INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Concorso scadenza 31 gennaio 2011

Selezione per titoli e colloquio per l`assegnazione di n. 1 incarico quinquennale di dirigente medico di secondo livello dell`area di medicina fisica e riabilitazione dell`INAIL

Art. 1
Posti a concorso

1. E’ indetta una selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di n. 1 incarico di dirigente medico di secondo livello dell’area di medicina fisica e riabilitazione dell’INAIL presso la Filiale di Roma “Sacra Famiglia” del Centro Protesi di Vigorso di Budrio (BO).

2. L’assunzione in servizio del vincitore della selezione è subordinata all’emanazione di  appositi decreti autorizzativi, previa istruttoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze - Dipartimento della ragioneria generale dello Stato.

Art. 2
Requisiti di ammissione

1. Per l’ammissione alla selezione è necessario il possesso dei seguenti requisiti:

1) cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea.
Sono fatte salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti. 

2) Godimento dei diritti politici.
Non possono partecipare alla selezione coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo o siano cessati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione con provvedimento di licenziamento con preavviso o senza preavviso a seguito di procedimento disciplinare o di condanna penale o siano stati destituiti, dispensati o decaduti da altro pubblico impiego per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile.
I cittadini degli Stati dell’Unione Europea devono ugualmente godere dei diritti civili e politici nel proprio Stato di appartenenza.

3) Assenza di condanne penali e di sanzioni disciplinari.
Non possono partecipare alla selezione coloro che abbiano riportato condanne penali e/o provvedimenti disciplinari.

4) Idoneità fisica all’impiego.

5) Laurea in medicina e chirurgia.

6) Iscrizione all’Ordine dei medici chirurghi.
L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei paesi dell’Unione  europea consente la partecipazione alla selezione, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

7) Anzianità di servizio di:

  • sette anni - di cui cinque nella disciplina di medicina fisica e riabilitazione (o equipollente) - e diploma di specializzazione nella disciplina stessa o in una disciplina ad essa equipollente come specificato al punto 14 della tabella B del decreto del Ministero della Sanità del 30 gennaio 1998;

ovvero:

  •  dieci anni nella disciplina di medicina fisica e riabilitazione. 

A tal fine rileva esclusivamente il servizio prestato alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche di cui agli artt. 1 e 3 del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. 

     8) Prestare servizio presso un’amministrazione pubblica di cui al punto precedente. 

I candidati originari di paesi comunitari ovvero extra-comunitari debbono avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana.

2. I requisiti per ottenere l'ammissione alla selezione, nonché quelli che costituiscono titolo di preferenza a parità di punteggio nella formazione della graduatoria o titolo di precedenza nella graduatoria stessa, debbono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande. I candidati che non incorrano in uno dei motivi di esclusione di cui al successivo art. 5, comma 1, del presente bando sono ammessi a partecipare alla selezione, con riserva di successivo accertamento dei requisiti richiesti per l'ammissione alla selezione stessa.

3. L’Amministrazione potrà disporre in qualsiasi momento, con provvedimento motivato, l'esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti prescritti. 

ART. 3
Presentazione della domanda: termine e modalità

1. La domanda di partecipazione alla selezione dovrà essere redatta su carta semplice e in carattere stampatello utilizzando esclusivamente il modello allegato al presente bando (Allegato n. 1), di cui costituisce parte integrante. Il predetto modello di domanda è reperibile anche sul Portale dell’Istituto (www.inail.it).

2. In tale domanda ciascun candidato, consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 e successive modifiche ed integrazioni, deve autocertificare, ai sensi degli artt. 46 e 47 del citato decreto, il possesso dei requisiti richiesti, come previsto al successivo art. 4, 1 comma, del bando.

3. La sola domanda così redatta dovrà essere inserita in una busta (A) sulla quale dovrà essere indicato: cognome, nome del candidato, nonché la seguente dicitura: “CONTIENE DOMANDA PER SELEZIONE INAIL A N.1 INCARICO DI DIR. MEDICO – II LIV. FISIATRA”.

Tutta la documentazione da produrre, di cui al successivo art. 4, comma 3, dovrà essere inserita in un plico (B), il quale a sua volta, dovrà recare l’indicazione del cognome e nome  del candidato e la seguente dicitura: “SELEZIONE INAIL A N. 1 INCARICO DIR. MEDICO II LIV. FISIATRA - DOCUMENTAZIONE”.4. La busta contenente la domanda (A) e il plico contenente la documentazione (B) dovranno essere entrambi inseriti in un unico pacco sul quale dovrà essere riportato il nome, il cognome, il recapito, nonché la seguente dicitura: “CONTIENE DOMANDA PER SELEZIONE INAIL A N. 1 INCARICO  DI DIR. MEDICO – II LIV. FISIATRA”.

