INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

29/11/2019

On line il terzo numero di “PLUS! L’Italia che cresce” con due contributi editoriali dell’Inail

La ricerca tecnologica per prevenire il rischio infortuni e il bando di formazione per la sicurezza nelle piccole e medie imprese sono i temi al centro degli approfondimenti dell’Istituto nel magazine digitale del Mise e del Ministero del lavoro

(.jpg - 40,7 kb)
ROMA - “PLUS! L’Italia che cresce” ricomincia da tre. È on line il terzo numero (novembre-dicembre 2019) del magazine multimediale bimestrale del Ministero dello Sviluppo economico e del Ministero del Lavoro che, in linea con le precedenti uscite, racconta i temi legati all’innovazione, al lavoro, al welfare, al fisco, all’energia e all’ambiente. Filo conduttore della pubblicazione appena uscita: “Superare le frontiere”.

Ricerca e formazione i temi al centro dei due approfondimenti Inail. Nel nuovo numero disponibile sul Portale del Mise è possibile leggere due articoli su aspetti strategici della vita dell’Istituto come la ricerca e la formazione. La “mission” dell’Inail, nel corso degli anni, si è ampliata e arricchita, comprendendo oltre all’assicurazione e alla cura anche prevenzione, riabilitazione, reinserimento socio-lavorativo, ricerca. Nel porre al centro della propria tutela il lavoratore come persona, l’Istituto si fa interprete di una visione complessiva e non più settoriale che punta ad abbracciare l’individuo nella totalità dei suoi aspetti e delle sue relazioni.

La Ricerca Inail per migliorare la sicurezza nei luoghi di lavoro. Corredato da un video, il primo articolo racconta come la tecnologia possa venire incontro alle mutate esigenze del mercato del lavoro, sviluppando strumentazioni e applicazioni in grado di prevenire il rischio di infortuni e malattie professionali. Attraverso due dipartimenti scientifici e la Direzione centrale Ricerca, l’Inail collaborando con realtà di primo piano del mondo scientifico e accademico, sviluppa prototipi della robotica e delle tecnologie indossabili capaci di potenziare e migliorare i livelli di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Robot teleoperativi ed esoscheletri, prototipi frutto della collaborazione Inail-IIT. Dalla collaborazione tra l’Inail e l’Istituto italiano di tecnologia (IIT) di Genova sono nati due prototipi, presentati in un convegno che si è svolto a Roma presso l’Auditorium della Direzione generale Inail. Si tratta dell’esoscheletro collaborativo capace di ridurre gli effetti delle sollecitazioni muscolo-scheletriche e del robot teleoperativo in grado di sostituire i lavoratori negli interventi ad alto rischio e in ambienti confinati come serbatoi, cisterne e silo.

Bando di formazione Inail per la sicurezza nelle piccole e medie imprese. Oltre al testo dedicato alle innovazioni scientifiche e tecnologiche, il contributo editoriale dell’Inail, nel terzo numero di “Plus!”, è costituito da un articolo sul bando formazione per la sicurezza nelle piccole e medie imprese. Circa 30 mila lavoratori, tra operai, impiegati, addetti all’agricoltura, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, dirigenti e datori di lavoro, parteciperanno ai corsi finanziati dall’Avviso pubblico dell’Inail. Promosso dall’Istituto con risorse del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, il bando mira a migliorare la qualità della formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, in aggiunta a quella obbligatoria prevista dalla legge.

Il sito Incentivi.gov informa le aziende sui contributi pubblici disponibili. Nato dall’esigenza di descrivere l’operato del Mise, del Ministero del Lavoro e degli enti che intorno ad essi ruotano, il magazine “Plus!” rientra all’interno del progetto “incentivi.gov.it”, il portale che riunisce le opportunità di finanziamento per imprese, startup e cittadini. Il sito è un’abitazione informatica in grado di fornire alle aziende tutte le informazioni utili per trovare l’incentivo più adatto alle proprie esigenze. Oltre ai due ministeri e all’Inail sono impegnati nell’iniziativa, tra gli altri: Inps, Anpal, Invitalia, Agenzia delle entrate, Cassa depositi e prestiti, Gse, Enea, Unioncamere, Sace Simest.

L’Inail all’interno di Incentivi.gov. Cliccando sulla sezione “Incentivi” del Portale è possibile accedere ad una serie di voci linkabili al cui interno le aziende interessate trovano informazioni e contenuti in grado di orientarle e indirizzarle. Nell’area “Chi siamo”, digitando sulla voce “Inail” è possibile leggere numerose schede tecniche di approfondimento che spiegano in modo dettagliato le aree di intervento dell’Inail.

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004