INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Convegno - "La Sardegna nella prospettiva della conoscenza e della prevenzione"

Cagliari, martedì 16 novembre 2021. La Direzione regionale Inail Sardegna, in collaborazione con l’Ordine degli ingegneri della provincia di Cagliari e col patrocinio dell’Università degli studi di Cagliari, organizza un convegno per promuovere la cultura della sicurezza sul lavoro

Locandina del convegno

L’evento si inserisce tra le iniziative che l’Istituto promuove, in qualità di Focal Point nazionale Eu-Osha, nell’ambito della Campagna europea 2020/2022 "Ambienti di lavoro sani e sicuri - Alleggeriamo il carico!”, voluta dall’ Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (Ee-Osha) e dedicata in questi anni ai disturbi muscoloscheletrici (Dms), causa principale delle malattie professionali. La campagna è diretta a sensibilizzare sull’importanza della prevenzione dei Dms e mira a promuove la corretta valutazione del rischio e a dare evidenza della diffusione di tali disturbi in molteplici settori lavorativi e presso tutti i generi di lavoratori.

Il convegno, organizzato dalla Direzione regionale Sardegna in collaborazione con i partner istituzionali sul territorio, è rivolto ad aziende e associazioni di categoria, Rspp, medici, ingegneri e studenti universitari, e si tiene in presenza, presso l’Aula Magna della Facoltà di Ingegneria di Cagliari, nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza anti Covid-19. Lo scopo è quello di illustrare la dimensione del fenomeno rappresentato dai disturbi muscolo scheletrici, i suoi risvolti clinici e le prospettive legate all’adozione delle nuove tecnologie per la valutazione e la riduzione del rischio derivante da sovraccarico.

Intervengono, per i saluti istituzionali, Daniele Cocco, presidente della Facoltà di ingegneria e architettura, Università degli studi di Cagliari, Alfredo Nicifero (direttore regionale Inail Sardegna), Antonio Baldi, direttore del Dipartimento di ingegneria meccanica, chimica e dei materiali, Università degli studi di Cagliari, Sandro Catta, presidente dell'Ordine degli ingegneri di Cagliari e Antonello Argiolas, presidente Associazione industriali Province della Sardegna meridionale. Modera i lavori Marta Clemente, Sovrintendenza Sanitaria Centrale Inail.

Il ruolo dell’Inail nella prevenzione dei rischi e  l’Inail tra numeri e prospettive sono i temi dei primi due interventi, a cura del referente medico regionale per la prevenzione, Salvatore Denti e della Sovrintendente sanitaria regionale Sardegna, Gavina Solinas. Sono presentati in modo sintetico i principali dati e indicatori sanitari regionali e nazionali, riguardanti le patologie muscolo-scheletriche di origine lavorativa, utili all’inquadramento dello scenario, rapportato alla popolazione e ai settori lavorativi principali. Si parla, inoltre, delle azioni e del ruolo dell’Inail, dalla tutela assicurativa alla prevenzione, riabilitazione, reinserimento, nonché dei progetti e collaborazioni con i soggetti istituzionali, formativi, scientifici, nello studio del fenomeno.

L’Università degli studi di Cagliari - Dipartimento di ingegneria meccanica, chimica e dei materiali e Dipartimento di scienze mediche interviene al convegno con temi che spaziano dalle metodiche di valutazione del rischio attualmente applicate in ambito lavorativo, alle nuove tecnologie a supporto della valutazione dei fattori di rischio biomeccanico nei disordini muscoloscheletrici; dall’illustrazione delle nuove interazioni uomo-macchina nell’era di Industria 4.0 alla presentazione dei risultati delle sperimentazioni sull’impiego dei sensori inerziali indossabili per l’analisi delle posture incongrue e dei sensori sensibili per la valutazione del discomfort da postura seduta prolungata.

Tra gli argomenti, di rilievo gli esoscheletri occupazionali rappresentano prossimi e importanti cambiamenti nell’industria del futuro e contribuiscono a ridurre il rischio di incorrere in disturbi muscoloscheletrici (Dms). Il Dipartimento di ingegneria meccanica, chimica e dei materiali della Facoltà di ingegneria e architettura di Cagliari presenta una rassegna dei vantaggi derivanti dall’impiego di esoscheletri industriali per la riduzione del rischio biomeccanico per disordini del rachide, della spalla e dell’arto superiore. In quest’ottica si inserisce l’intervento del Dipartimento innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici dell’Inail, che mira ad illustrare i risultati ad oggi raggiunti dal progetto Inail, condotto in collaborazione con l’Istituto italiano di tecnologia, volto a massimizzare i benefici nell’uso degli esoscheletri occupazionali, a ridurre al minimo potenziali impatti negativi per gli operatori e a delineare la futura evoluzione normativa in materia.

A conclusione dei lavori un’azienda sarda, l’IMI Remosa s.r.l.di Cagliari, propone la propria testimonianza sul rischio biomeccanico nell’industria metalmeccanica. Chiude i lavori il direttore regionale Inail Sardegna, Alfredo Nicifero. La partecipazione al convegno riconosce crediti formativi professionali agli iscritti all’Ordine degli ingegneri della provincia di Cagliari e crediti formativi per Rspp/Aspp.

Si può partecipare al convegno cliccando i link sottoindicati: previste due modalità, per gli iscritti agli ordini professionali e per gli studenti. Per accedere all'interno della struttura è obbligatorio munirsi di GreenPass.

Data Inizio:

16/11/2021

Data Fine:

16/11/2021

Sede Evento:

Aula Magna “Mario Carta”

Indirizzo:

via Marengo, 2 - Facoltà di ingegneria - Università degli studi di Cagliari

Provincia:

CA

Orario:

8.30 - 13.00

Info Email Evento:

l.massidda@inail.it

Info Telefono Evento:

070-6052410; 334-6704270

Ultimo aggiornamento: 15/11/2021


© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)