INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

13/12/2018

“Gazzetta sports awards”, Oney Tapia proclamato atleta dell’anno nella categoria Paralimpici

Il campione italo cubano, testimonial della campagna informativa Inail sul reinserimento delle persone con disabilità da lavoro nei casi di nuova occupazione, si è aggiudicato il premio in ex aequo con Bebe Vio

(.jpg - 45 kb)
MILANO - Il lanciatore del peso, primatista mondiale agli europei di Berlino, ha ottenuto il “Gazzetta sport award”, il riconoscimento con cui il quotidiano “La Gazzetta dello sport” celebra, alla fine di ogni anno, lo sport e i suoi protagonisti. Motivazione della giuria: “Nel 2018, a maggio, a Chiuro (Valtellina), stabilisce il primato mondiale nel lancio del disco fra i non vedenti con 44.65 metri. Il 23 agosto, agli europei di Berlino, vince due titoli, nel lancio del disco con 46.07 che gli vale il nuovo record mondiale e nel getto del peso con 12.48 metri”. “Ai giovani dico - ha dichiarato l’atleta in occasione della consegna del premio - ogni volta che fate qualcosa di nuovo, diventerete più grandi”.

Oney Tapia è il testimonial della campagna informativa Inail sul reinserimento lavorativo. Per il suo coraggio e la sua determinazione, lo sportivo azzurro, assistito Inail, con alle spalle una dolorosa storia di infortunato sul lavoro, è stato scelto, nei mesi scorsi, dall’Istituto, come testimonial della campagna informativa per il reinserimento delle persone con disabilità da lavoro, nei casi di nuova occupazione. Sulla base di quanto previsto dalla circolare Inail n. 30 del 25 luglio 2017, l’Istituto può rimborsare ai datori di lavoro, fino ad un massimo di 150 mila euro, per ogni progetto personalizzato di reinserimento lavorativo. 

L’incidente a Lodi, nel maggio 2011, mentre lavora come giardiniere. È il maggio del 2011, Oney Tapia sta lavorando a Lodi, come “tree climber”, (giardiniere arrampicatore), nel tagliare il tronco di un albero, un ramo lo investe, in pieno volto, condannandolo alla cecità. Grazie all’aiuto della moglie e della mamma che lo raggiunge in Italia, dopo un periodo di scoramento, il ragazzo venuto da L’Avana trova la forza di convivere con le ombre e di reagire alle avversità. Pratica il goalball, il gioco ideato dai veterani francesi non vedenti della grande guerra e con la nazionale partecipa a tre europei. Inizia la sua seconda vita.

A Berlino la conquista del record del mondo nel lancio del disco. Nel 2013 si avvicina all’atletica specializzandosi nelle discipline del lancio del disco e del getto del peso categoria F11. Nel 2016 agli europei di Grosseto si aggiudica la medaglia d’oro in entrambe le categorie. Alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro conquista l’argento preludio al primo record del mondo di Chiuro in Valtellina e al trionfo degli europei di atletica di Berlino dello scorso agosto, dove fa volare il disco oltre i 46 metri, conquistando l’oro e un nuovo primato mondiale.

“Più forte del buio” l’atleta ha raccontato in un libro la sua esperienza. “Con il passare dei giorni le ombre si sono perse e sono tornate in fondo al buio”, ha dichiarato Tapia che in questi anni oltre a collezionare allori sui campi di atletica, ha scritto un’autobiografia dal titolo “Più forte del buio”, in cui ha raccontato la sua esperienza e vinto, in coppia con la ballerina Veera Kinnunen, l’edizione 2017 della trasmissione televisiva Rai “Ballando con le stelle”.

Tra gli sportivi premiati anche la nazionale di volley femminile e la sciatrice Sofia Goggia. Oltre che a Oney Tapia e Bebe Vio, i “Gazzetta sports awards” sono stati assegnati alla sciatrice Sofia Goggia, migliore donna sportiva dell’anno, a Filippo Tortu, primo italiano a correre i 100 metri in meno di dieci secondi, alla nazionale di pallavolo femminile, a Massimiliano Allegri, Mauro Icardi, al ciclista Elia Viviani. Premiati anche il motociclista Francesco Bagnaia, come miglior promessa e la nuotatrice Simona Quadarella, come rivelazione dell’anno.

INAIL sede centrale: P.le Pastore 6, 00144 Roma (RM) - P. IVA 00968951004