INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Una sfida possibile

Il progetto si inscrive nel modello operativo dell'orientamento alla persona e prevede l'uso di strumenti tecnici specifici quali il bilancio delle competenze. L'utilizzo di tale strumento consente la ricostruzione della biografia personale dell'infortunato, andando ad identificare le competenze possedute, le potenzialità non ancora espresse, le motivazioni e i bisogni individuali, distinguendo tra storia personale e storia lavorativa.

Immagine_Emilia_Romagna_progetti

Target:
Massimo 40 persone che hanno subito un infortunio sul lavoro, senza distinzione di sesso, di età e di percentuale di invalidità, purché iscritte alle liste di collocamento mirato della Provincia Forlì-Cesena.
 
Obiettivi:

  • Integrare  obiettivi  e aspettative  legate  alla  dimensione  lavorativa  all'interno  del proprio personale progetto di vita;
  • Ricostruire le motivazioni, i valori, gli interessi, le capacità e i bisogni necessari alla costruzione della dimensione lavoro all'interno del proprio progetto di vita;
  • Ridurre  i fattori  di rischio  legati alla  considerazione  dell'infortunio  come  unica espressione dell'identità personale;
  • Orientare la persona  all'interno della rete territoriale  dei servizi per il lavoro, aiutandola a valutare le opportunità lavorative disponibili;
 
Durata:
24 mesi a decorrere dalla data di affidamento dell'incarico ( 14 ottobre 2016)

Attività:
Sono previste tre fasi consequenziali, così che il percorso  della persona infortunata risulti personalizzato ma anche arricchito dal confronto e supporto di gruppo.

Accoglienza:
In questa prima fase si pongono le basi per la conoscenza della persona, e si programmano diversi incontri tra tutor e infortunato.
Il servizio di accoglienza, tenendo conto delle diverse caratteristiche delle persone prese in carico, avrà una durata media di 3 ore (il colloquio di accoglienza va da un minimo di 2 ore a un massimo di 4 ore).

Bilancio di competenze:
Attraverso una serie di colloqui con l'interessato si struttura un bilancio delle competenze della persona realizzato in base alla documentazione raccolta e ai contenuti emersi durante i colloqui conoscitivi (durata media di 9 ore).
 
Accompagnamento per il reinserimento nella vita relazionale e lavorativa
Sono previsti dei laboratori di gruppo a  cadenza settimanale che prevedono una specifica azione di accompagnamento che orienti e sostenga lo sviluppo delle potenzialità della persona, predisponendola positivamente all'elaborazione di un nuovo progetto di vita (durata dei gruppi: tre mesi ciascuno, che si incontreranno settimanalmente per un totale di 25 ore a gruppo).

Strumenti per la valorizzazione delle competenze
In esito alle fasi precedenti è prevista la restituzione di alcuni prodotti funzionali alla presa di coscienza delle proprie competenze ed alla progettazione di un proprio futuro progetto di vita:

  • Diario personale
  • Curriculum Vitae
  • Questionario di gradimento
Monitoraggio:
Ogni 6 mesi l'equipe elabora e invia ai referenti sociali una breve relazione sull'andamento del progetto. Annualmente  l'equipe  di  lavoro  elabora  e  invia  una   relazione  conclusiva.
 
Le attività, in relazione alle  esigenze degli utenti, si svolgeranno nelle due sedi della Fondazione Enaip Forlì-Cesena.

Ultimo aggiornamento: 14/11/2016


© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004