INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

01/06/2021

“Obiettivo tricolore”, la grande staffetta riparte nel segno di Alex Zanardi

Dal 4 al 25 luglio, oltre 60 atleti paralimpici percorreranno il Paese, in 54 tappe, con handbike, bicicletta e carrozzina olimpica. Tre settimane di viaggio attraverso 18 regioni italiane, dall’Alto Adige alla Sicilia

Conferenza
ROMA - Ricomincia il viaggio di “Obiettivo tricolore”. L’iniziativa, ideata nella primavera dello scorso anno da Alex Zanardi  per dare un segnale di speranza all’Italia dopo il primo lockdown, riprende il cammino al grido di “Forza Alex…!”.  Dal 4 al 25 luglio la carovana in 54 tappe con handbike, bicicletta e carrozzina olimpica, attraverserà l’Italia dall’Alto Adige alla Sicilia. In partenza da tre località diverse, la manifestazione coinvolgerà 67 atleti paralimpici in una grande avventura all’insegna dello sport e della condivisione dei valori dell’inclusione e dell’integrazione.

Tre partenze nel segno del rosso, del bianco e del verde. L’evento avrà tre differenti partenze illuminate da tre colori: rosso, bianco e verde. La prima a mettersi in moto sarà la staffetta rossa, il 4 luglio, da La Villa in Alto Adige, in coincidenza con l’avvio della maratona delle Dolomiti; il 5 luglio prenderà il via la carovana bianca da Lecco; il 6 la staffetta verde da Verrès in Val d’Aosta. I tre percorsi convergeranno l’11 luglio a Bologna, città natale di Zanardi per poi proseguire in un'unica grande carovana in Sicilia con l’arrivo previsto a Catania per il 25 luglio. In totale saranno tre settimane di viaggio in 54 tappe che toccheranno 18 regioni compresa la Sardegna.

In alcune città sarà allestito un villaggio sportivo per diffondere i valori di Obiettivo3. Lungo il percorso saranno organizzati eventi che accompagneranno la carovana attraverso le regioni italiane. Parma, Jesolo, Bologna, Roma, Taranto, Catania ospiteranno un villaggio in cui gli sportivi partecipanti parleranno del progetto “Obiettivo3”, l’iniziativa di supporto e sostegno agli atleti con disabilità ideata e portata avanti da Alex Zanardi. Durante le tappe del viaggio non mancheranno momenti di approfondimento dedicati allo sport e alla cultura paralimpica caratterizzati dalla possibilità di provare discipline sportive e candidarsi per far parte di Obiettivo3.

Luca Pancalli: I miei complimenti a Obiettivo tricolore per una seconda edizione di grande successo. Durante la presentazione dell’iniziativa avvenuta nella sede del Comitato italiano paralimpico, a Roma, è intervenuto Luca Pancalli, nei giorni scorsi rieletto presidente del Cip: “Il senso di questa grande staffetta si evince proprio nel passaggio di mano in mano del testimone di una grande comunità, una squadra che condivide un percorso comune di vita, speranza e sacrifici. I miei complimenti a ‘Obiettivo Tricolore’, per una seconda edizione di grande successo”.

Barbara Manni: La nostra missione è far crescere e portare avanti il progetto voluto da Alex. L’iniziativa è stata illustrata anche da Barbara Manni Marketing and Communication manager di Obiettivo3: “Abbiamo una missione far crescere e portare avanti il progetto voluto da Alex. La seconda edizione di questa grande staffetta assume quest’anno per noi un significato ancora più profondo, quello cioè di resistere e crescere. Quanto accaduto ad Alex non poteva e non doveva spegnere il percorso fatto fino a quel momento. Anzi, abbiamo cercato di farlo crescere ancora di più, arricchendolo con nuove iniziative e azioni ancora più forti, abbiamo cercato nuove collaborazioni, facendo rete con federazioni, associazioni, enti e abbiamo raccolto il sostegno di amministrazioni, aziende e media partner sensibili, per poter realizzare una nuova entusiasmante edizione di questa staffetta”.

Diego Gastaldi: Alex è stato la scintilla e noi siamo il fuoco. L’iniziativa sportiva è stata poi raccontata da alcuni atleti di Obiettivo 3, Diego Gastaldi, Tiziano Monti, Laura Roccasalva, che hanno evidenziato come il significato di questo progetto sia racchiuso negli insegnamenti di Alex Zanardi. Diego Gastaldi ha spiegato: “Alex è stato la scintilla e noi siamo il fuoco che deve continuare a bruciare, perché siamo un esempio per molti ragazzi in difficoltà” .

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)