INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

17/06/2019

“Plus!”, nel nuovo magazine digitale del Mise e del Ministero del Lavoro due articoli sugli incentivi Inail

I contributi erogati con il Bando Isi e le misure per il reinserimento lavorativo degli infortunati sono i temi al centro dei due approfondimenti. All’interno del portale Incentivi.gov.it le schede tecniche sugli interventi dell’Istituto

“Plus!”, nel nuovo magazine digitale del Mise e del Ministero del Lavoro due articoli sugli incentivi Inail
ROMA - “Plus!”. Nel linguaggio del marketing il “plus” è l’elemento che distingue un prodotto rispetto ad altri concorrenti che di esso sono privi. “Plus!”, sottotitolo “L’Italia che cresce”, è il magazine digitale del Ministero dello Sviluppo economico e del Ministero del Lavoro dedicato ai temi dell’innovazione, degli investimenti, del lavoro e del welfare, del fisco, dell’energia e dell’ambiente. Il primo numero (luglio-agosto 2019) è disponibile da lunedì 17 giugno.

Nella sezione “Lavoro e welfare” il focus sui contributi alle imprese. Nella sezione “Lavoro e welfare” è possibile leggere due testi di approfondimento riguardanti i contributi erogati dall’Inail a favore di imprese e datori di lavoro. Se “Contributi fino a 150.000 euro per chi assume un disabile da lavoro” sviluppa il tema delle previsioni regolamentari relative al reinserimento lavorativo di chi abbia subìto un infortunio o contratto una malattia professionale, “Sicurezza sul lavoro, finanziamenti per 370 milioni” illustra i contenuti del Bando Isi 2018, avviso pubblico con cui l’Istituto quest’anno mette a diposizione delle aziende che investano in prevenzione quasi 370 milioni di euro.

Tra i contenuti del primo numero anche approfondimenti sul Fondo nazionale innovazione e sulla banda ultralarga. Il magazine nasce dall’esigenza di raccontare l’operato del Ministero dello Sviluppo economico, del Ministero del Lavoro e degli enti che intorno ad essi ruotano. Nel primo numero si parte dal Fondo nazionale innovazione passando per la banda ultralarga, spiegando come le Camere di commercio possano aiutare le imprese nel percorso di digitalizzazione. Approfondimenti sono dedicati anche alle novità introdotte dall’Agenzia delle entrate per la semplificazione della dichiarazione dei redditi e alle quattro app per avere i servizi Inps a portata di mano.

Il portale “Incentivi.gov.it” consente alle aziende di trovare il finanziamento più adatto. La pubblicazione del magazine “Plus!” rientra all’interno del progetto “Incentivi.gov.it”, il portale dei Ministeri dello Sviluppo economico e del Lavoro che raccoglie al proprio interno le opportunità di finanziamento per imprese, startup e cittadini. Si tratta di una piattaforma informatica che, grazie alla collaborazione di molti enti impegnati nel sostegno alle imprese, offre alle aziende la possibilità di trovare l’incentivo più adatto alle proprie esigenze. Oltre ai due ministeri e Inail, sono impegnati nell’iniziativa, tra gli altri: Inps, Anpal, Invitalia, Agenzia delle entrate, Cassa depositi e prestiti, Gse, Enea, Unioncamere, Sace Simest.

Schede di approfondimento sui contributi Inail consultabili attraverso il portale. Cliccando sulla sezione “Incentivi” del portale si accede ad una serie di voci linkabili al cui interno le aziende interessate possono trovare informazioni e contenuti in grado di orientarle e indirizzarle. Nell’area “Chi siamo”, cliccando sulla voce “Inail” è possibile trovare numerose schede tecniche di approfondimento che spiegano in modo dettagliato le aree di intervento dell’Inail.

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio: “Breve documento per trovare l’incentivo giusto”. “Questo vademecum ragionato sugli incentivi – scrive il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio nel sito Incentivi.gov.it – è un breve documento nel quale gli imprenditori potranno trovare l’incentivo giusto a seconda di ciò che davvero gli serve, del loro territorio o della dimensione della loro azienda”.

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004