Il plico così composto dovrà essere spedito esclusivamente a mezzo del servizio di Poste Italiane con raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo:

INAIL - Direzione Centrale Risorse Umane - Uff. II
Piazzale Giulio Pastore, 6 - 00144 ROMA

e non potrà assolutamente essere trasmesso per il tramite di Uffici centrali o periferici dell'Istituto o di altre pubbliche amministrazioni né presentato a mano presso l’indirizzo sopra specificato. 

5. Il termine perentorio per la presentazione della domanda è di 30 (trenta) giorni a decorrere dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando di selezione, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - IV serie speciale.

6. Il predetto termine, qualora venga a scadere in giorno festivo, si intenderà differito al primo giorno non festivo immediatamente successivo.

7. La domanda di partecipazione alla selezione è considerata prodotta in tempo utile se spedita entro il termine di 30 (trenta) giorni indicato al comma 5 del presente articolo. A tal fine fa fede il timbro a data apposto sulla raccomandata dall'ufficio postale accettante.

8. L'Istituto declina ogni responsabilità per eventuali disguidi o ritardi postali  nonché per il caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta o non chiara indicazione dei dati anagrafici o dell'indirizzo da parte dei candidati  oppure da mancata, o tardiva, comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda. 

ART. 4
Domanda di partecipazione

1. Nella domanda di partecipazione alla selezione il candidato deve autocertificare, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, allegando fotocopia di un documento d’identità in corso di validità:

  1. il cognome, il nome, il luogo e la data di nascita;
  2. il codice fiscale;
  3. la residenza anagrafica;
  4. il domicilio o il preciso recapito, anche diverso dal domicilio, presso il quale potranno essere inoltrate le comunicazioni dell’Istituto relative alla selezione; in caso di mancata indicazione vale ad ogni effetto la residenza.
    Ciascun candidato ha l’obbligo di comunicare tempestivamente all’INAIL - Direzione Centrale Risorse Umane - Uff. II - Piazzale G. Pastore, 6 - 00144 ROMA, le eventuali variazioni del proprio recapito.
    E’ facoltà del candidato indicare un numero telefonico, fisso e/o mobile, nonché un indirizzo di posta elettronica.
  5. il possesso della cittadinanza italiana o di uno degli Stati dell’Unione Europea o equiparati;
  6. il comune nelle cui liste elettorali è iscritto, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  7. di non aver condanne penali e/o procedimenti penali in corso, ovvero le eventuali condanne penali riportate;
  8. l’idoneità fisica all’impiego;
  9. il titolo di studio posseduto con l’esatta indicazione dell’Università che lo ha rilasciato e dell’anno accademico in cui è stato conseguito;
  10. la data di iscrizione all’ordine dei medici chirurghi;
  11. l’eventuale possesso del diploma di specializzazione in medicina fisica e riabilitazione o in una disciplina equipollente di cui al punto 14 della tabella B del D.M. Sanità del 30 gennaio 1998; 
  12. l’anzianità complessiva di effettivo servizio nella disciplina di medicina fisica e riabilitazione o nei servizi equipollenti indicati al punto 14 della tabella A del D.M. Sanità del 30 gennaio 1998, maturata in un rapporto di dipendenza presso amministrazioni pubbliche con indicazione delle posizioni funzionali o delle qualifiche attribuite, le discipline nelle quali i servizi sono stati prestati, nonché le date iniziali e terminali dei relativi periodi di attività;
  13. l’Amministrazione presso la quale presta servizio;
  14. l’eventuale possesso di titoli di preferenza a parità di merito, previsti all’art. 5 del D.P.R. n. 487/1994 e successive modifiche, specificando  l’ufficio e l’amministrazione presso cui è depositata la relativa documentazione. Tali titoli di preferenza, qualora non espressamente dichiarati nella domanda di partecipazione, non saranno presi in considerazione in sede di formazione della graduatoria finale;
  15. fermo restando il requisito di idoneità fisica, tale da permettere lo svolgimento delle funzioni richieste, il candidato portatore di handicap che necessiti di ausilio in sede di colloquio, ai sensi dell’art. 20 L. n. 104/1992 e dell’art. 16, comma 1, L. n. 68/1999, deve specificarlo nella domanda di partecipazione.
    A tal fine, la domanda dovrà essere corredata da apposita certificazione rilasciata da competente struttura sanitaria che, in relazione allo specifico handicap indichi gli ausilii necessari al fine di consentire una regolare partecipazione alla selezione.   
  16. il consenso al trattamento dei dati personali (D. Lgs. n. 196/2003).

