INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

16/07/2021

Progetto "Insieme possiamo cambiare il mondo", l'ulivo di Papa Francesco piantato nel giardino di Villa Colonna Bandini

Scholas Occurrentes e Inail direzione regionale Campania hanno celebrato la chiusura del progetto con l’atleta paralimpico Claudio De Vivo che ha piantato l’ulivo della pace

Progetto
NAPOLI - Si è tenuta giovedì 15 luglio presso Villa Colonna Bandini la cerimonia di chiusura del progetto “Insieme possiamo cambiare il mondo” frutto della collaborazione tra Inail Direzione regionale Campania e Scholas Occurrentes. Presenti all’appuntamento, che celebrava la conclusione di una serie di incontri formativi, il direttore regionale Inail Campania Daniele Leone, il direttore mondiale di Scholas Occurrentes José Maria del Corral e l’assistito Inail Claudio De Vivo.
 
La forza del progetto. A più di un anno di distanza dall’avvio della terza edizione, la giornata conclusiva ha raccolto il meglio dell’intero percorso costituendo un momento emozionante e di incontro dopo lunghi periodi di distanza forzata. Mesi in cui le attività del progetto non si sono però mai fermate, ma sono continuate anche nei momenti più bui con numerose attività o anche solo per “un caffè virtuale”. Sport, arte e tecnologia le direttrici in cui si è mossa la terza edizione del progetto di reinserimento sociale rivolto ai lavoratori che hanno subito gravi incidenti sul lavoro e sono assistiti e supportati dalle sedi territoriali Inail della Campania. Scholas Occurrentes, attraverso gli incontri, si è messa all'ascolto dell'Essere, dell’unicità e della bellezza che ognuno ha dentro di sé, nonostante le difficoltà che si sono incontrate nella vita.

L’ulivo di Papa Francesco a Villa Bandini. Il momento più importante e atteso di tutta la giornata è stato rappresentato dalla piantumazione dell’ulivo avvenuta per mano del campione italiano di atletica paralimpica Claudio De Vivo, alla presenza dei direttori di Inail Campania Daniele Leone e dell’organizzazione internazionale José Maria del Corral. De Vivo, soddisfatto dell’intero percorso ed emozionato per la partecipazione all’evento conclusivo, ha espresso il proprio auspicio per il futuro: “Mi auguro di ritrovarci tutti qui, all’ombra di questo ulivo, quando sarà cresciuto tra qualche anno”.
 
Le parole di Daniele Leone. Il direttore regionale Inail Campania ha elogiato l’importanza del progetto e dei risultati ottenuti: “Ringraziamo Scholas per averci permesso di prenderci cura, sotto altri aspetti, dei nostri assistiti. Questa piantumazione rappresenta il lavoro fatto con l’organizzazione che in questo modo rimane qui a Napoli, nel posto migliore che potessimo trovare, non scelto a caso, ma un posto molto vicino alla villa e così, simbolicamente, vicino al nostro cuore”.
 
José Maria del Corral: “La pace viene dall’alto e dal basso”. Il direttore dell’organizzazione internazionale voluta da Papa Francesco ha mostrato gratitudine per l’atto conclusivo del progetto. Durante la piantumazione ha ricordato: "Quando Papa Francesco piantò il suo primo ulivo, ci tenne a ricordare che si può pensare la pace come proveniente dall'alto o, al contrario, dal basso, quindi da noi stessi, dalle nostre mani e dal nostro lavoro. Per questo, il pontefice invita Scholas a piantare l'ulivo nel mondo intero insieme a tutti gli sportivi, artisti e giovani, con la convinzione che l'ulivo necessiti di cura e di acqua. Questo è quello che stiamo facendo in questa casa. Grazie per aver scavato con noi nel vostro cuore una buca, affinché l'esperienza vissuta qui possa crescere in voi".

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)