INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

26/11/2018

Premio giornalistico nazionale “Pietro Di Donato”, proclamati i vincitori

Alla cerimonia di premiazione che si è svolta a Taranta Peligna, in provincia di Chieti, sono intervenuti, tra gli altri, il presidente del Consiglio di indirizzo e di vigilanza (Civ) dell’Istituto, Giovanni Luciano e il direttore regionale Inail Abruzzo, Nicola Negri

(.jpg - 117 kb)
TARANTA PELIGNA (CH) - Domenica 25 novembre si è svolta nella località abruzzese la cerimonia di premiazione per la VII edizione del premio giornalistico nazionale “Pietro Di Donato”, il concorso riservato ai giornalisti che nel 2018 si sono distinti nella realizzazione di un articolo o un’inchiesta su carta stampata, televisione, radio e o web, sul tema della sicurezza nell’ambiente di lavoro.

Grande successo e condivisione per la cerimonia di premiazione. Patrocinato da Inail, Anci e Amnil, con la collaborazione della Federazione nazionale della stampa (Fnsi), di Enel, Confederazione italiana agricoltori (Cia) e con l’adesione della Presidenza della Repubblica, l’evento ha riscosso, come ogni anno, grande successo e partecipazione, a dimostrazione del fatto che il tema della sicurezza sul lavoro sia un impegno di civiltà.

All’evento conclusivo della manifestazione hanno partecipato personalità ed esperti. Alla cerimonia di proclamazione dei vincitori sono intervenuti: Giovanni Legnini, già vicepresidente del Csm, Giovanni Luciano, presidente del Civ Inail, Giuseppe Giulietti, giornalista e presidente Fnsi, Franco Bettoni, presidente Anmil, Nicola Negri, direttore regionale Inail Abruzzo e Marcello Di Martino, sindaco di Taranta Peligna.

Marco Menduni vince per la carta stampata, Valentina Petrini e Giuseppe Ciulla per la tv. Sono stati premiati i primi classificati, per ogni sezione prevista dal bando, nella carta stampata, il premio è stato attribuito a Marco Menduni, autore dell’articolo inchiesta: “Muratore, magazziniere, contadino: i lavori pericolosi”. Per la sezione radiotelevisione, il riconoscimento è stato assegnato a Valentina Petrini e Giuseppe Ciulla per il servizio “Il sistema Monfalcone”.

Elena Pagliai ha vinto nella sezione internet, Carmine Gazzanni per il settore agricoltura. Per quanto riguarda la sezione web, il premio è andato a Elena Pagliai per l’inchiesta “Morire di marmo”. Il premio speciale per il settore agricoltura è stato attribuito a Carmine Gazzanni, autore dell’inchiesta “La mappa del caporalato nelle campagne del nord”.

Giovanni Luciano: “Il premio Di Donato iniziativa molto importante per l’Inail”. Per il presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza (Civ) dell’Inail: “L’appuntamento annuale del premio Di Donato costituisce per l’Istituto un evento molto importante, in cui il tema della diffusione della cultura della sicurezza e della prevenzione degli infortuni sul lavoro, si coniuga con l’aspetto letterario della narrativa e dell’informazione d’inchiesta”.

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004