2. La domanda di partecipazione, pena l’esclusione, deve recare in calce la firma autografa, resa in forma leggibile e per esteso, del candidato stesso, la quale, ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. n. 445/2000, non necessita di autentica.

3. Alla domanda devono, inoltre, essere allegati (plico B) come specificato al precedente art.3, comma 3:

a) un curriculum formativo e professionale datato e firmato, che dovrà essere documentato ai fini della valutazione di cui al successivo art. 7;

b) un elenco, in triplice copia e in carta semplice, della documentazione presentata.

4. Ogni titolo deve  essere documentato, pena la mancata valutazione dello stesso.
Il documento attestante il titolo deve essere prodotto in originale o copia conforme.
La conformità all’originale può essere resa anche in forma di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà di cui al D.P.R. 445/2000.

5. Si rende noto che, fermo restando quanto previsto in materia di responsabilità civile e penale dall’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000, qualora dal controllo di cui al D.P.R. stesso emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

ART. 5
Casi di esclusione

1. Sono esclusi dalla selezione:

  • i candidati che abbiano spedito la domanda di partecipazione oltre il termine di cui all’art. 3, comma 5;  
  • i candidati che abbiano spedito la domanda di partecipazione con modalità diverse dalla raccomandata o assicurata A.R., a mezzo di Poste Italiane;  
  • i candidati che abbiano prodotto la domanda di partecipazione priva della sottoscrizione autografa;
  • i candidati che non abbiano compilato integralmente la domanda secondo lo schema allegato e/o non abbiano barrato le caselle indicate come obbligatorie.

2. L’esclusione dalla selezione di coloro che non siano in possesso dei requisiti prescritti può essere disposta in qualsiasi momento con provvedimento motivato. Di tale esclusione verrà data comunicazione all’interessato.

ART. 6
Commissione esaminatrice 

1. La Commissione esaminatrice sarà nominata dal Presidente dell’Istituto ai sensi dell’art. 9 del D.P.R. n. 487/1994 nonché dell‘art. 35 del D. Lgs. n. 165/2001, così come successivamente modificati ed integrati e sarà composta da:

  • Direttore generale o un Dirigente generale dell’Istituto con funzioni di Presidente;
  • Sovrintendente Medico Generale dell’Istituto;
  • un docente universitario o un esperto nella branca della medicina fisica e riabilitazione.  

Le funzioni di segretario saranno svolte da un dipendente dell’Istituto appartenente all’Area C.

2. Almeno un terzo dei posti di componente della predetta Commissione è riservato alle donne, ai sensi dell’art. 57, comma 1, lettera a), del D. Lgs. 30 marzo 2001, n. 165.

ART. 7
Criteri di valutazione e colloquio

Formeranno oggetto di specifica valutazione:

1) il curriculum formativo e professionale dei candidati con riferimento:

a) ai titoli di studio posseduti (specializzazioni diverse da quelle utilizzate come requisito di ammissione); 
b) alla tipologia delle strutture nelle quali il candidato ha svolto la sua attività e alle relative prestazioni erogate;
c) alla posizione funzionale del candidato nelle strutture ed alle sue competenze con indicazione di eventuali incarichi connessi a posizioni di maggiore spessore organizzativo e funzionale indicanti specifici ambiti di autonomia e responsabilità professionale;
d) alle pubblicazioni scientifiche;
e) ai soggiorni di studio o di addestramento professionale per attività attinenti alla disciplina in rilevanti strutture italiane o estere di durata non inferiore a tre mesi con esclusione dei tirocini obbligatori e con esame finale;
f) alla attività didattica svolta come docente in corsi di studio per il conseguimento di diploma universitario, di laurea o di specializzazione;
g) alla partecipazione a corsi, congressi, convegni e seminari;

2) il colloquio, diretto alla valutazione delle capacità professionali del candidato nella  disciplina della medicina fisica e riabilitazione con riferimento anche alle esperienze professionali documentate e alle tematiche istituzionali INAIL, nonché all’accertamento delle capacità gestionali, organizzative e di ruolo del candidato stesso con riferimento all’incarico da svolgere.

La data del colloquio sarà comunicata nei termini e con le forme previste dalle norme vigenti in materia.
I candidati dovranno presentarsi muniti di valido documento d’identità.  

