Impostazioni cookie

Infor.MO, il sistema di sorveglianza nazionale degli infortuni mortali e gravi sul lavoro, nasce nel 2002 grazie a un progetto di ricerca sperimentalmente avviato dall'Ispesl e dal Ministero della salute, alla cui realizzazione hanno collaborato per più di un triennio i principali soggetti istituzionalmente preposti alla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, specificamente il Servizio sanitario nazionale, attraverso gli Assessorati regionali alla sanità e i Dipartimenti di prevenzione delle Asl, l’Ispesl, l’Inail, con il contributo delle Parti sociali.

Il sistema si è progressivamente consolidato passando da una fase originaria sperimentale (2002 - 2004) a una fase in cui è stato adottato in modo permanente dai soggetti promotori del progetto che ne hanno confermato la struttura organizzativa, le finalità e le metodologie. É indicato nel Piano nazionale di prevenzione del Ministero della salute (2020 - 2025) quale uno dei sistemi di sorveglianza attivi utili alla programmazione di interventi di prevenzione promozione, assistenza e controllo.

È possibile consultare i dati riferiti al monitoraggio degli infortuni mortali e gravi, le pubblicazioni e le analisi dei dati realizzate, i documenti sulla metodologia e gli strumenti utilizzati per la rilevazione e l’analisi degli eventi. Sono inoltre disponibili i risultati di eventi e iniziative comunicative svolte negli anni.

Per l’inserimento degli infortuni mortali e gravi nell’archivio nazionale del Sistema Infor.MO, gli operatori delle Asl abilitati, previa compilazione del modulo di seguito allegato, possono accedere all’area Servizi online tramite il link sottostante.

 

InformoWeb:

Strumento per l'analisi qualitativa degli infortuni indagati dagli operatori dei Servizi di prevenzione delle Asl attraverso il modello multifattoriale Infor.Mo e contenuti nell'archivio del sistema di sorveglianza degli infortuni mortali e gravi (eventi 2002-2021, casistica non definitiva).

E’ possibile selezionare i casi attraverso: filtri predisposti (a partire da alcuni campi della scheda di rilevazione dati), ricerca testuale nel campo che racconta la dinamica infortunistica, ricerca dei pericoli (problematiche di sicurezza rilevate).

Accedi allo strumento

InformoStat:

Strumento per l'analisi quantitativa degli infortuni indagati dagli operatori dei Servizi di prevenzione delle Asl attraverso il modello multifattoriale Infor.Mo e contenuti nell'archivio del sistema di sorveglianza degli infortuni mortali e gravi (eventi 2002-2021, casistica non definitiva).

E’ possibile produrre tabelle di frequenza semplici o a doppia entrata a partire dai dati che descrivono l’evento, gli infortunati, la dinamica infortunistica ed i fattori causali. In alternativa, è selezionabile uno dei due percorsi guidati di approfondimento secondo le variabili incidente, settore economico, categoria dei fattori di rischio e conseguente problema di sicurezza rilevato. I risultati sono esportabili in locale.

Accedi allo strumento

InformoDW- Datawarehouse:

L'applicazione, realizzata con tecnologia OLAP, permette l’analisi degli infortuni indagati dagli operatori dei Servizi di prevenzione delle Asl attraverso il modello multifattoriale Infor.Mo e contenuti nell'archivio del sistema di sorveglianza degli infortuni mortali e gravi (eventi 2002-2021, casistica non definitiva).

L’utente gestisce in maniera dinamica e interattiva le variabili e i dati a disposizione. I risultati sono rappresentati sia in forma tabellare che grafica e possono essere esportati in locale.

Accedi alla banca dati

 

Nota informativa: a seguito della reingegnerizzazione degli applicativi per la consultazione dei dati, aIcuni codici identificativi degli eventi sono mutati (tra cui tutti quelli che contenevano la lettera ‘a’). Al link sottostante è disponibile l’elenco dei codici variati (vecchio e nuovo identificativo).

In questa sezione sono disponibili i prodotti realizzati che analizzano in dettaglio la base dati del Sistema di sorveglianza nazionale degli infortuni mortali e gravi sul lavoro. Le elaborazioni condotte riguardano dati sia a livello nazionale sia territoriale.

SCHEDE INFORMATIVE

Le schede informative riportano per la tematica analizzata le principali caratteristiche descrittive del fenomeno, l'analisi dettagliata delle dinamiche infortunistiche correlate e, a partire dai fattori di rischio evidenziati, alcune delle possibili misure preventive e protettive da adottare per il controllo e la gestione del rischio infortunistico.   

Allegati

REPORT NAZIONALI

REPORT REGIONALI

Questa sezione contiene i documenti sul modello adottato per l’analisi delle dinamiche infortunistiche e dei fattori causali, e gli strumenti operativi per la rilevazione delle informazioni.

IL MODELLO INFORMO

Si riportano documenti di approfondimento come, ad esempio, lo studio di Laflamme "Modelli e metodi per l'analisi degli infortuni sul lavoro" da cui ha tratto origine il modello Infor.Mo (conosciuto nel passato anche come "Sbagliando s'impara").

Il modello Previs

Nell’ambito del progetto “L’approfondimento dei fattori di rischio lavorativi e l’individuazione delle soluzioni per le aziende attraverso le attività di vigilanza e assistenza da parte delle Istituzioni”, sostenuto dal Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (CCM) del Ministero della Salute e coordinato dalla Sezione sistemi di sorveglianza e gestione integrata del rischio del Dimeila Inail, è stata condotta in collaborazione con le Asl di alcune Regioni e Province Autonome, la rilevazione e l’analisi dei verbali di prescrizione redatti in occasione delle attività di sopralluogo al fine di monitorare i rischi nei luoghi di lavoro.

I dati del progetto Previs

Il sistema Pre.Vi.S monitora i fattori di rischio presenti nei luoghi di lavoro e gli interventi prescritti che emergono dall’attività di vigilanza dei Servizi di Prevenzione delle Asl. La lettura integrata dei sistemi Infor.Mo e Pre.Vi.S permette di avere a disposizione maggiori informazioni sui fattori tecnici, procedurali e organizzativi rilevati attraverso l’utilizzo di modelli standardizzati per l’analisi degli eventi infortunistici e delle non conformità.

Nell’elenco che segue vengono presentati i dati forniti e sintetizzati in singoli report per ciascuna Asl partecipanti al progetto (in formato .pdf).

Il modello di analisi Pre.Vi.S (Prevenzione, Vigilanza e Soluzioni) è stato definito con lo scopo di registrare i fattori di rischio presenti nei luoghi di lavoro e gli interventi prescritti che emergono dall’attività di vigilanza degli Ufficiali di Polizia Giudiziaria (UPG) delle ASL. 

Questa pagina è dedicata alle comunicazioni inerenti le attività del sistema di sorveglianza nazionale Informo sugli infortuni mortali e gravi e del sistema Previs per la rilevazione e analisi dei verbali di prescrizione.

Corsi

Sul tema della formazione rivolta agli operatori delle Asl che collaborano al Sistema, per il 2024 sono previsti in calendario 3 corsi ECM dedicati rispettivamente a:

  • Infor.mo: il sistema di sorveglianza e attività di prevenzione dei fattori di rischio infortunistico – 4 e 5 giugno 2024, modalità FAD
  • Cause e dinamiche infortunistiche nel settore dell’agricoltura – 3 ottobre 2024, modalità FAD
  • Aspetti organizzativi dei fattori di rischio infortunistico: approfondimenti ed opportunità gestionali – 5 dicembre 2024, in presenza presso sede Inail di Roma

Articoli correlati

pubblicazioni