INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Corso per lavoratori

Destinatari
Il percorso formativo, a carattere obbligatorio, è rivolto a tutti i lavorato­ri. Il d.lgs. 81/08 e s.m.i. definisce la figura del lavoratore come la per­sona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’at­tività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato.
 
Articolazione del percorso formativo
L’intero percorso formativo per lavoratori è suddiviso in due corsi: il pri­mo riguardante la formazione di carattere generale ed il secondo quella specifica contestualizzata al settore produttivo.
 
Corso di formazione generale
Il corso di formazione generale ha una durata di 4 ore indipendentemente dal settore produttivo, si prefigge di fornire le conoscenze di base in materia di prevenzione e rischi nei luoghi di lavoro riguardanti:
  • la normativa generale in tema di salute e sicurezza sul lavoro
  • i concetti di rischio, danno e pericolo
  • i criteri metodologici per la valutazione dei rischi, le misure di prevenzione e prote­zione per l’eliminazione o riduzione degli stessi
  • i soggetti del sistema di prevenzione aziendale, i loro compiti e le loro responsabilità
  • gli organi di vigilanza, controllo e assistenza.
 
Corso di formazione specifico
La durata è variabile in base alla classe di rischio (classificazione dei settori produttivi riportati nell’Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011):
  1. Rischio basso - 4 ore
  2. Rischio medio - 8 ore
  3. Rischio alto - 12 ore
Il corso si propone di fornire le conoscenze dei rischi specifici, contestualizzate per clas­si di rischio e comparti produttivi, al fine di contribuire al mantenimento di un sistema organizzato per la prevenzione e la sicurezza su lavoro.
In particolare, vengono trattati i seguenti argomenti:
  • ambiente di lavoro
  • microclima e illuminazione
  • misure di prevenzione relative a rischi per la vista, affaticamento mentale, stress
  • lavoro correlato, problemi legati alla postura
  • procedure organizzative per il primo soccorso
  • rischi da esposizione ad agenti fisici, chimici e biologici
  • movimentazione manuale dei carichi
  • accessibilità ai luoghi di lavoro, segnaletica di sicurezza
  • rischio elettrico, incendio, esplosione
  • ulteriori rischi specifici di comparto o settore produttivo.

Obbligo di frequenza
I partecipanti devono rispettare gli orari prestabiliti e frequentare tutte le sessioni previste. E’ consentito un massimo di assenze pari al 10% del monte ore totale.
Il corso prevede un test finale di autoverifica di apprendimento.

Requisiti per l'ottenimento degli attestati e crediti formativi
Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza a fronte di una frequenza al corso non inferiore al 90 % della durata complessiva.
La frequenza del corso di formazione generale costituisce credito formativo permanente.
Nel caso di trasferimento in altro settore produttivo, di cambio mansioni , di introduzione di nuove attrezzature, nuove tecnologie, nuove sostanze o preparati pericolosi deve essere ripetuta la parte di formazione specifica in relazione alle modifiche o ai contenuti di nuova introduzione.
L’Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 prevede un aggiornamento obbligatorio quinquennale, di durata minima di 6 ore per tutti e tre i livelli di rischio sopra individuati.
 
Modalità di erogazione
I percorsi formativi per i lavoratori vengono erogati esclusivamente mediante edizioni riservate su richiesta, sulla base di una progettazione personalizzata, considerando la necessità di una loro contestualizzazione nei diversi ambiti lavorativi.

Ultimo aggiornamento: 10/05/2018