INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Avviso Selezione pubblica n.1 incarico di ricerca

bando di selezione pubblica per titoli e colloquio per il conferimento di n. 1 incarico di ricerca per lo svolgimento delle attivita previste dal Progetto di ricerca CCM 23/12 ldquo;Sorveglianza e prevenzione di Staphilococcus aureus meticillino-resistente (MRSA) in allevamenti di bovine da latte del nord – est italiano e in lavoratori esposti” U.O.1.

Avviso di selezione per il conferimento di n. 1 incarico di ricerca

L’Inail – SETTORE RICERCA, CERTIFICAZIONE E VERIFICA per lo svolgimento delle attività previste dal Progetto di ricerca CCM 23/12 “Sorveglianza e prevenzione di Staphilococcus aureus meticillino-resistente (MRSA) in allevamenti di bovine da latte del nord-est italiano e in lavoratori esposti” U.O. 1.

codice CCM 23/12 – UO 1 - n. 1 incarico con laurea in Scienze Statistiche (vecchio ordinamento o laurea magistrale) 

 

Durata: 18 mesi e comunque non oltre il 23 ottobre 2014, data di scadenza del progetto, salvo proroga del medesimo, in presenza delle risorse finanziarie.
Luogo della prestazione: Centro ricerche Inail - SETTORE RICERCA - Dipartimento Medicina del Lavoro – via Fontana Candida 1 – Monte Porzio Catone.
Somma annua lorda stanziata: euro 26.336,09 (comprensivo degli oneri a carico del committente)
Conoscenze specifiche: esperienza documentata nel supporto tecnico a progetti di ricerca in ambito sanitario, in particolare nell’applicazione di strumenti statistici in studi epidemiologici riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Oggetto della prestazione: supporto tecnico alla ricerca con particolare riferimento a: codifica ed elaborazione informatica di dati provenienti da indagini siero epidemiologiche, attraverso l’utilizzo di SPSS; ricerca bibliografica e analisi di materiale e documentazione scientifica relativi al rischio biologico, collaborazione nella redazione di articoli di carattere tecnico scientifico, riferiti alle tematiche in oggetto.

I candidati per partecipare alla selezione dovranno utilizzare lo schema di domanda allegato.

L’Amministrazione si riserva comunque di richiedere, in sede di perfezionamento del conferimento dell’incarico, l’evidenza documentale di quanto dichiarato.


1. Requisiti generali e specifici di ammissione

Gli aspiranti candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
a. cittadinanza italiana o di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea;
b. titolo di studio richiesto per la professionalità per la quale si intende partecipare alla selezione.
c. esperienza e capacità acquisita, documentata da attestati di lavoro o di servizio e/o da pubblicazioni scientifiche;
d. non aver riportato condanne penali che comportino l’interdizione dai pubblici Uffici.

I requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione alla selezione.

La valutazione del requisito di cui alla lettera c) è demandata al giudizio insindacabile della commissione esaminatrice.

L’Amministrazione con provvedimento motivato, può disporre, in ogni momento, l’esclusione del candidato dalla selezione per difetto dei requisiti prescritti.

 

 

 

2. Presentazione della domanda – Termini e modalità

I candidati per partecipare alla selezione dovranno utilizzare lo schema di domanda allegato.

La domanda di ammissione alla selezione, da redigere in carta semplice, obbligatoriamente secondo lo schema allegato 1, dovrà pervenire, a pena di esclusione, unitamente ai titoli da presentare, all’Inail ex Ispesl – Unità Funzionale I^- A.P. - Via Alessandria 220/e - 00198 ROMA, entro il termine perentorio di quindici giorni successivi alla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale IV serie speciale – concorsi ed esami n.71 del 6/9/2013, riportando sulla busta la seguente dicitura “CCM 23/12 UO1”.

Le domande potranno essere inviate a mezzo del servizio postale con raccomandata con avviso di ricevimento, ovvero mediante tramite PEC nel rispetto dell’articolo 65, comma 1 d.lgs. 82/2005, all’indirizzo dcrisorseumane@postacert.inail.it.

L’articolo 65, comma 1, del decreto legislativo n. 82/2005 disciplina la validità delle istanze e delle dichiarazioni presentate alle pubbliche amministrazioni per via telematica stabilendo che esse sono valide:
a) se sottoscritte mediante la firma digitale;
b) quando l’autore è identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica o della carta nazionale dei servizi;
c) quando l’autore è identificato dal sistema informatico con i diversi strumenti previsti dalla normativa vigente nel limite temporale di vigenza previsto per detta modalità di identificazione;
c-bis) quando l’autore è identificato dal sistema informatico attraverso credenziali di accesso relative all’utenza personale di posta elettronica certificata di cui all’articolo 16-bis del d.l. n. 185/2008 convertito dalla legge n. 2/2009.

Il ritardo nella presentazione della domanda, quale ne sia la causa, anche se non imputabile al candidato, comporta l’esclusione del candidato alla selezione.