ART. 8
Punteggio

1. La Commissione esaminatrice dispone di 30 punti da attribuire nel seguente modo:

  • 20 punti complessivi per i titoli di cui al precedente art. 7, ripartiti come segue:
    • 5   punti per i titoli di cui alla lettera a);
    • 10 punti complessivi per i titoli di cui alle lettere b) e c)
    • 5   punti complessivi per i titoli di cui alle lettere d), e) f), g).
  • 10 punti per il colloquio.

2. La Commissione esaminatrice, al fine di assicurare la trasparenza amministrativa del procedimento di selezione, stabilisce, nel corso della prima riunione, i criteri e le modalità dell’attribuzione dei predetti punteggi. 

3. La Commissione, inoltre, prima dell’inizio di ciascuna sessione del colloquio, determina i quesiti da porre ai candidati. I quesiti sono proposti a ciascun candidato con estrazione a sorte.

Il colloquio si svolgerà in un’aula aperta al pubblico.

Al termine di ogni seduta la Commissione formerà l’elenco dei candidati esaminati, con l’indicazione del voto da ciascuno riportato.

L’elenco medesimo, sottoscritto dal Presidente e dal segretario, sarà affisso all’albo della sede di esame.

ART. 9
Titoli di preferenza a parità di merito

1. In materia di preferenza, a parità di merito, nella graduatoria stessa, si applica quanto disposto dall’art 5 del D.P.R. n. 487/1994 e successive modificazioni e integrazioni.  

2. Ai fini dell’applicazione del beneficio della preferenza - secondo i titoli riportati nell’allegato 2 al presente bando - i candidati che in conformità alla normativa vigente, abbiano provveduto a darne autocertificazione nella domanda di partecipazione, dovranno produrre  entro il termine perentorio di 15 (quindici) giorni decorrenti dal giorno successivo a quello in cui hanno sostenuto il colloquio, i documenti attestanti il possesso dei titoli di preferenza, come sopra dichiarati, dai quali risulti, altresì, che detti requisiti sussistevano alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione alla selezione.

3. A parità di merito e di titoli di preferenza, si applicano i seguenti criteri residuali:

a) numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno;
b) aver prestato lodevole servizio nelle amministrazioni pubbliche;
c) minore età.  

ART. 10
Graduatoria di merito -  Dichiarazione del vincitore

1. La Commissione esaminatrice formerà la graduatoria di merito, secondo l’ordine risultante dal punteggio finale riportato da ciascun candidato.

2. La graduatoria di merito, nonché quella definitiva che tiene conto dei titoli di preferenza di cui all'art. 9 del presente bando, sarà approvata dal Direttore Centrale Risorse Umane il quale dichiarerà il vincitore.

La graduatoria definitiva della selezione sarà pubblicata sul Portale dell’INAIL (www.inail.it) e ne sarà dato avviso sulla Gazzetta Ufficiale- IV serie speciale.

3. La vigenza della graduatoria, ai sensi dell’art. 35, comma 5 ter, del D.Lgs. n.165/2001, è fissata in 3 (tre) anni dalla data di pubblicazione della stessa.  

4. Alla costituzione del rapporto di lavoro si procederà nel rispetto della dotazione organica e della normativa vigente in materia di assunzioni nelle pubbliche amministrazioni, nonché nei limiti e nei tempi da questa consentiti, sempre che ciò non sia impedito da specifiche disposizioni legislative eventualmente intervenute.

5. L’assunzione in servizio è condizionata all'accertamento del possesso dei requisiti prescritti; a tal fine, con apposita lettera saranno richiesti i documenti, previsti dal successivo art. 11 del presente bando, che il vincitore dovrà presentare o far pervenire entro il termine perentorio che sarà indicato nella stessa lettera.

6. Il vincitore che, senza giustificato motivo o per motivo che l'Istituto non ritenga idoneo e sufficiente, non assuma servizio, sarà dichiarato decaduto.

7. Nel caso di rinuncia o di decadenza del vincitore, l'Istituto potrà procedere ad altrettante chiamate in servizio secondo l'ordine di posizione occupato nella graduatoria definitiva di riferimento.

8. L’Istituto garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro e il trattamento sul lavoro, nel rispetto della legge n. 125 del 10.4.1991.

ART. 11
Accertamento requisiti - Documentazione

1. I vincitori dovranno presentare o far pervenire alla Struttura richiedente, nel termine di trenta giorni a decorrere dal giorno successivo a quello in cui avranno ricevuto la relativa comunicazione, a pena di decadenza dai diritti conseguenti alla partecipazione alla selezione:

A)   la documentazione relativa agli stati, qualità personali e fatti di seguito indicati:

  • diploma di laurea in medicina e chirurgia;
  • diploma di specializzazione in medicina fisica e riabilitazione o equipollente;
  • certificato attestante l’iscrizione all’ordine dei medici chirurghi;
  • possesso della cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell'Unione Europea ovvero equiparati;
  • certificati di servizio.

