INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Progetto: Nuovi lavori, nuove tutele

Il progetto, realizzato in collaborazione tra Inail Dr Campania e Aps Napoli Pedala, è finalizzato a realizzare azioni di informazione e promozione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, rivolte a lavoratrici e lavoratori che svolgono attività di consegna di beni per conto altrui, in ambito urbano e con l'ausilio di velocipedi o veicoli a motore, attraverso piattaforme anche digitali.

Progetti Immagine Campania

Obiettivi:
•    miglioramento delle condizioni di lavoro del settore Gig economy, ciclologistica, food delivery;
•    consapevolezza dei rischi e delle condizioni di sicurezza della strada, principale luogo di lavoro dei riders;
•    ricognizione sul campo di questa componente di lavoro non essendoci uno stazionamento unico per provincia ma ci troviamo tanti ritrovi nati
•    informazione sulla manutenzione del principale strumento di lavoro, la bicicletta;
•    informazione sulle tutele legali, assicurative, sindacali dei lavoratori riders.
•    creare punti di aggregazione, per far incontrare e confrontare, nonché assistere i riders per promuovere una cultura della sicurezza e della prevenzione dei rischi per la salute sui luoghi di lavoro

Destinatari:
Lavoratori del Gig economy nello specifico alla food delivery con particolare e specifica attenzione alle aree più sommerse e meno tutelate di tale componente della forza lavoro. I lavoratori ciclologistica. Lavoratori e lavoratrici che svolgono attività di consegna di beni per conto altrui, in ambito urbano e con l'ausilio di velocipedi o veicoli a motore, attraverso piattaforme anche digitali.

Partners:
•    Aps Napoli Pedala
•    NIdiL, Nuove Identità di Lavoro, è la struttura sindacale della Cgil che dal 1998 rappresenta e tutela i lavoratori atipici

Metodologia:
Le metodologie utilizzate riguardano approcci e strumenti operativi , come la preparazione di “Kit di sicurezza” che rendono pienamente accessibili informazioni adeguate e forme di tutela. Gli strumenti principali a cui seguirà la valutazione dell'incisività della comunicazione in termini numerici sono:
  • materiali cartacei distribuiti;
  • contatti raggiunti con web mail;
  • partecipanti alle iniziative
Seguiranno rapporti qualitativi sullo svolgimento delle attività di supporto e orientamento.

Attività:
Il progetto si articola in diverse attività da realizzarsi nell'area urbana di Napoli:

•    attivazione di un hub fisico, in un luogo accogliente e dotato di area ricarica per bici elettriche, deposito zaini, bacheca annunci e relax zone, sul territorio della città di Napoli per raggiungere i lavoratori riders, soprattutto nei luoghi di aggregazione ed in quelli in cui si ritrovano per essere reclutati per le consegne. L’equipe che realizzerà gli interventi sarà composta da sindacalisti ed operatori esperti della normativa e delle tutele in materia di sicurezza e lavoro e mediatori linguistico-culturali dei principali paesi di provenienza dei destinatari dell'intervento. Gli operatori dell’hub offriranno
  •  informazioni, supporto e orientamento sulle norme e le tutele in materia di salute e sicurezza del lavoro e sulla stabilizzazione della relazione con il sistema dei servizi socio-sanitari presenti sul territorio.
  • "kit per la sicurezza" che, oltre ai materiali informativi, conterranno strumenti e dispositivi di protezione individuali (mascherine, pettorina catarifrangenti, attrezzatura per manutenzione bici ecc.).
•    attivazione di una presenza a chiamata, a seconda delle necessità per avvalersi di consulenti ed esperti da coinvolgere nelle attività (consulenti legali, esperti della sicurezza sul lavoro, ecc.,). Gli operatori stessi dell’hub del riders produrranno rapporti qualitativi sullo svolgimento delle attività in oggetto e potranno attivare strumenti conoscitivi a partire dalla relazione instaurata con i lavoratori.

