INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

20/10/2020

Occupazione e welfare nel dopo pandemia al centro del Festival del Lavoro 2020

All’evento online del 23 ottobre, organizzato dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, sarà presente anche l’Inail, con contributi di professionisti e ricercatori dell’Istituto su responsabilità dei datori di lavoro e ripresa delle attività produttive in sicurezza

Festival del lavoro 2020
ROMA – Si svolgerà esclusivamente da remoto, in modalità online, sui social e sui principali siti di informazione, e sarà concentrata in una sola giornata l’undicesima edizione del Festival del Lavoro, la manifestazione annuale promossa dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro e dalla Fondazione studi consulenti del lavoro ideata per essere un punto di riferimento e un momento di un confronto a tutto campo su occupazione, diritto e economia. Quest’anno, in relazione agli effetti e alle ripercussioni che l’emergenza pandemica sta avendo sul mondo del lavoro, il programma riserva una particolare attenzione alle tematiche connesse alla sicurezza sanitaria e lavorativa e alla prevenzione degli infortuni.

Nel Festival gli aggiornamenti su economia e mercato del lavoro. L’evento si svolgerà venerdì 23 ottobre, e sarà anticipato, nel pomeriggio del 22 ottobre, da un’anteprima di presentazione degli argomenti e degli ospiti dell’edizione 2020, con i primi webinar tematici dedicati principalmente ai modelli di organizzazione dell'impresa e dei rapporti di lavoro e all’occupazione femminile. Nella giornata del Festival, invece, l’attenzione dei rappresentanti delle istituzioni, del mondo sindacale e dell’impresa, dei professionisti e degli accademici invitati, si sposterà sui cambiamenti in atto nel mercato del lavoro e sugli scenari di trasformazione che caratterizzeranno l’occupazione nei prossimi anni.

La partecipazione Inail: un focus sulle responsabilità delle imprese. Al Festival del Lavoro l’Inail sarà presente attraverso il contributo di professionisti e ricercatori che interverranno ad alcuni incontri. In particolare, il direttore centrale rapporto assicurativo, Agatino Cariola, parteciperà alla tavola rotonda "Covid: la responsabilità del datore di lavoro sui propri dipendenti", in programma nell’anteprima del 22 ottobre alle 18.50, dove si parlerà degli adempimenti in capo al titolare dell’impresa nel prevenire incidenti sul lavoro nello scenario epidemico e del ruolo di vigilanza esercitato dall'Inail.

Ripartire dal lavoro in sicurezza. La ripresa delle attività lavorative e le misure di prevenzione da applicare in relazione alla pandemia sarà il tema del webinar del 23 ottobre alle 15, in cui interverranno come relatori Fabio Boccuni, ricercatore del Dipartimento di medicina, epidemiologia, igiene del lavoro e ambientale (Dimeila), e Luciano Di Donato, direttore di laboratorio presso il Dipartimento innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici (Dit). A questi due convegni, come agli altri webinar in programma, è possibile partecipare dopo aver compilato il format di registrazione disponibile sul sito del Festival.

Bettoni: “Consulenti del lavoro interlocutori preziosi per disseminare la cultura della prevenzione nelle imprese”. Per il presidente dell’Istituto, Franco Bettoni, intervenuto in un video di saluto pubblicato sul sito del Festival, “la manifestazione rappresenta un appuntamento importante per parlare di questioni sociali ed economiche legate all’occupazione e al welfare. Il tema della sicurezza negli ambienti di lavoro – ha proseguito Bettoni - è centrale all’interno del Festival e l’Istituto vuole offrire il suo contributo attraverso la divulgazione di informazioni utili sui temi della prevenzione e sul reinserimento delle persone con disabilità da lavoro. Inail e Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro collaborano da anni per diffondere la cultura della sicurezza, e consideriamo da sempre i consulenti del lavoro preziosi interlocutori tra le aziende e l’Istituto. Siamo convinti – ha concluso il presidente - che la loro professionalità debba essere valorizzata al massimo e rappresentare un veicolo di disseminazione nella cultura della prevenzione nelle imprese per promuovere eticamente i meccanismi assicurativi di sostegno per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro”.

© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)