Impostazioni cookie

Ti trovi in:

Gli infortuni e le malattie in ambito scolastico

La tutela assicurativa del personale docente, al pari degli altri lavoratori dipendenti assicurati all’Inail, opera per tutti gli eventi lesivi occorsi per finalità lavorative, incluso l’infortunio in itinere, anche se non collegati con il rischio specifico dell’attività assicurata, con il solo limite del rischio elettivo.

Sono ricompresi nella tutela assicurativa gli insegnanti di tutte le discipline (italiano, matematica, latino, lingue, storia, etc.), in aggiunta a quelli già tutelati per lo svolgimento di esperienze tecnico-scientifiche, esercitazioni pratiche ed esercitazioni di lavoro, e per l’uso non occasionale di macchine elettriche o elettroniche.

I lavoratori in argomento sono assicurati per gli infortuni sul lavoro occorsi e le malattie professionali manifestatesi nell’ambito delle strutture scolastiche, nonché durante tutte le attività, sia interne che esterne (es. viaggi di istruzione, visite ed uscite didattiche, missioni), senza limiti di orario, organizzate e autorizzate dalle istituzioni scolastiche e formative, comprese quelle complementari, preliminari e accessorie all’attività d’insegnamento.

La tutela assicurativa degli alunni e studenti opera per tutti gli eventi lesivi - infortuni e malattie professionali- riconducibili all’ambiente nel quale si svolge l’attività assicurata (ad esempio, urti contro suppellettili, infissi, ed altri incidenti analoghi accaduti nei locali scolastici, scivolamenti o cadute sul pavimento, dalle scale, nei bagni, nel cortile, ecc.), superando la precedente limitazione di una tutela circoscritta allo svolgimento di esperienze tecnico-scientifiche, esercitazioni pratiche e di lavoro.

Sono incluse tutte le attività organizzate e autorizzate dagli istituti scolastici e formativi, quali ad esempio le attività di mensa, le attività ricreative, le gite, le visite guidate, i viaggi di integrazione della preparazione di indirizzo, le attività ludico sportive (giochi della gioventù).

Sono ricomprese nelle attività scolastiche assicurate i tirocini curriculari e tutte le attività organizzate dalle istituzioni scolastiche sulla base di progetti educativi, quali attività proprie della scuola espressamente previste dalla legge. Sono quindi incluse le iniziative complementari e integrative che si inseriscono negli obiettivi formativi delle scuole.

Sono esclusi dalla copertura assicurativa solo gli infortuni in itinere, ad eccezione di quelli che, nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento avvengono durante il tragitto tra la scuola presso cui è iscritto lo studente e il luogo in cui si svolge l’esperienza di lavoro.

In caso di infortunio sul lavoro e malattia professionale, al pari degli altri soggetti assicurati dall’Inail, sono corrisposte le prestazioni economiche, sanitarie, socio-sanitarie e integrative.

In base al principio dell’automaticità delle prestazioni, previsto dall’articolo 67 decreto del Presidente delle Repubblica 30 giugno 1965, n.1124, la tutela assicurativa opera anche se gli istituti scolastici e formativi non abbiano adempiuto agli obblighi stabiliti dal citato decreto.

Agli insegnanti di scuole e istituti di istruzione di qualsiasi ordine e grado statali non è erogata l'indennità giornaliera per l'inabilità temporanea in quanto il datore di lavoro provvede direttamente all’erogazione del trattamento economico spettante.

Per gli alunni e studenti delle scuole e degli istituti di istruzione di qualsiasi ordine e grado statali e non statali non è erogata l’indennità per inabilità temporanea assoluta in quanto la stessa ha natura sostitutiva della retribuzione corrisposta dal datore di lavoro all’assicurato infortunato, salvo i casi di studenti lavoratori.

TI POTREBBE INTERESSARE

TI POTREBBE INTERESSARE