INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

23/12/2021

Il fenomeno infortunistico e tecnopatico in Puglia

Il Report, realizzato da Inail Puglia, è stato presentato oggi a Bari per mettere a disposizione di tutti gli attori del sistema della sicurezza nei luoghi di lavoro uno strumento di analisi del rischio

(jpg - 63Kb)
BARI - Presentato questa mattina presso gli uffici della Direzione regionale Inail Puglia il “Report integrato del fenomeno infortunistico e tecnopatico in Puglia”, realizzato con lo scopo di mettere a disposizione di tutti gli attori del sistema prevenzionale, un patrimonio informativo analitico sulla fenomenologia infortunistica utile per definire e individuare le migliori strategie di intervento. In un’ottica di tutela globale del lavoratore, l’efficacia delle politiche attive in materia di salute e sicurezza sul lavoro dipende sempre più spesso dalla conoscenza del fenomeno infortunistico ed è proprio per questo che il Report costituisce un valido supporto per condividere con gli stakeholder istituzionali le attività sinergiche da realizzare nei prossimi anni.  Con tale obiettivo il Report integra – a livello regionale - i dati Inail rilevati dal rapporto annuale e da open data, con quelli relativi agli indicatori socioeconomici, alle verifiche ispettive, all’incidentalità stradale, pubblicati dalle pubbliche amministrazioni competenti.
 
Giuseppe Gigante, direttore regionale Inail Puglia: “La lettura del Report offre la possibilità di una profonda riflessione su questi ultimi due anni di pandemia, su quanto e come la stessa abbia impattato su economia, imprese, lavoratori e più in generale sulla vita di tutti i cittadini. Non si tratta quindi di una semplice analisi di un dato statistico, ma lo spunto per una più ampia indagine del fenomeno infortunistico. Dati su cui riflettere e che dimostrano quanto sia articolata e lunga la strada per contrastare una problematica così complessa. Registriamo, ad esempio, che nel 2021 vi è stata una ripresa delle denunce di infortunio rispetto al 2020 (+ 4,37%) dovuta alla ripartenza economica, per arrivare a un dato assai preoccupante come quello della crescita degli infortuni mortali che segnano un + 49,09%. Un dato che deve essere oggetto di studio e approfondimento per permettere di correggere il tiro e investire in sicurezza e formazione, aggredire il fenomeno tutelando le categorie più a rischio e ponendo in essere tutti i correttivi necessari per rendere concreta e generalizzata l’attività di prevenzione nel nostro territorio regionale.”



© 2022 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)
Impostazioni cookie