Impostazioni cookie

Ti trovi in:

Simulatore di ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento

È stato progettato e depositata domanda di brevetto per un simulatore di ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento costituito da una struttura accessoriata con sistemi fissi e mobili per l’alterazione delle capacità cognitive e sensoriali degli utilizzatori e con sistema di registrazione degli eventi. In tale ambiente sono riprodotte e controllate le condizioni critiche che alterano le capacità cognitive dei soggetti esposti al fine di valutare la necessità di implementare tecniche innovative che permettano di operare all’interno dell’ambiente confinato in sicurezza e di mettere a punto metodologie e procedure di emergenza per il recupero e il salvataggio degli operatori infortunati o colti da malore.

Il simulatore, oltre a finalità di ricerca, è stato progettato per sperimentare e definire percorsi innovativi di formazione ed addestramento degli operatori che lavorano in ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento e che debbono essere qualificati conformemente a quanto richiesto dal DPR 177/2011. La sperimentazione prevede di specializzare i percorsi di formazione e addestramento, per lo specifico settore lavorativo: trasporti, vitivinicolo, gestione reti di servizio, rifiuti, manifatturiero, agricoltura, chimico e petrolchimico, altri settori.