Nella domanda, possibilmente dattiloscritta, di cui si allega uno schema esemplificativo (allegato 1), l’aspirante, oltre a manifestare la volontà di partecipare alla selezione, deve dichiarare, sotto la propria responsabilità, ai sensi dell’art.46 del d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445 – testo unico delle disposizioni legislativa e regolamentari in materia di documentazione amministrativa-, consapevole che tutte le dichiarazioni di certificazione contenute nella presente domanda sono veritiere e di essere a conoscenza delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445, cui può andare incontro in caso di dichiarazione mendace, quanto segue:

a) il proprio nome e cognome;
b) la data ed il luogo di nascita;
c) la residenza;
d) la cittadinanza;
e) di non aver riportato condanne penali ovvero le eventuali condanne riportate;
f) il possesso del titolo di studio indicato al punto 1 lettera b);
g) di non trovarsi in situazione di incompatibilità, cumulo di impieghi ed incarichi ex art. 53 d.lgs.vo 165/2001;
h) di non essere stato dichiarato decaduto da precedenti incarichi presso altre amministrazioni;
i) domicilio e indirizzo (e relativo numero telefonico) al quale desidera che siano trasmesse le eventuali comunicazioni;
l) il possesso del requisito di cui al punto 1 lettera c) del presente avviso. Detto requisito, oltre ad essere dichiarato, dovrà essere anche documentato allegando alla domanda la relativa certificazione che ne attesti il possesso.

E’ fatto obbligo di unire alla domanda, a pena di esclusione, un curriculum formativo e professionale, debitamente documentato, datato e firmato dal candidato, con allegata copia fotostatica firmata, fronte e retro, del documento, datato e firmato dal candidato.

3. Cause di esclusione

Saranno esclusi dalla selezione:
1) I candidati che abbiano fatto pervenire la domanda oltre il termine perentorio di giorni quindici dalla pubblicazione del presente avviso di selezione, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale;
2) gli aspiranti le cui domande non contengano le indicazioni precisate nei punti da a) a l) del punto 2 del bando di selezione;
3) la mancata presentazione del curriculum formativo e professionale, debitamente documentato, datato e firmato dal candidato, con allegata copia fotostatica firmata, fronte e retro, del documento, datato e firmato dal candidato.

L’amministrazione non assume alcuna responsabilità in caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte od incomplete indicazioni del recapito da parte dell’aspirante o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento del recapito indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’amministrazione stessa.


4. Commissione esaminatrice

La Commissione esaminatrice, nominata dal Presidente dell’Istituto ai sensi dell’art. 9 del D.P.R. n. 487/1994 nonché dall’art.35 del Decreto Legislativo n. 165/2001, così come successivamente modificati ed integrati, dovrà procedere all’accertamento del possesso dei requisiti di cui al punto 1 lettera c) del presente bando di selezione, alla valutazione del curriculum formativo e professionale dei candidati e della documentazione presentata dai candidati ed allo svolgimento del colloquio.

Almeno un terzo dei posti di componente della predetta Commissione è riservato alle donne, ai sensi dell’art.57, comma 1, lettera a), del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165.


5. Procedura di valutazione

La valutazione consisterà nell’esame del curriculum formativo e professionale e in un colloquio vertente sulle esperienze richieste per l’incarico da conferire.

La Commissione dispone di complessivi 30 punti di cui
10 punti per la valutazione del curriculum formativo e professionale;
20 punti per il colloquio.

Sulla base del punteggio attribuito a ciascun curriculum formativo e professionale la Commissione formerà una graduatoria preliminare, dandone comunicazione all’Amministrazione, ai fini della convocazione al colloquio.

I candidati classificati fino al numero corrispondente a dieci volte il numero degli incarichi messi a selezione nonché a quelli classificatisi ex aequo nell’ultima posizione utile, saranno ammessi al colloquio.

Il colloquio avrà luogo nel giorno e nella sede che sarà comunicata con convocazione scritta inviata, almeno 15 giorni prima, all’indirizzo dei candidati ammessi a sostenerla.

Al termine del colloquio la Commissione predisporrà un elenco dei candidati con l’indicazione del punteggio ottenuto nella prova che sarà affisso nella sede di svolgimento della prova medesima.

 


6. Conferimento contratto

La Commissione esaminatrice formerà la graduatoria di merito che sarà approvata dal Direttore Centrale Risorse Umane il quale dichiarerà i vincitori della selezione.

La suddetta graduatoria sarà pubblicata nel Portale dell’Inail (www.inail.it).

Al candidato risultato vincitore sarà conferito un incarico, previa sottoscrizione di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa.

Il candidato stesso, ai sensi dell’articolo 2 comma 26 della legge 8 agosto 1995, n. 335, è tenuto all’iscrizione presso l’apposita gestione dell’assicurazione generale obbligatoria presso l’INPS.

L’Istituto, ferma restando la natura di lavoro autonomo del rapporto, provvederà ad assicurare l’interessato presso l’Inail – Istituto Nazionale contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali - contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali derivanti dall’esercizio della propria attività presso l’Istituto, a norma del d.P.R. 30 giugno 1965, n. 1124, per il periodo della prestazione.

Il presente avviso viene pubblicato sul sito dell’INAIL (www.inail.it) e per estratto nella Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale  - concorsi ed esami - n.71 del 6/9/2013

 

IL DIRETTORE CENTRALE
Dott. Giuseppe Antola         

 

Emesso Da: Settore Ricerca, Certificazione e Verifica

Info Concorso: concorsi\@inail.it

Data Inizio: 06/09/2013

Data Fine: 21/09/2013

Ultimo aggiornamento: 25/11/2013


© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004