INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

28/08/2018

Campionati paralimpici di Berlino: Tapia oro nel peso, Caironi prima nei 100 metri, argento per Contrafatto

Gli atleti assistiti dal Centro Protesi Inail ancora protagonisti nella competizione internazionale di atletica leggera che si è conclusa domenica scorsa nella capitale tedesca

(.jpg - 134kb)
BERLINO - Nelle ultime due giornate dei campionati paralimpici di atletica leggera a Berlino, ancora riconoscimenti per gli atleti azzurri assistiti dall’Inail. Dopo il record del mondo e il primo posto nel lancio del disco Oney Tapia si aggiudica l’oro anche nel getto del peso. Martina Caironi e Monica Contrafatto conquistano l’oro e l’argento nei 100 metri.

Oney Tapia vince la seconda medaglia d’oro. Il campione italo-cubano, assistito Inail, è ancora una volta il migliore anche nel getto del peso, categoria non vedenti F11. Al primo tentativo l’atleta ha raggiunto la misura di 12.48, un metro oltre il secondo classificato Miroslaw Madzia”. Lo sportivo azzurro è testimonial della campagna informativa Inail per il reinserimento lavorativo per le persone con disabilità da lavoro per i casi di nuova occupazione.

Oro per Martina Caironi, argento per Monica Contrafatto. Nella gara dei 100 metri a tagliare il traguardo per prima è stata Martina Caironi, assistita dal Centro Protesi Inail di Vigorso di Budrio che con il tempo di 14.91 ha vinto la seconda medaglia d’oro consecutiva agli europei di Berlino, dopo aver conquistato il podio più alto, qualche giorno fa, nel salto in lungo. Al secondo posto la velocista siciliana Monica Contrafatto con il tempo di 15.61. Assistita dalla Filiale romana del Centro Protesi Inail e caporal maggiore scelto dell’esercito italiano, l’atleta di Gela ha subito un grave infortunio, nel 2012, in seguito ad un attentato ad un avamposto italiano in Afghanistan in cui era in missione.

Oro per Assunta Legnante nel lancio del peso. Oltre alle medaglie conquistate da Oney Tapia Martina Caironi e Monica Contrafatto gli europei di Berlino si concludono con un’altra gioia per l’Italia paralimpica, il gradino più alto del podio conquistato dalla lanciatrice del peso, Assunta Legnante, capitana della squadra azzurra. L’atleta con il suo lancio ha raggiunto la misura di 15.85. L’ultima giornata dei campionati ha portato due medaglie di bronzo. La prima è andata a Simone Manigrasso, nei 100 metri T64, la seconda alla staffetta 4x100 protagonisti Oxana Corso, Riccardo Bagaini, Diego Gastaldi e Carlotta Bertoli.

Luca Pancalli: “Amicizia e sostegno dal Presidente Mattarella”. La trasferta berlinese della nazionale azzurra si conclude con la conquista di 17 medaglie, 6 ori, 3 argenti e 8 bronzi, un grande successo tanto che il capo dello Stato Sergio Mattarella ha telefonato al presidente del Comitato italiano paralimpico Luca Pancalli congratulandosi per i risultati ottenuti dagli atleti in Germania. “Siamo onorati - ha dichiarato Pancalli - di aver ricevuto dal Presidente Mattarella un altro bellissimo segnale di amicizia e sostegno”.

INAIL sede centrale: P.le Pastore 6, 00144 Roma (RM) - P. IVA 00968951004