INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Firenze - Unità immobiliare ad uso abitativo

Unita immobiliari in Firenze, via delle Carra 11 - piano 1 deg; e via delle Carra 13 - piano 5 deg; con ascensore.
Per l'unita immobiliare di via delle Carra 11 sono necessari alcuni interventi manutentivi e/o di riordino che saranno effettuati solo in caso di esito positivo della procedura di messa in locazione e prima della stipula del contratto di locazione.


Canone mensile richiesto: libera offerta da parte dell'aspirante conduttore purche ritenuta congrua, razionale e conveniente per l'Istituto

Superficie Virtuale Totale:

reale mq. 137,00 - convenzionale mq. 120,9

reale mq. 130,00 - convenzionale mq. 92,07

Destinazione Uso:

abitativo

Base Asta:

-

Procedura:

Possono chiedere l'assegnazione in locazione tutti coloro che:

  • siano residenti nel Comune in cui è ubicato l'immobile o nei Comuni limitrofi;
  • dispongano di un reddito annuo netto familiare adeguato ad assicurare la propria solvibilità per il pagamento del canone e degli oneri accessori dell'unità immobiliare richiesto.

La residenza del richiedente e la composizione del nucleo familiare dovranno risultare da autocertificazione o certificazione anagrafica come specificato nel modello di domanda.

Costituiscono condizioni preclusive all'assegnazione le seguenti situazioni:

  • essere assegnatari di altro alloggio di ente pubblico adeguato alle esigenze del nucleo familiare;
  • avere la libera disponibilità di altro alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare nel Comune in cui à ubicato l'immobile o in Comune limitrofo. È considerato adeguato l'alloggio composto da un numero di vani utili (esclusi i servizi) pari o superiore a quello dei componenti il nucleo familiare risultante da certificazione anagrafica o da autocertificazione. Sono ritenuti comunque adeguati gli alloggi composti da un numero di vani, esclusi i servizi, pari o superiori a cinque.

La proprietà di più di un appartamento, anche se non adeguato ed indisponibile, nel Comune ove è sita l'unità immobiliare richiesta in locazione o nei Comuni limitrofi comporta la inammissibilità della domanda. È da ritenere inadeguato l'alloggio che risulti di difficile utilizzazione da parte del richiedente o di uno dei componenti il nucleo familiare portatore di grave handicap.

I soggetti interessati alla locazione dovranno far pervenire apposita domanda in busta chiusa sulla quale dovrà essere riportato il nominativo del mittente e la dicitura "Richiesta di locazione per l'unità immobiliare ad uso abitativo sita in .............................. Via .......................................".

La domanda ed i documenti devono riguardare una sola unità immobiliare tra quelle concesse in locazione. Per partecipare all'assegnazione di più unità immobiliari, dovranno essere inviate tante domande per quante sono le unità immobiliari interessate.

La domanda dovrà pervenire entro le ore 12.00 del giorno 15 luglio 2013 e potrà essere consegnata esclusivamente in busta chiusa, contrassegnata sui lembi di chiusura, tramite:

  • servizio postale con raccomandata A.R. o corriere a INAIL - Direzione Regionale per la Toscana - Ufficio Attività Strumentali - Processo Lavori e Manutenzioni - Via Maurizio Bufalini 7 - 50121 Firenze per i quali fa fede la data e l'ora del timbro postale di arrivo;
  • a mano dal lunedì al venerdì con orario 10-12 per il quale fa fede la data e l'ora dell'attestazione di consegna rilasciata.

Non saranno in alcun caso prese in considerazione le domande pervenute presso altre Sedi Inail, pervenute oltre il suddetto termine perentorio di scadenza oppure recapitate in modalità diverse da quelle sopra indicate.

L'Inail non si assume alcuna responsabilità per ritardi o disguidi derivanti dalla trasmissione della domanda di partecipazione e per la dispersione delle comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte dei candidati, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o di forza maggiore.

