INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

12/10/2022

Valutazione e gestione del rischio biomeccanico, il 21 ottobre la scadenza per iscriversi al corso di alta formazione Sapienza-Inail

Al via a novembre anche il terzo dei 12 insegnamenti che compongono il programma didattico del master di II livello sulla gestione integrata di salute e sicurezza nell’evoluzione del mondo del lavoro, giunto alla terza edizione. Possono partecipare tutti i laureati

Immagine Mariano Serrao
ROMA – Iniziano il 4 novembre prossimo le lezioni del corso di alta formazione (Caf) di Sapienza Università di Roma dal titolo “Nuove metodologie per la valutazione e gestione del rischio biomeccanico e criteri e metodi per l’adeguamento delle postazioni di lavoro”, mentre il termine per inviare le domande di iscrizione è fissato al 21 ottobre. Il Caf fa parte dell’offerta formativa del secondo modulo del master biennale di II livello sulla gestione integrata di salute e sicurezza nell’evoluzione del mondo del lavoro, promosso dall’ateneo romano e dall’Inail, per formare figure specializzate con competenze innovative, in grado prevenire e gestire il rischio nei diversi contesti lavorativi, sempre più complessi.

Sei crediti formativi e 48 ore di didattica. Il corso si pone l’obiettivo di fornire conoscenze relative ai criteri e ai metodi necessari a classificare e gestire il rischio biomeccanico, con approfondimenti sui metodi standardizzati, come le norme ISO 11228 1-2 e 3, e sull’utilizzo di tecnologie innovative, anche per l’adeguamento delle postazioni di lavoro. Proposto dal Dipartimento di scienze e biotecnologie medico-chirurgiche della Facoltà di farmacia e medicina, il Caf è articolato in 48 ore di didattica frontale (in presenza e sincrona online a distanza), con il riconoscimento di sei crediti formativi.

Riabilitazione del gesto lavorativo e adeguamento delle postazioni. Durante le lezioni gli studenti hanno la possibilità di approfondire diversi temi, come l’analisi del movimento, l’integrazione delle metodiche di analisi elettromiografica e la cinematica. Tra gli altri argomenti inseriti nel programma, l’utilizzo delle nuove tecnologie di biomeccanica clinica nella valutazione del gesto lavorativo nella disabilità motoria e nelle malattie neurologiche, la riabilitazione del gesto lavorativo e l’adeguamento delle postazioni di lavoro in epoca moderna.

I Caf sono aperti a tutti i laureati. Ai corsi di alta formazione previsti dal Il secondo modulo del master possono accedere tutti i laureati di primo e secondo livello, i laureati magistrali e i laureati di vecchio ordinamento. In programma tra novembre 2022 e gennaio 2024, i Caf sono incentrati su diversi temi, tra i quali la gestione del rischio elettrico ed elettromagnetico, lo smart working, la tutela penale della sicurezza sul lavoro, i metodi statistici per la ricerca e la pratica biomedica e l’utilizzo di nanomateriali, sensori e tecnologie indossabili.

© 2024 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

PNRR 2021-2026 - Next Generation EU (DL 77/2021) - Progetto "Digitalizzazione dell'INAIL"


POC Legalità 2014-2020 - Progetto "Antifrode e Internal Audit"


PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 - Progetto "Qualificazione dell'INAIL come Polo Strategico Nazionale (PSN)"

Impostazioni cookie