INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Bando Isi 2012

Con il Bando Isi 2012 l'Inail finanzia in conto capitale fino al 50% progetti di investimento e per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. Possono ricevere i contributi Inail le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura. Per il 2012 sono resi disponibili 155,352 milioni di euro ripartiti in budget regionali.

Accesso ai finanziamenti
La procedura per l’invio telematico delle domande prevede pochi passaggi operativi:

  • inserimento della domanda nell'area dedicata dei Servizi online del portale dell'Inail per poter raggiungere il punteggio minimo di ammissibilità
  • download del codice identificativo
  • invio della domanda online (previa autenticazione e acquisizione dell'indirizzo e accesso allo sportello informatico secondo la tempistica indicata nel bando, fino al Click day, ovvero il giorno stabilito durante il quale inoltrare le domande telematiche già compilate).


Partecipare è semplice grazie agli strumenti che l'Inail mette a tua disposizione per lo svolgimento rapido, sicuro e agevole delle operazioni.

ALLEGATI

Progetti ammessi a contributo

Sezione articolo 5

5.1 Osta alla possibilità di richiedere i finanziamenti in oggetto il fatto che un intervento venga realizzato a seguito di una prescrizione dell'Asl o di un parere dei Vigili del Fuoco?
L'intervento in sé può essere finanziato, sempreché realizzi un miglioramento effettivo delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori rispetto alla condizione preesistente. Sono esclusi i costi relativi all'eventuale sanzione.

5.2 Si può ritenere finanziabile un progetto in cui si propone la riduzione del rischio da rumore, quando nel Documento di valutazione dei rischi (Dvr) è indicato un valore di esposizione inferiore a quello minimo di azione previsto dalla legge?
Il progetto sarà finanziabile qualora comporti il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza rispetto alla condizione preesistente in coerenza con le condizioni di rischio nell’impresa deducibili dal documento di valutazione dei rischi.

Ultimo aggiornamento: 20/04/2015