INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

14/01/2019

Piano nazionale Impresa 4.0, anche l’Inail nel nuovo competence center MADE

Al Politecnico di Milano sottoscritto l’atto di costituzione della nuova società consortile, che raggruppa università, provider tecnologici, consulenti, integratori di sistema, esperti della formazione, con l’obiettivo di fornire alle aziende del settore manifatturiero un sostegno concreto per l’innovazione e il trasferimento tecnologico

(.jpg - 95 kb)
MILANO - L’Aula Magna del Politecnico di Milano ha fatto da cornice venerdì mattina all’atto di costituzione del competence center MADE, società consortile che raggruppa 39 soggetti, tra provider tecnologici, consulenti, integratori di sistema, esperti della formazione che si affiancano all’ateneo milanese e alle università di Bergamo, Brescia e Pavia. Ne fa parte anche l’Inail, che con il presidente Massimo De Felice è rappresentato all’interno del consiglio di amministrazione.

A disposizione un finanziamento complessivo pari a 22 milioni di euro. Nato nell’ambito del Piano nazionale Impresa 4.0, con l’obiettivo di fornire alle aziende del settore manifatturiero un sostegno concreto per l’innovazione, al termine della procedura negoziale svolta con il Ministero dello Sviluppo economico il nuovo competence center si è garantito un finanziamento triennale di 11 milioni di euro, ai quali se ne aggiungeranno altrettanti dai partner privati. I 22 milioni complessivi saranno destinati a progetti di ricerca applicata e trasferimento tecnologico (8 milioni) e ad attrezzature e personale (14 milioni). 

Occuperà una superficie di oltre duemila metri quadrati al Campus Bovisa. MADE sarà operativo a partire dal prossimo settembre e avrà sede nel Campus Bovisa del Politecnico di Milano, su una superficie di oltre duemila metri quadrati che assicurerà un contesto particolarmente favorevole all’espansione del competence center, data la presenza di importanti realtà dedicate all’innovazione, come PoliHub, l’acceleratore dell’ateneo milanese che ospita 113 realtà imprenditoriali, e la Joint Platform del Politecnico di Milano con la Tsinghua University di Pechino. L’obiettivo è di raggiungere in tre anni più di 10mila persone, attraverso attività di informazione e divulgazione sulle potenzialità delle tecnologie digitali, e di coinvolgere circa 15mila aziende, in particolare piccole e medie imprese.

De Felice: “Per l’Istituto fondamentale la collaborazione con il mondo accademico e produttivo”. Come sottolineato dal presidente De Felice, “la collaborazione con realtà di eccellenza del mondo accademico e produttivo, finalizzata alla sperimentazione e allo sviluppo di prodotti, processi e servizi ad alto tasso tecnologico da mettere a disposizione dei lavoratori e delle aziende, è un tratto distintivo del ‘nuovo Inail’. Lo testimoniano le partnership che abbiamo promosso negli ultimi anni con l’IIT di Genova, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e il Campus Bio-Medico di Roma, per sviluppare soluzioni all’avanguardia nell’ambito della robotica riabilitativa, e anche il nostro coinvolgimento in tre delle otto proposte ammesse dal Ministero dello Sviluppo economico alla fase di negoziazione per l’istituzione dei centri ad alta specializzazione”.

I progetti con Sant’Anna di Pisa e Sapienza Università di Roma. Oltre a MADE, che ha come capofila il Politecnico di Milano, l’Inail infatti è uno dei 35 soci fondatori di Artes 4.0, centro di competenza sulla robotica avanzata e sulle tecnologie digitali abilitanti, costituito lo scorso 10 dicembre e coordinato dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ed è uno dei partner del progetto di Sapienza Università di Roma per la creazione di un competence center dedicato alla sicurezza informatica.

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004