 

Nella domanda di partecipazione redatta in carta libera, secondo il modello scaricabile dal sito www.inail.it sezione Patrimonio Immobiliare - Immobili a reddito - Affitto e debitamente sottoscritta, il candidato, consapevole delle sanzioni penali previste dall'art. 76 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, dovrà indicare sotto la propria responsabilità, a pena di esclusione, le seguenti dichiarazioni ai sensi degli artt. 46 e 47 del medesimo decreto:

  • cognome e nome;
  • data e luogo di nascita;
  • residenza anagrafica, nonché domicilio o recapito cui indirizzare tutte le comunicazioni relative al bando di assegnazione di alloggio con indicazione del numero telefonico e dell'indirizzo di posta elettronica;
  • codice fiscale;
  • dichiarazione attestante lo stato e le condizioni dell'aspirante conduttore rilevanti ai fini dell'assegnazione secondo quanto previsto nel presente avviso ed indicate nell'allegata domanda per locazione ad uso abitativo.

Alla domanda dovrà essere allegata, a pena di esclusione, la seguente documentazione:

  • fotocopia della documentazione, ove necessaria, che attesti il titolo di preferenza (es. copia del provvedimento giudiziale di sfratto unitamente alla documentazione inerente lo stato della procedura esecutiva);
  • fotocopia di un documento d'identità in corso di validità;
  • fotocopia del codice fiscale (per i cittadini italiani e per i partecipanti stranieri residenti in Italia);
  • attestazione di visita in originale rilasciata da un funzionario della Sede di Firenze al momento del sopralluogo all'interno dell'unità immobiliare (per i termini del sopralluogo si rimanda al successivo art. 9 del presente bando);
  • documentazione fiscale (modello 730, modello unico o, in mancanza, il modello CUD) dell'intero nucleo familiare.

Non sarà ammessa la domanda:

  • inoltrata oltre il termine indicato;
  • incompleta dei dati richiesti;
  • priva della documentazione, ove necessaria (es. copia del provvedimento giudiziale di sfratto unitamente alla documentazione inerente lo stato della procedura esecutiva);
  • carente delle autocertificazioni previste;
  • non sottoscritta;
  • priva dell'indicazione del reddito netto annuo;
  • carente in relazione al requisito della solvibilità.

 

In conformità alle disposizioni normative vigenti in materia, sono previsti i seguenti titoli di preferenza per l'assegnazione di alloggi ad uso abitativo a favore di:

  • sfrattati, osservando l'ordine di priorità stabilito dalla L. 25.03.1982, n. 94 e dalla Circolare del Ministero del Lavoro n. 6/Aps/30712, ferma restando la solvibilità del conduttore;
  • appartenenti alle forze dell'ordine in mobilità (carabinieri, guardie di finanza e forze di polizia) osservando come ordine di priorità quanto previsto al successivo art. 6 del presente bando di assegnazione, ferma restando la solvibilità del conduttore.

Nel caso in cui pervengano solamente offerte di soggetti rientranti nelle categorie sopra elencate, la graduatoria sarà formata in base all'offerta economicamente più vantaggiosa e, a parità di offerta, osservando l'ordine di priorità stabilito dalla Circolare del Ministero del Lavoro n. 6/Aps/3072 previa verifica della solvibilità e affidabilità dell'aspirante conduttore.

Nel caso in cui pervengano anche offerte di soggetti non rientranti nelle categorie sopra elencate, la graduatoria sarà formata in base all'offerta economicamente più vantaggiosa. In tal caso la riserva opererà solo se il titolare della stessa adegui la propria offerta a quella economicamente più vantaggiosa, onde ottenere l'assegnazione dell'alloggio. La richiesta di adeguamento dell'offerta al soggetto avente titolo di riserva sarà formalizzata per iscritto dall'Inail. Il tutto previa verifica della solvibilità e affidabilità dell'aspirante conduttore.

