INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

09/10/2020

Al Centro Inail di Lamezia Terme realizzata la prima protesi con ginocchio elettronico

A un anno dall’avvio dell’attività produttiva, si ampliano le prestazioni ad elevata tecnologia della struttura calabrese, grazie anche al modello operativo adottato, fatto di competenza, esperienza e collaborazione tra i centri protesici dell’Istituto

Centro Inail di Lamezia Terme
LAMEZIA TERME-VIGORSO DI BUDRIO. È stata realizzata a Lamezia Terme la prima protesi con ginocchio elettronico costruita dal team tecnico del Centro Protesi Inail. Dopo le protesi con sistema piede-caviglia a controllo elettronico e gli esoscheletri riabilitativi, si arricchisce quindi l’offerta di prestazioni protesiche ad elevata tecnologia. Un risultato molto positivo che giunge a un anno dall’avvio, avvenuto nell’ottobre 2019, dell’attività dell’officina ortopedica, che, nonostante il periodo di emergenza sanitaria, è cresciuta costantemente grazie al modello operativo adottato, fatto di competenza, esperienza e collaborazione tra i centri protesici dell’Istituto. La stretta sinergia tra il Centro protesi di Vigorso di Budrio e le filiali di Lamezia Terme e di Roma, garantisce omogeneità di servizio a tutti gli assistiti, indipendentemente dal luogo in cui si trovano.
 
Per ogni assistito viene elaborato un progetto personalizzato. A Lamezia il trattamento protesico viene realizzato in regime tecnico-ambulatoriale e inizia con la prima visita tecnico-sanitaria durante la quale l’équipe multidisciplinare, formata da ingegnere, tecnico ortopedico, medico, infermiere, assistente sociale e psicologo, elabora un progetto personalizzato in cui sono indicati il presidio ortopedico più idoneo e i tempi di realizzazione. “Sono molto soddisfatto”, ha affermato Giuseppe Iantorno, l’infortunato di Cosenza per il quale è stata costruita la protesi con il ginocchio elettronico. “Inizialmente avrei voluto andare a Vigorso di Budrio e quando mi è stato prospettato di venire qui, confesso di avere avuto qualche perplessità. Ma mi sono dovuto ricredere – ha sottolineato – sono stato seguito egregiamente. Non è stato necessario che io andassi al Centro di Budrio per avere un servizio di qualità, perché il Centro di Budrio è venuto da me”.
 
Teti: “Prevediamo un potenziamento del Centro di Lamezia”. “Puntiamo molto sulla competenza del personale, sulla collaborazione tra strutture e tra diverse professionalità e naturalmente sull’utilizzo della tecnologia più evoluta”, ha spiegato Gregorio Teti, direttore dell’Area tecnica del Centro Protesi Inail di Budrio e delle filiali di Roma e di Lamezia Terme. “Con il lavoro di squadra e con l’innovazione tecnologica – ha aggiunto – prevediamo di potenziare l’attività del Centro Inail di Lamezia e di offrire un servizio di elevata qualità agli assistiti del territorio”.
 
Nel Punto assistenza ausili attivo un servizio di consulenza. Alla filiale di Lamezia Terme si possono rivolgere sia infortunati sul lavoro, sia persone con disabilità congenita o acquisita di natura traumatica, vascolare o oncologica. Presso i reparti produttivi vengono costruite e applicate protesi e ortesi per tutti i livelli di amputazione. È presente anche un Punto di assistenza ausili che svolge attività di consulenza, personalizzazione e fornitura di ausili tecnici per la mobilità quali carrozzine, verticalizzatori, handbike e carrozzine sportive. Gli infortunati sul lavoro, durante il periodo di inabilità temporanea assoluta e su richiesta delle sedi Inail del territorio, possono avvalersi del Servizio di riabilitazione del Centro.
 

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)