INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

05/10/2016

Il messaggio del presidente della Repubblica Mattarella apre i lavori del seminario Inail di Genova

Le parole del Capo dello Stato in occasione dell’evento che riunisce i tecnici della Contarp e i medici legali dell’Istituto: “La riflessione comune momento indispensabile per raggiungere nuovi traguardi nello sviluppo della prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali”

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
GENOVA - Sono state le parole di saluto del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ad aprire oggi a Genova il 9° seminario della Contarp e l’XI convegno della Sovrintendenza sanitaria dell’Inail. L’evento, in programma fino al 7 ottobre, presenta tre sessioni congiunte, a rappresentare la volontà delle due strutture dell’Istituto di operare nel segno dell’integrazione e di una sempre più stretta sinergia.

“Incoraggiare e sostenere ogni sforzo di approfondimento”. “La riflessione comune di tutti coloro che si occupano di medicina legale previdenziale – medici, specialisti, cultori della medicina legale e del lavoro, siano essi provenienti dal mondo accademico o da quello istituzionale – rappresenta un momento indispensabile per raggiungere nuovi traguardi, che consentano di sviluppare la prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali – si legge nel messaggio del Capo dello Stato – Ogni sforzo di approfondimento in questa direzione va incoraggiato e sostenuto”.

“Indispensabile unire le forze per migliorare la tutela di infortunati e tecnopatici”. Rivolgendosi al commissario straordinario dell'Inail, Massimo De Felice, Mattarella ha sottolineato che “allo stesso modo è indispensabile unire le forze per migliorare la tutela degli infortunati sul lavoro e dei tecnopatici, attraverso la valorizzazione e la valutazione dell’efficacia dei diversi supporti di carattere medico, riabilitativo o di reinserimento sociale”. “Spesso all’infortunio e alla malattia professionale segue uno stato di disabilità con problematiche specifiche alle quali va data risposta– conclude il messaggio del presidente della Repubblica – Per questo non deve affievolirsi l’impegno istituzionale post evento invalidante. In questo quadro è necessaria la considerazione dell’appropriatezza delle prestazioni sanitarie, ai fini della tutela piena del lavoratore infortunato e tecnopatico”.

Al centro delle prime tre sessioni di studio il tema comune dell’appropriatezza prescrittiva delle prestazioni. La prima giornata dei lavori – dopo gli interventi di saluto del sovrintendete sanitario centrale dell’Inail, Angela Goggiamani, e del coordinatore generale della Contarp, Fabrizio Benedetti – ha visto l’intervento introduttivo del commissario straordinario De Felice. Successivamente il programma delle tre sessioni ha affrontato in modo dettagliato il tema comune dell’appropriatezza prescrittiva delle prestazioni, declinato sia sotto l’aspetto della conoscenza e della gestione del rischio per una corretta prevenzione sanitaria, sia nell’ottica dell’appropriatezza sanitaria e tecnica nella presa in carico dei lavoratori infortunati e tecnopatici. La sessione conclusiva, infine, è stata dedicata al tema della formazione specialistica in Inail.

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)