgimento della propria attività lavorativa, deve comunicare la malattia professionale al proprio datore di lavoro entro il termine di 15 giorni dalla manifestazione della stessa.

Astensione dal lavoro

Se la malattia professionale diagnosticata determina astensione dal lavoro, la stessa verrà indennizzata a decorrere dal giorno di denuncia all’Inail. Spesso, tuttavia, tale astensione non si determina (ad es. nella sordità da rumore) o la malattia professionale si manifesta dopo che il lavoratore ha cessato di prestare la sua attività nella lavorazione morbigena.

La comunicazione della malattia di origine professionale deve avvenire mediante invio al datore di lavoro dei riferimenti del certificato di malattia professionale e, in caso di prosecuzione delle cure, dei riferimenti dei certificati compilati dal medico curante e già trasmessi telematicamente all’Inail.

Nel caso in cui il lavoratore non disponga del numero identificativo del certificato, deve fornire al datore di lavoro copia cartacea del certificato medico.

Se il lavoratore non svolge attività lavorativa, può presentare direttamente all’Inail la domanda di riconoscimento della malattia professionale.

La sede Inail competente per la trattazione del caso di malattia professionale è quella del domicilio del lavoratore.

Se la malattia professionale non viene denunciata subito, il lavoratore può ottenere comunque le prestazioni Inail entro tre anni (termine di prescrizione) dal giorno in cui la malattia stessa si è manifestata, ovvero entro tre anni da quando la stessa è stata diagnosticata.

La documentazione trasmessa consente all’Inail di avviare il procedimento che permetterà di accedere alle prestazioni di legge.

Il datore di lavoro ha l’obbligo di inviare la denuncia all’Inail entro i 5 giorni successivi, decorrenti dalla data di ricezione del certificato medico. In caso di inerzia del datore di lavoro, il lavoratore stesso può presentare la denuncia di malattia professionale all’Inail.

TI POTREBBE INTERESSARE

TI POTREBBE INTERESSARE