INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

21/06/2021

Umbria, riparte la formazione in presenza

La direzione regionale Inail Umbria e la sovrintendenza sanitaria centrale avviano un percorso Ecm in quattro giornate per medici e infermieri

Immagine formazione in presenza
PERUGIA. Al via dal 22 giugno 2021 il percorso formativo “Il miglioramento continuo nei percorsi clinico-assistenziali Inail”. L'iniziativa che rientra nel Piano formativo educazione continua in medicina (Ecm) 2021 di Inail, nasce da una sinergia tra la direzione regionale Umbria e la sovrintendenza sanitaria centrale.
 
Il miglioramento continuo dei processi sanitari. Ai fini del buon andamento della nostra amministrazione e del possibile miglioramento delle logiche organizzative interne, risulta di fondamentale importanza il ruolo centrale della componente sanitaria e la sua attenzione all’accoglienza, comfort ed orientamento dell’utente, in quanto persona in condizioni di bisogno.
In tal senso, l’approccio "Lean" prevede il miglioramento continuo dei processi sanitari con il fine della standardizzazione dei risultati ottenuti dall’applicazione del metodo. Ciò a partire dalla individuazione delle attività al valore aggiunto per il paziente attraverso la riduzione degli sprechi (es. tempi di attesa), la diminuzione della variabilità e la riduzione dello stress del personale.
 
I percorsi clinico-assistenziali dell’infortunato e/o tecnopatico. L'iter formativo è orientato all’elaborazione di indirizzi operativi finalizzati al miglioramento dei percorsi clinico-assistenziali dell’infortunato e/o tecnopatico nelle strutture sanitarie interne della regione Umbria, e ad uniformare le modalità operative al fine di aumentare la soddisfazione dell'utente. Il confronto e l’analisi multidisciplinare delle tematiche istituzionali affrontate con la metodologia dei gruppi di miglioramento permetterà l’individuazione di buone prassi.
 
L'obiettivo della formazione. La finalità del corso è quella di elaborare percorsi clinico-assistenziali nella gestione dei centri medico legali, al fine di uniformare i comportamenti dei professionisti sanitari, nonché migliorare la qualità dell’organizzazione avviando un cambiamento culturale che garantisca all’infortunato e ai suoi familiari il rispetto del diritto alla salute e la completa e corretta informazione-educazione sanitaria.
Il percorso si svolge in quattro giornate formative, nel rispetto del protocollo di prevenzione e contenimento del Sars-cov-2 rilasciato dall’Istituto lo scorso 30 marzo. Ai partecipanti sono riconosciuti 31 crediti Ecm.
 
Una migliore qualità dei servizi e delle prestazioni per gli infortunati. "L’intervento - sottolinea Alessandra Ligi, direttore regionale Inail Umbria - costituisce un tassello importante nella composizione del puzzle di iniziative volte a centrare gli obiettivi strategici di innalzamento della qualità dei servizi e delle prestazioni rese agli infortunati e a raggiungere la massima efficienza dell’azione istituzionale. Allo stesso tempo non potrà che conferire il giusto impulso per la realizzazione delle migliori condizioni operative che sostengono il percorso verso la nuova normalità post-pandemica, da tutti auspicata. Un ringraziamento particolare va alla SSC che contribuirà in maniera determinante – unitamente alla formazione regionale - alla realizzazione dell’iniziativa".
 

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)