 

Le graduatorie relative a ciascun alloggio disponibile saranno formate sulla base dei criteri dettati al punto 1.04 della Circolare del Ministero del Lavoro n. 6/Aps/30712, e precisamente:

  • a) reddito annuo netto del nucleo familiare, calcolato ai fini Irpef, inferiore ad €. 41.316,55 per nucleo di uno o due componenti. Tale valore è aumentato di €. 5.164,57 per ogni componente aggiuntivo. La dichiarazione relativa al reddito deve essere fornita dal richiedente all'atto della domanda unitamente alla dichiarazione sostitutiva, rilasciata ai sensi del D.P.R. 445/2000 s.m.i., concernente l'inesistenza di altri redditi oltre quelli dichiarati;
  • b) lavoratori posti in mobilità per ragioni di servizio da amministrazioni pubbliche e da datori di lavoro privati in caso di rilevanza collettiva riconosciuta e certificata da Decreto del Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale;
  • c) nuclei familiari nei quali sono presenti dei portatori di handicap (con invalidità superiore ai 2/3 certificata da autorità competente);
  • d) nuclei familiari monoparentali. Si considera sussistere tale condizione nel caso di nuclei familiari dove è presente un solo genitore ed uno o più figli a carico;
  • e) nuclei familiari composti solo da soggetti ultrasessantacinquenni;
  • f) nuclei familiari in condizioni reddituali meno favorevoli, sempre ferma restando la sufficienza del reddito stesso al costo della locazione;
  • g) giovani coppie.

A parità dei suddetti titoli di preferenza, la graduatoria sarà formata sulla base del criterio della migliore offerta presentata e, a parità di offerta, della prima busta arrivata, previa verifica della solvibilità e affidabilità dell'aspirante conduttore.

 

Si precisa che la stipula del contratto di locazione sarà subordinata all'idoneità della documentazione inerente l'affittuario ed alla costituzione del deposito cauzionale pari a tre mensilità del canone.

Inoltre, per l'applicazione dei benefici di preferenza, i candidati che abbiano provveduto a darne indicazione nella domanda di partecipazione devono produrre, unitamente alla richiesta, idonei documenti che ne comprovino l'esistenza, a pena di esclusione dalla procedura.

 

Il contratto di locazione sarà stipulato per un periodo 4+4 ai sensi della L. 431/1998.

Ove possibile, potrà essere stipulato un contratto a canone concordato per un periodo 3+2.

Contatti:

&nbsp; <br /><ul><li>Dott.ssa Silvia Agabiti - tel. 055-3205344 - fax 06-22798790 - e-mail <a href="mailto:toscana-lavoriemanutenzioni@inail.it">toscana-lavoriemanutenzioni@inail.it</a></li><li>Dott.ssa Sara Gazzeri - tel. 055-3205345 - fax 06-22798790 - e-mail <a href="mailto:toscana-lavoriemanutenzioni@inail.it">toscana-lavoriemanutenzioni@inail.it</a></li></ul><br /><p>Il sopralluogo all'interno dell'unit&agrave; immobiliare da locare &egrave; obbligatorio, pena l'esclusione dalla procedura di locazione, e dovr&agrave; risultare esclusivamente da apposita attestazione di visita rilasciata da un funzionario della Sede di Firenze al momento del sopralluogo all'interno dell'unit&agrave; immobiliare.</p><p>Il sopralluogo potr&agrave; essere effettuato esclusivamente da uno dei seguenti soggetti:</p><ul><li>a) persona fisica che presenter&agrave; domanda e/o titolare dell'impresa (nel caso di imprese individuali);</li><li>b) rappresentante legale (nel caso di societ&agrave; di persone, societ&agrave; di capitali, consorzi, ecc.);</li><li>c) eventuale persona specificamente delegata dai soggetti sopra elencati.</li></ul><p>L'attestazione di visita dovr&agrave; essere allegata in originale alla domanda di partecipazione alla locazione.</p><p>Per sopralluogo &egrave; necessario contattare, presso la Sede Inail di Firenze, la Sig.ra Vittoria Pezzimenti - tel. 055-3205491 - e-mail <a href="mailto:firenze@inail.it">firenze@inail.it</a>.</p><p>I sopralluoghi potranno essere effettuati dal luned&igrave; al venerd&igrave; con orario 9-12.&nbsp;</p>

Planimetria:

Patrimonio_Affitti_Firenze2013_Planimetria.jpg

Ultimo aggiornamento: 29/05/2013

INAIL sede centrale: P.le Pastore 6, 00144 Roma (RM) - P. IVA 00968951004