INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

I dati sull’andamento infortunistico nel 2017 ancora provvisori, sull’incremento dei casi mortali pesano le tragedie di gennaio in Abruzzo

Quasi la metà dell’incremento delle morti sul lavoro denunciate nel primo bimestre di quest’anno è legato alle sciagure di Rigopiano e Campo Felice. Per una stima più corretta del fenomeno, necessaria un’analisi di periodo più ampia

ROMA - In merito all’incremento dell’1,9% delle denunce di infortunio sul lavoro registrato nel bimestre gennaio/febbraio 2017 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, l’Inail precisa che si tratta di un dato ancora di carattere provvisorio. In particolare, sull’aumento dei casi mortali (+32 rispetto a gennaio/febbraio 2016) pesano i tragici eventi che si sono verificati in Abruzzo.

A seguito della valanga che ha travolto l’hotel di Rigopiano e della caduta dell’elicottero di soccorso presso Campo Felice, infatti, sono state registrate 15 denunce di infortunio mortale di lavoratori, quasi la metà dell’incremento dei casi rilevati rispetto ai primi due mesi del 2016.

L’Istituto sottolinea, inoltre, che la stima corretta del fenomeno infortunistico necessita di un’analisi di periodo più ampia per consentire l’adeguato consolidamento dei dati.

Infine, l’Inail segnala che le denunce di infortunio presentate all’Istituto sono ancora oggetto di istruttoria e, dunque, non rappresentano casi effettivamente accertati.

Ultimo aggiornamento: 22/03/2017


© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)