INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Legnago- unità immobiliare ad uso non abitativo

La Direzione Regionale Inail Veneto indice una procedura di selezione per la locazione di n. 1 unità immobiliare ad uso non abitativo a Legnago, Via Bezzecca, 30.
Le domande di partecipazione devono pervenire entro le ore 12 del 18 novembre 2013.

Art. 1 - Oggetto del bando
L'Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro - Direzione Regionale Veneto affitta la seguente unità immobiliare, ad uso non abitativo, sita in Legnago (VR), via Bezzecca n. 30:
-superficie: commerciale lorda totale mq. 820 così suddivisa:
piano interrato mq. 120,00, piano secondo mq. 140,00, piano quarto mq. 320,00, piano quinto mq.300,00
-destinazione d'uso: ufficio
-canone mensile richiesto/base d’asta: € 3.280,00. (€ 4,00 mese x mq)
-descrizione: (vedasi relazione tecnica allegato n.2 al presente bando) L’immobile di proprietà Inail riguarda una porzione di fabbricato ubicato nella zona centrale di Legnago, in prossimità di altri uffici pubblici, di zone commerciali e della stazione ferroviaria, con ingresso accessibile anche da parte di utenti disabili su strada dal portico al civico 30, in comune con la Sede Inail situata su altri piani.
L’intero complesso edilizio, adeguato alla normativa sulle barriere architettoniche, è perfettamente funzionante e libero. I vari ambienti si presentano in buone condizioni sia per quanto riguarda le componenti edilizie che per gli impianti tecnologici.
La zona è dotata di tutti i servizi ed ha la possibilità di parcheggio grazie alla presenza di un vicino parcheggio pubblico a pagamento. 
Art. 2 - Requisiti per l'ammissione
Possono chiedere l'assegnazione in locazione tutti coloro che:
• abbiano la cittadinanza italiana o di uno Stato appartenente all'UE o i cittadini di Stati extracomunitari regolarmente autorizzati a svolgere attività lavorativa in Italia 
• non abbiano subito condanne penali in Italia o nel paese di provenienza che comportino la perdita o la sospensione della capacità di contrarre con la Pubblica Amministrazione;
• non presentino condanne penali definitive e/o carichi pendenti in Italia o nel paese di provenienza, incidenti gravemente sulla moralità professionale;
• siano in regola con la legislazione antimafia;
• non siano debitori nei confronti dell'Inail o abbiano procedure legali in corso con l'Inail per qualsiasi motivo;
• di essere in regola ai fini contributivi e previdenziali; in caso di assegnazione dell'unità immobiliare, l'Inail acquisirà d'ufficio il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC), ove necessario.
Art. 3 - Modalità e termini di presentazione delle domande di partecipazione
Le richieste di partecipazione alla procedura dovranno pervenire in busta chiusa, sigillata sui lembi di chiusura, con l’indicazione del nominativo del mittente, il recapito (domicilio/sede legale), l’indirizzo di posta elettronica certificata e con la dicitura " Offerta per la locazione dell’unità immobiliare, in Legnago (VR) Via Bezzecca,30” ,entro le ore 12.00 del giorno 18/11/2013 a:
Inail – Direzione Regionale Veneto - Santa Croce 712, 30135 Venezia,
per il tramite di :
• servizio postale;
• consegna a mani dal lunedì al venerdì con orario 10-12 presso la Segreteria della Direzione Regionale – II piano – S.Croce 712 - Venezia ;
ovvero
• tramite posta elettronica certificata all’indirizzo veneto@postacert.inail.it
Farà fede esclusivamente la data e l’ora di ricezione della busta e non saranno, in alcun caso, prese in considerazione le domande pervenute presso altre Sedi Inail ovvero oltre il suddetto termine perentorio di scadenza oppure recapitate in modalità diverse da quelle sopra indicate.
L' Inail non si assume alcuna responsabilità per ritardi o disguidi derivanti dalla trasmissione della domanda di partecipazione e per la dispersione delle comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte dei candidati, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o di forza maggiore.
Art. 4 - Richiesta di partecipazione
La busta dovrà contenere la richiesta di partecipazione, redatta in carta libera e l’offerta economica, debitamente datate e sottoscritte.
Nella richiesta di partecipazione, l’offerente, consapevole delle sanzioni penali previste dall'art. 76 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, dovrà dichiarare, ai sensi degli artt. 46 e 47 del medesimo Decreto, sotto la propria responsabilità e a pena di esclusione, quanto segue:
-persone fisiche
• cognome e nome;
• data e luogo di nascita;
• residenza anagrafica, nonché domicilio o recapito cui indirizzare tutte le comunicazioni con indicazione del numero telefonico e dell'indirizzo di posta elettronica certificata;
• codice fiscale;
• di non avere a proprio carico sentenze definitive di condanna che determinino incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione ai sensi dell'art. 120 della L. 689/1981 e s.m.i. né di aver subito condanne penali definitive;
• di non essere interdetto, inabilitato o fallito e di non avere in corso procedure per la dichiarazione di uno di tali stati;
• di essere in regola con la legislazione antimafia;
• di non essere debitore nei confronti dell' Inail o di non avere procedure legali in corso con l'Inail per qualsiasi motivo;
-persone giuridiche
• iscrizione al Registro delle Imprese con indicazione del relativo numero e i nominativi delle persone designate a rappresentare ed impegnare la società;
• sede legale e operativa, nonché domicilio o recapito cui indirizzare tutte le comunicazioni relative alla selezione con indicazione del numero telefonico e dell'indirizzo di posta elettronica certificata;
