INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

20/07/2020

Protocollo tra le parti sociali, il video realizzato da Inail nel nuovo numero di Plus!

Il magazine digitale dei Ministeri dello Sviluppo Economico e del Lavoro, online con l’edizione di luglio, agosto e settembre, dedica un articolo al filmato prodotto dall’Istituto sul documento siglato per tutelare salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Plus! magazine
ROMA - Un video-racconto in quattordici brevi episodi per spiegare le misure di contrasto alla diffusione del Covid-19 nei luoghi di lavoro contenute nel “Protocollo tra le parti sociali”, sottoscritto il 14 marzo e integrato il 24 aprile. A parlarne è Plus!, magazine digitale dei Ministeri dello Sviluppo Economico e del Lavoro, nel nuovo numero online per i mesi di luglio, agosto e settembre.

Le misure per contrastare il virus in “pillole”. Il video realizzato da Inail, spiega l’articolo, propone in modo schematico, con l’aiuto di grafica e audio per renderli più chiari e fruibili, i contenuti del Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro”. Il documento, sottoscritto dalle parti sociali, contiene raccomandazioni di carattere generale dirette a tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori nello svolgimento delle attività produttive e agevolare le imprese nell’adozione dei protocolli più adeguati per contenere il rischio contagio. I quattordici brevi “episodi” da cui è composto il video rispecchiano la struttura del Protocollo.

Prevenire l’esposizione al rischio contagio. Pubblicato a maggio sul portale Inail e sui canali social istituzionali, il filmato è ora utilizzato da enti pubblici e da piccole e grandi aziende come strumento d’informazione per i propri dipendenti. Le modalità di accesso in azienda, anche per i fornitori esterni, le indicazioni su igiene personale e sanificazione degli ambienti di lavoro, sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e sulla gestione degli spazi comuni come mense e spogliatoi sono illustrate nel video per sottolineare l’importanza di adottare comportamenti corretti per prevenire l’esposizione al rischio contagio.

Smart working e flessibilità oraria: nuovi strumenti di organizzazione del lavoro. Tra le misure per contrastare il virus, aggiunge Plus!, le clip mostrano poi quegli strumenti che durante il lockdown hanno permesso in molti settori la prosecuzione dell’attività produttiva. Smart working, turni, flessibilità oraria, utilizzati per rimodulare l’organizzazione del lavoro nella fase più critica dell’emergenza sanitaria, stanno rivelando la loro efficacia anche nel contesto attuale. Inoltre, particolare attenzione è dedicata alla gestione di una persona sintomatica in azienda e alla sorveglianza sanitaria. Per quest’ultima il Decreto Rilancio ha individuato una forma eccezionale estesa a tutte le aziende.

I temi del nuovo numero. Il nuovo numero di Plus! dedica un ampio spazio in apertura al Decreto Rilancio e agli interventi a favore di imprese, famiglie e lavoratori. La trasformazione digitale è il focus della sezione “Innovazione”, mentre la parte “Covid-19” del magazine si occupa di misure e finanziamenti per aiutare le imprese a reagire alla crisi economica e della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Infine “Ambiente e Welfare”, oltre a offrire approfondimenti su temi legati a economia circolare e sostenibilità, osserva il cambiamento del mondo del lavoro attraverso “la lente” dello smart working.

Contributi pubblici disponibili: su incentivi.gov tutte le info. Pubblicato per la prima volta a giugno 2019, con l’obiettivo di raccontare l’attività del Ministero dello Sviluppo economico, del Ministero del Lavoro e degli enti che ruotano intorno ad essi, Plus! fa parte del progetto “incentivi.gov.it”, il portale dedicato alle opportunità di finanziamento riservate a imprese, startup e cittadini. Il sito fornisce alle aziende tutte le informazioni utili per trovare l’incentivo più adatto alle proprie esigenze. Oltre ai due ministeri e all’Inail, nell’iniziativa sono impegnati, tra gli altri: Inps, Anpal, Invitalia, Agenzia delle entrate, Cassa depositi e prestiti, Gse, Enea, Unioncamere e Sace Simest.

Schede tecniche illustrano le attività dell’Istituto. Cliccando sulla sezione “Incentivi” del portale è possibile accedere a una serie di voci linkabili in cui le aziende interessate trovano informazioni e contenuti utili. Nell’area “chi siamo”, digitando sulla voce “Inail”, è possibile leggere numerose schede tecniche di approfondimento che spiegano in modo dettagliato le aree d’intervento dell’Inail.
 

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)