INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

10/10/2018

A Roma il seminario “Social media e storytelling per raccontare Inail”

Nuovi mezzi d’informazione e tecniche narrative per comunicare in modo più efficace e diretto i servizi offerti dalla PA. Se ne parlerà nel corso dell’incontro in programma il 16 ottobre presso l’Auditorium della Direzione Generale, al quale parteciperanno esperti dell’Istituto e di alcune pubbliche amministrazioni

(.jpg - 78,8 kb)
ROMA – Come una storia da raccontare, utilizzando video e parole, con una tecnica di narrazione che punta su realismo e autenticità. Il linguaggio della pubblica amministrazione si rinnova per comunicare in modo più efficace e diretto i servizi offerti agli utenti. Nuovi mezzi d’informazione e tecniche narrative sono al centro del seminario “Social media e storytelling per raccontare Inail”, in programma il 16 ottobre presso l’Auditorium della Direzione Generale in piazzale G. Pastore a Roma. All’incontro parteciperanno rappresentanti della comunicazione Inail, dell’Istat, del Mise, del Miur, dell’associazione PA Social e di Formez PA.

“Le belle storie”: la testimonianza di Claudio De Vivo. Partendo dall’esperienza dell’Istituto, si affronteranno i diversi aspetti dell’introduzione di nuovi linguaggi e modelli di comunicazione nella PA e il loro impatto sul cittadino. È il caso di “Le belle storie”, una galleria di video ritratti in cui alcuni assistiti Inail, vittime di incidenti sul lavoro, raccontano in prima persona la propria esperienza e il percorso di riabilitazione e reinserimento sociale seguito anche grazie al sostegno dell’Istituto. Uno di loro, Claudio De Vivo, vittima di un incidente sul lavoro e oggi atleta paralimpico, parteciperà al seminario raccontando la propria storia.

Le imprese che investono in sicurezza protagoniste di #storiediprevenzione. Un altro esempio di storytelling dei servizi al cittadino è #storiediprevenzione, pillole video in cui piccoli imprenditori rappresentativi del tessuto produttivo italiano, raccontano l’importanza di investire in sicurezza. Si tratta di aziende che hanno ottenuto i finanziamenti messi ogni anno a disposizione dall’Inail attraverso il bando Isi, strumento pensato per le imprese che investono nella prevenzione di infortuni sul lavoro e malattie professionali.

Tutti gli interventi in programma. La comunicazione statistica sui social media e l’esperienza nei social del ministero dello Sviluppo Economico e del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca, sono tra i contribuiti previsti nel seminario per mostrare esempi concreti di semplificazione del dialogo con i cittadini. Nel corso della mattinata si discuterà anche di come strumenti quali Facebook, Instagram e Twitter possano facilitare la comunicazione nella PA e del rinnovamento del giornalismo pubblico in un’ottica di maggior trasparenza. Dopo i saluti istituzionali del direttore centrale pianificazione e comunicazione dell'Inail, Giovanni Paura, sarà il responsabile dei social, Michele Troianiello, a moderare il primo panel dedicato alle prospettive offerte dai social media nel dialogo con il cittadino, mentre la responsabile della comunicazione funzionale, Gemma Iacoboni, modererà il secondo panel focalizzato sui percorsi professionalizzanti all'interno della nuova Pa "social".

INAIL sede centrale: P.le Pastore 6, 00144 Roma (RM) - P. IVA 00968951004