•    progettazione, produzione e disseminazione di materiali informativi, opportunamente tradotti nelle lingue maggiormente in uso tra i destinatari, che offriranno informazioni sui diritti e le tutele accessibili per i lavoratori stranieri, con attenzione alla normativa in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro I materiali prodotti dovranno contenere informazioni utili e presentare linguaggi diretti ed accessibili per i destinatari dell’intervento, prevedendo anche forme di coinvolgimento dei lavoratori stessi nella progettazione dei materiali in oggetto. I materiali verranno prodotti a partire da specifici bisogni informativi legati alle condizioni di lavoro dei destinatari degli interventi, ed in particolare offriranno informazioni sui diritti e le tutele accessibili per i lavoratori stranieri, con attenzione alla normativa in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. La progettazione dei materiali informativi si avvarrà di esperti nelle materie in oggetto

•    progettazione e realizzazione di uno spazio virtuale di informazione, di orientamento e consulenza con successiva attivazione di una di strumenti utili a diffondere e rendere accessibili le informazioni elaborate nel corso delle attività progettuali ad un bacino di destinatari quanto più ampio possibile.

•    realizzazione di un corso, articolato in 10 lezioni della durata di 2h con sessioni di prove pratiche. Tali lezioni saranno realizzate sia in presenza che in modalità da remoto, caricate on line e sempre fruibili dai riders, in particolare
  • manutenzione delle bici,
  • corretta postura nell'utilizzo della stessa
  • guida sicura in bici in ambiente urbano.
  • studio delle mappe di criticità della città, relative a zone più trafficate ed inquinate, con percorsi di consegna più utili e rispettosi della sicurezza sul luogo di lavoro.
Risultati attesi:
  • attivare l'hub dei riders
  • contattare, in modo diretto e indiretto, i lavoratori della food delivery e del mondo della ciclologistica.
  • fornire ai riders un orientamento sulle possibilità di attivare percorsi di impresa autonomi capaci di soddisfare al meglio le esigenze di sicurezza sul luogo di lavoro, che passa anche attraverso la definizione della flotta di mezzi da utilizzare.
  • realizzare attività di assistenza organizzata in una struttura accessibile per 10 ore al giorno 6 giorni su 7 con orario continuato, con previsione di raggiungere un numero di destinatari di 1000/1200 riders.
  • stilare opuscoli informativi, scritti in lingua inglese e francese e con linguaggi e alfabeti immediatamente accessibili per i destinatari declinati in diversi formati e con differenti batterie di tematiche, contenenti informazioni o costruiti per realizzare specifiche campagne (n.10 tipologie)..
  • realizzare un report finale in cui viene restituita una fotografia sulle principali caratteristiche dell'universo contattato;
  • creazione di una identità social 2.0 con pagina facebook e gruppo WhatsApp per far circolare informazioni.
Piano di Comunicazione:
Sono previste azioni di:
•    evento di lancio del progetto e conferenza stampa di avvio;
•    campagna promozionale che prevede la realizzazione e diffusione di  volantini e locandine multilingue da distribuire presso i diversi luoghi di aggregazione dei lavoratori migranti e in tutti i luoghi di interesse territoriale e da inviare a vari enti territoriali, ivi compresi enti pubblici che a vario titolo si occupano di lavoro, associazioni, comunità, terzo settore in genere enti;
•    gestione dei rapporti con l'esterno,
•    promozione del servizio in occasione di eventi locali e nazionali,
•    diffusione di ogni prodotto comunicazionale seguendo procedure concordate e strutturate.
•    evento finale occasione di presentazione e diffusione ad ampio raggio dei risultati, ma anche per ragionare sulla situazione sicurezza sul lavoro in Campania a partire da quanto si va muovendo a livello nazionale e locale sulla diffusione della cultura della sicurezza.

Ogni azione comunicativa sarà inoltre tempestiva, credibile, programmata, coerente e sotto il diretto controllo del responsabile della comunicazione e ogni prodotto della comunicazione conterrà chiari elementi identificativi del servizio e dei soggetti attuatori.

Ultimo aggiornamento: 22/03/2021


© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)