INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

30/10/2018

Industria chimica, a Milano presentato il 24esimo rapporto Responsible Care

Attraverso questo programma volontario le imprese del settore si impegnano a realizzare valori e comportamenti di eccellenza nelle aree della salute, della sicurezza e dell’ambiente. Il presidente dell’Inail, Massimo De Felice: “Confermati gli importanti risultati conseguiti nella prevenzione dei rischi”

Industria chimica, a Milano presentato il 24esimo rapporto Responsible Care
MILANO - Il presidente dell’Inail, Massimo De Felice, è intervenuto questa mattina a Milano, all’Auditorium di Federchimica, al convegno di presentazione del 24esimo rapporto Responsible Care, il programma volontario dell’industria chimica mondiale con il quale le imprese del settore, attraverso le federazioni e le associazioni nazionali, si impegnano a realizzare valori e comportamenti di eccellenza nelle aree della sicurezza, della salute e dell’ambiente, per contribuire allo sviluppo sostenibile del pianeta. Come emerge dai dati presentati oggi, nelle 165 imprese associate a Federchimica che hanno adottato il programma, le malattie professionali e gli infortuni rapportati alle ore lavorate negli ultimi otto anni sono diminuiti a un ritmo medio annuo pari, rispettivamente, al 4,9% e al 4,3%.
 
“Dalle buone pratiche all’analisi statistica una visione strategica di grande efficacia”. “Anche quest’anno – ha commentato De Felice – il rapporto Responsible Care conferma, con i numeri su infortuni e malattie professionali, importanti risultati conseguiti nella prevenzione dei rischi. E conferma anche una visione strategica di grande efficacia: la valorizzazione delle buone pratiche di comportamento, l’analisi statistica come strumento per verificare le azioni, il censimento dei “quasi incidenti” per potenziare l’individuazione delle cause di pericolo, l’impegno all’informazione e alla formazione. Tutti temi ai quali il nostro Istituto guarda con grande attenzione”.
 
“I processi di innovazione richiedono creazione di cultura”. Per il presidente dell’Inail, “il protocollo di intesa con Federchimica” sottoscritto nel 2016 “è un mezzo per poter realizzare questa strategia su vasta scala, per diffondere la cultura della prevenzione in modo pervasivo, dalla scuola all’università alle imprese, anche piccole e medie. I processi di innovazione richiedono creazione di cultura. Il master ‘anti-disciplinare’ sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, realizzato dall’Istituto insieme alla Sapienza Università di Roma e sostenuto con particolare attenzione anche da Federchimica, potrà portare nuovi impulsi tecnici alla strategia del Responsible Care”.
 
La formazione alla sicurezza obiettivo di uno dei progetti premiati. Oltre a De Felice, al dibattito che ha caratterizzato i lavori del convegno – aperto dagli interventi del presidente di Federchimica, Paolo Lamberti, e del presidente del Consiglio direttivo di Responsible Care, Gerardo Stillo – sono intervenuti anche l’assessore regionale all’Ambiente della Lombardia, Raffaele Cattaneo, il presidente della commissione Industria del Senato, Gianni Pietro Girotto, e il segretario generale della Uiltec, Paolo Pirani. Nel corso della mattinata, inoltre, è stato assegnato il Premio Responsible Care ai tre migliori progetti di sostenibilità. Arkema, in particolare, è stata premiata per la sua iniziativa di formazione che punta alla condivisione dei valori e degli obiettivi di sicurezza in un contesto aziendale variegato, a causa di recenti acquisizioni e riorganizzazioni. Tutti i dipendenti dei sette stabilimenti italiani del gruppo sono stati coinvolti in un percorso volto a raggiungere l’obiettivo “zero infortuni”.

INAIL sede centrale: P.le Pastore 6, 00144 Roma (RM) - P. IVA 00968951004