• cognome, nome, data e luogo di nascita, codice fiscale del legale rappresentante della società e dei soci;
• mancanza, a carico del legale rappresentante e dei soci, di sentenze definitive di condanna che determinino incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione ai sensi dell'art. 120 della L. 689/1981 e s.m.i. ovvero di condanne penali definitive;
• che la società non si trovi in stato di fallimento, liquidazione, concordato preventivo, amministrazione controllata e che non siano in corso procedure per la dichiarazione di una delle predette situazioni;
• di essere in regola con la legislazione antimafia;
• di non essere debitore nei confronti dell'Inail o di non avere procedure legali in corso con l'Inail per qualsiasi motivo;
• di essere in regola ai fini contributivi e previdenziali; in caso di assegnazione dell'unità immobiliare, l'Inail acquisirà d'ufficio il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC);
Alla domanda dovrà essere allegata, a pena di esclusione, la seguente documentazione:
• fotocopia di un documento d'identità in corso di validità del sottoscrittore;
• attestazione di visita in originale rilasciata da un funzionario della Sede di Legnago, via Bezzecca, 30 a conclusione del sopralluogo, obbligatorio, all'interno dell'unità immobiliare (per i termini del sopralluogo si rimanda al successivo art. 9 del presente bando).
Nel caso di trasmissione dell’offerta tramite PEC, la richiesta di partecipazione dovrà essere sottoscritta con firma digitale ovvero con firma autografa e, in allegato, dovrà essere trasmessa anche una fotocopia del documento d’identità del sottoscrittore.
Non saranno ammesse le richieste :
• inoltrate oltre il termine indicato;
• incomplete dei dati indicati in precedenza;
• carenti delle autocertificazioni previste;
• non sottoscritte;
Art. 5 Offerta economica
L’offerta economica, datata e sottoscritta dovrà contenere i dati previsti dal modello allegato n.1 al presente bando; saranno prese in considerazione esclusivamente le offerte al rialzo rispetto al canone mensile indicato in precedenza che costituisce la base d’asta.
Nel caso di trasmissione tramite PEC, l’offerta economica dovrà essere firmata digitalmente ovvero con firma autografa e, in allegato, dovrà essere trasmessa anche una fotocopia del documento d’identità del sottoscrittore.
Art. 6 – Graduatorie
La graduatoria relativa all’ unità immobiliare disponibile sarà formata sulla base del criterio della migliore offerta presentata e, a parità di offerta, della prima busta pervenuta.
Art. 7 - Verifiche della documentazione presentata
La verifica della documentazione trasmessa e l’approvazione della graduatoria finale, sarà effettuata da una Commissione nominata e presieduta dal Direttore Regionale, dott. Alessandro Crisci.
Si precisa che la stipula del contratto di locazione sarà subordinata alla presentazione di fidejussione bancaria a garanzia del regolare pagamento del canone per l'intera durata della locazione.
Art. 8 - Stipula contratto di locazione
Il contratto di locazione sarà stipulato per un periodo 6+6 ai sensi della L. 392/1978 e della L. 431/1998.
Art. 9 - Sopralluogo
Il sopralluogo all'interno dell'unità immobiliare da locare è obbligatorio, pena l'esclusione dalla procedura di locazione, e dovrà risultare esclusivamente da apposita attestazione di visita rilasciata da un funzionario della Sede di Legnago Via Bezzecca, 30 a conclusione dello stesso.
Il sopralluogo potrà essere effettuato esclusivamente da uno dei seguenti soggetti:
a) persona fisica che presenterà domanda e/o titolare dell'impresa (nel caso di imprese individuali);
b) rappresentante legale (nel caso di società di persone, società di capitali, consorzi, ecc.);
c) eventuale persona specificamente delegata dai soggetti sopra elencati.
L'attestazione di visita dovrà essere allegata in originale alla richiesta di partecipazione alla locazione.
Per il sopralluogo, previo appuntamento, è necessario contattare, presso la Sede Inail di Legnago, la dott.ssa Alessandra Bisdomini tel. 0442/633550 e-mail a.bisdomini@inail.it; legnago@inail.it
Art. 10 - Informazioni e chiarimenti
Per eventuali informazioni e chiarimenti sulla procedura locativa è possibile contattare presso la Direzione Regionale Veneto – e.mail veneto@inail.it - fax 06/22798816 – P.E.C. veneto@postacert.inail.it
Dott. Massimo Prandi – tel. 041/2729375 –– e.mail m.prandi@inail.it
Arch. Claudio Giovannini – tel. 041/2729263 – e.mail c.giovannini@inail.it
Art.11 - Trattamento dei dati personali
Il trattamento dei dati personali è disciplinato dal D. Lgs.vo 30.06.2003 n. 196.
I dati saranno trattati esclusivamente per finalità connesse allo svolgimento della procedure ed il loro trattamento garantirà i diritti e la riservatezza dei soggetti interessati.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l'esclusione dalla selezione.
L'interessato gode dei diritti di cui alla citata legge, tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui il diritto di far rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge.
Art. 12 - Norma di rinvio
Per quanto non espressamente previsto dal presente bando, valgono, sempreché applicabili, le disposizioni previste dal codice civile e dalle leggi vigenti in materia.
f.to Il DIRETTORE REGIONALE
ALESSANDRO CRISCI


Relazione immobile

Modello offerta economica




Base Asta:

-

Ultimo aggiornamento: 18/10/2013


© 2024 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

PNRR 2021-2026 - Next Generation EU (DL 77/2021) - Progetto "Digitalizzazione dell'INAIL"


POC Legalità 2014-2020 - Progetto "Antifrode e Internal Audit"


PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 - Progetto "Qualificazione dell'INAIL come Polo Strategico Nazionale (PSN)"

Impostazioni cookie