INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

25/02/2019

Pubblicato il rapporto “Il mercato del lavoro 2018: verso una lettura integrata”

Dalle diverse analisi contenute nel volume, frutto della collaborazione tra Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Istat, Inail, Inps e Anpal, emerge uno scenario che esprime un elevato potenziale di sviluppo, insieme a criticità che la ripresa economica degli ultimi anni ha attenuato solo parzialmente

Pubblicato il rapporto “Il mercato del lavoro 2018: verso una lettura integrata”
ROMA - Il mercato del lavoro in Italia ha un elevato potenziale di sviluppo, ma permangono delle criticità che la ripresa economica degli ultimi anni ha solo in parte attenuato, legate in particolare ai livelli di inoccupazione e sottoccupazione e ai disallineamenti formativi e di basso livello delle qualifiche, che si intrecciano con l’acuirsi degli squilibri territoriali.
 
Gli aspetti congiunturali e ciclici intrecciati con l’evoluzione del quadro strutturale. È questo, in sintesi, lo scenario descritto dal rapporto annuale “Il mercato del lavoro 2018: verso una lettura integrata”, che affronta più tematiche intrecciando gli aspetti congiunturali e ciclici con l’evoluzione del quadro strutturale, segnato dall’uscita da una recessione profonda e persistente che ha modificato significativamente la struttura produttiva italiana, le caratteristiche dell’occupazione e i comportamenti individuali.

La pubblicazione suddivisa in sette capitoli. Nel dettaglio, i temi affrontati nei sette capitoli della pubblicazione riguardano l’andamento del mercato del lavoro nell’ultimo decennio, il sottoutilizzo del lavoro in Italia, la domanda di lavoro delle imprese e il disallineamento formativo, l’utilizzo delle agevolazioni contributive a sostegno dell’occupazione da parte delle imprese, lo studio dei percorsi e sviluppi professionali dei lavoratori negli ultimi anni, l’analisi delle modalità dei primi ingressi nel mercato del lavoro, e l’andamento degli infortuni e delle malattie professionali.
 
Con l’intesa del 2015 valorizzate le diverse fonti sull’occupazione. Quello pubblicato oggi è il secondo rapporto annuale frutto della collaborazione sviluppata nell’ambito dell’accordo quadro sottoscritto nel 2015 tra Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Istat, Inail, Inps e Anpal, con l’obiettivo di produrre informazioni armonizzate, complementari e coerenti sulla struttura e la dinamica del mercato del lavoro in Italia, valorizzando la ricchezza delle diverse fonti amministrative e statistiche sull’occupazione per fornire una lettura integrata dei dati e favorire lo sviluppo del dibattito pubblico su questo tema.
 
L’accordo quadro rinnovato per un altro triennio. L’accordo, in scadenza a fine 2018, è stato prorogato per il triennio 2019-2021 per completare il percorso avviato, che oltre alla pubblicazione del rapporto annuale comprende anche la nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione, ormai a regime da due anni, e lo sviluppo, tuttora in corso, di un sistema informativo statistico sul lavoro accessibile a tutte le istituzioni e al mondo della ricerca, che sarà collocato presso l’Istituto nazionale di statistica.

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004