INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

15/11/2018

Crescita sostenibile nella lavorazione del legno: a Mestre il seminario dell’Inail

L’evento è stato promosso dall’Istituto, Focal Point Italia dell’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (Eu-Osha), in collaborazione con il network nazionale tripartito e la Direzione regionale Veneto. Premiato il direttore interregionale dei Vigili del fuoco per la gestione dell’emergenza ambientale

(.jpg - 150 kb)
MESTRE - Garantire crescita e competitività aziendale nel rispetto dell’ambiente e del lavoro delle persone: è questa la sfida per una chimica sostenibile affrontata ogni giorno dalle piccole e medie imprese del settore e approfondita durante il seminario promosso dall’Inail dal titolo “Il rischio chimico nel comparto della lavorazione del legno: come supportare le Pmi in una crescita sostenibile”. L’evento, che si è svolto il 12 novembre presso il polo scientifico dell’Università Ca’ Foscari di Mestre, fa parte delle attività a supporto della campagna europea 2018/2019 “Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose”, promossa dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro e coordinata nel nostro Paese dall’Istituto, Focal Point Italia. La giornata è stata anche un’occasione per dare un segnale di speranza alle aziende del territorio, vessate dall’ultima emergenza ambientale che ha investito il Veneto. Il direttore interregionale dei Vigili del fuoco per il Veneto e il Trentino Alto Adige, Fabio Dattilo, ha ricevuto un riconoscimento per la competenza e la professionalità dimostrate e per l’impegno al fianco di lavoratori e aziende.

Salute e la sicurezza nella lavorazione del legno. Esperti del mondo accademico e della ricerca, durante la prima sessione dei lavori, hanno illustrato i principali rischi chimici per la salute e la sicurezza dei lavoratori nelle diverse attività che caratterizzano la lavorazione del legno. Dalla verniciatura, all’incollaggio e ai trattamenti antiparassitari e conservativi, ponendo l’attenzione sui rischi da esposizione alle polveri di legno.  

Il ruolo delle istituzioni a supporto delle imprese. La giornata è proseguita con una tavola rotonda durante la quale è stato affrontato il tema del sostegno concreto da dare alle aziende. L’obiettivo è quello di costruire politiche attive e strumenti pratici che rispondano alle esigenze delle imprese, con particolare attenzione alle piccole e medie, sia sul fronte della valutazione dei rischi e della formazione, sia su quello dei modelli organizzativi e di prevenzione efficaci e sostenibili. Per raggiungere lo scopo è fondamentale agire in sinergia e fare sistema con istituzioni e parti sociali.

Ester Rotoli: “Ambiente, società ed economia devono procedere insieme”. “La chimica sostenibile è un processo win win che tiene insieme ambiente, società ed economia”. Lo ha dichiarato Ester Rotoli, direttore centrale prevenzione e Manager Focal Point Italia di Eu-osha, che ha aperto i lavori. “E necessario garantire, allo stesso tempo, il rispetto del territorio, la crescita della produttività e della competitività delle aziende e un lavoro dignitoso per le persone”.

Daniela Petrucci: “Sinergie istituzionali valore aggiunto per la prevenzione”. “Le sinergie con gli enti, le istituzioni e le parti sociali realizzate in Veneto sono un valore aggiunto per la sicurezza sul lavoro ma anche per la collettività”. Queste le parole di Daniela Petrucci, direttore regionale, che ha portato il suo saluto istituzionale. “L’Inail in Veneto è, da sempre – ha aggiunto – parte attiva riconosciuta nei temi della prevenzione”.

Il piano strategico per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro. L’attenzione dimostrata dalla Regione Veneto sui temi della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro è confermata dalla firma, lo scorso luglio, insieme a enti e parti sociali, del Piano strategico per la prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro, un documento “che si affianca al piano regionale della prevenzione attualmente in vigore”, come ha spiegato Michele Mongillo della Direzione prevenzione. Fabio Menin, della Direzione formazione e lavoro, ha invece ricordato il registro regionale degli enti di formazione, istituito per “dare una garanzia di serietà e responsabilità ai datori di lavoro”.

La sinergia con l’Università Ca’ Foscari. All’Università spetta un ruolo fondamentale nella formazione dei giovani. Lo ha sottolineato Giovanni Finotto, docente di Sicurezza di laboratori e impianti presso il Dipartimento di Scienze molecolari e nanosistemi, parlando di come lo studio fornisca agli studenti “strumenti di conoscenza e capacità di analisi dei fenomeni” con l’obiettivo di “rendere concrete e applicabili le norme”.

Fabio Dattilo: “In campo contro incendi e rischi per i lavoratori”. “Noi siamo impegnati da tempo nella semplificazione degli adempimenti per i datori di lavoro”. Lo ha dichiarato Fabio Dattilo, direttore Interregionale dei Vigili del fuoco Veneto e Trentino Alto Adige, premiato con una targa durante la giornata per l’impegno profuso a favore della collettività. “La prevenzione degli incendi, ma anche degli altri rischi per i lavoratori e per l’ambiente – ha sottolineato – devono diventare sempre più parte del patrimonio culturale di tutti per essere veramente efficaci”.
 

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004