INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

11/06/2020

Prime cure Inail a supporto dei servizi sanitari in Lombardia

Nell’emergenza pandemica Covid-19 la Direzione regionale Inail Lombardia avvia 9 nuovi ambulatori prime cure, per garantire assistenza agli infortunati e ai tecnopatici lombardi

Immagine prime cure Inail a supporto dei servizi sanitari
Milano - Sulla base di un consolidato rapporto con Regione Lombardia, con cui è in procinto di rinnovo un protocollo sull’erogazione delle prestazioni integrative, di assistenza sanitaria e riabilitative, nell’attuale contesto socio-sanitario determinato dal Covid-19 l’Istituto ha intrapreso la strada del potenziamento delle prime cure Inail, ampliando il numero degli ambulatori da cinque a quattordici. Gli assistiti potranno dunque essere presi in carico presso gli ambulatori presenti nelle sedi di: Brescia, Como, Cremona, Gallarate, Lecco, Legnano, Lodi, Mantova, Milano Boncompagni, Monza, Rho, Sesto San Giovanni, Varese a cui, nel giro di pochi mesi, si aggiungerà anche Bergamo.
 
Prescrizioni specialistiche e diagnostiche con apparecchiatura all’avanguardia.  Il rinnovamento degli ambulatori, con l’avvio prime cure, garantirà agli assistiti la possibilità di ottenere direttamente dal medico Inail prescrizioni specialistiche e diagnostiche con strumentazione all’avanguardia, alleggerendo il lavoro dei medici di medicina generale e accelerando il coerente percorso di guarigione del lavoratore. Le discipline specialistiche fornite, in via prioritaria, sono chirurgia, infettivologia, ortopedia, medicina interna, medicina del lavoro, medicina legale, pneumologia e psichiatria.

La presa in carico e la tutela dell’infortunato. L’ampliamento delle prestazioni sanitarie, è stato intrapreso anche per potenziare il servizio e la tutela prevista dall’articolo 42 del Cura Italia, che prevede la presa in carico e la tutela dell’infortunato nei casi accertati di malattia infortunio Covid-19, e dall’ art. 10, della medesimo legge, che consente l’assunzione, a tempo determinato, di personale medico ed infermieristico nelle strutture sanitarie Inail per meglio fronteggiare l’emergenza sanitaria. Il personale sanitario degli ambulatori Inail lombardia aumenterà dunque di 30 medici specialisti e 20 infermieri.

Le cure e le prestazioni per la corretta tutela dei lavoratori.“Inail Lombardia con il potenziamento delle prime cure offrirà ai lavoratori infortunati e affetti da malattie professionali del nostro territorio – dichiara Alessandra Lanza - Direttore regionale Inail Lombardia – tutte le cure e le prestazioni necessarie per la corretta tutela, affiancando la sanità territoriale e operando in modo tempestivo e sinergico a vantaggio delle imprese e della salute dei lavoratori”.
 

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)