B)   due fotografie recenti, entrambe firmate sul margine dall'interessato;
C)   fotocopia non autenticata di un documento di identità personale in corso di validità.

2. I vincitori che, alla data della comunicazione di cui al comma 1, siano già in servizio a tempo indeterminato presso l'Istituto, sono esonerati dalla presentazione dei documenti di cui al presente articolo, limitatamente a quelli già in possesso dell’INAIL.

ART. 12
Conferimento dell’ incarico 

1. L’incarico è conferito dal Direttore Generale, ha durata quinquennale ed è rinnovabile.

2. Il rinnovo è subordinato all’esito della verifica sull’incarico espletato con riferimento alle capacità gestionali, organizzative e di ruolo dimostrate nel quinquennio.  

3. Il rinnovo e il mancato rinnovo degli incarichi di cui al precedente comma sono disposti con provvedimento motivato dal Direttore Generale.

4. I medici non confermati sono destinati ad altra funzione ricompresa nella prima fascia funzionale.

ART. 13
Trattamento dei dati personali

1. Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, i dati personali  forniti dai candidati in sede di partecipazione al concorso o comunque acquisiti a tal fine dall’Istituto saranno oggetto di trattamento, con modalità sia manuale che informatizzata, al fine di assolvere tutti gli obblighi previsti da leggi, regolamenti, normative comunitarie, nonché da disposizioni imperative promananti da autorità a ciò legittimate.  

2. Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dalla selezione.

Ai candidati sono riconosciuti i diritti di cui all’art. 7 del citato D. Lgs. tra i quali il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui quello di far rettificare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conforme alla legge, nonché ancora quello di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. 

Tali diritti potranno essere fatti valere inoltrando le relative richieste all’INAIL - Direzione Centrale Risorse Umane, Ufficio Risorse Umane, Piazzale G. Pastore 6, 00144 Roma. 

ART. 14
Informazioni ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241 

1. Il termine presumibile di conclusione della presente selezione è stimato in otto mesi dalla data di scadenza di presentazione delle domande.

2. La struttura dell’Istituto incaricata dell'istruttoria delle domande e dell'esecuzione degli adempimenti connessi ai diversi provvedimenti previsti dal presente bando è la Direzione Centrale Risorse Umane, Ufficio Risorse Umane, Piazzale G. Pastore n. 6, 00144 Roma (tel. 06.5487.3006 - fax 06.5487.2613) presso la quale ciascun candidato potrà conoscere il nominativo del Responsabile del procedimento e dei provvedimenti relativi.

ART. 15
Accesso agli atti del concorso

1. I candidati possono esercitare il diritto di accesso agli atti della selezione se vi abbiano interesse per la tutela di situazioni giuridiche direttamente rilevanti, inviando la relativa richiesta alla Segreteria della Commissione Esaminatrice.

2. L’esercizio del diritto di accesso può essere differito al termine della procedura di selezione per esigenze di ordine e speditezza della procedura stessa.

ART. 16
Norme di salvaguardia

1. Nel caso in cui, nel corso dell’iter selettivo, sopraggiungano nuove discipline normative o contrattuali, le stesse troveranno immediata applicazione.

2. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando valgono le disposizioni contenute nel D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, nel D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 484, nel D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, nel vigente contratto collettivo di lavoro relativo all’Area VI della Dirigenza - Sezione per i professionisti degli Enti Pubblici non Economici.

3. Il presente bando sarà pubblicato, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana- IV serie speciale- e reperibile, integralmente, sul Portale dell’INAIL (www.inail.it) e presso le strutture territoriali dell’Istituto.

4. L’Istituto si riserva la facoltà di prorogare, sospendere o revocare la presente procedura, qualora ne rilevasse l’opportunità per ragioni di pubblico interesse o per intervenute disposizioni di legge, senza che per i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto.  

5. Avverso il presente bando di selezione è proponibile ricorso straordinario al Capo dello Stato in via amministrativa entro centoventi giorni o giurisdizionale al T.A.R. entro sessanta giorni dalla data di pubblicazione.

   

IL DIRETTORE CENTRALE RISORSE UMANE
(Dr Giuseppe ANTOLA)

Emesso Da: D.C. Risorse Umane

Info Concorso: fake\@inail.it

Data Inizio: 30/12/2010

Data Fine: 31/01/2011

Ultimo aggiornamento: 13/12/2012

INAIL sede centrale: P.le Pastore 6, 00144 Roma (RM) - P. IVA 00968951004