INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Controllo della protesi di arto superiore con interfacce neurali invasive

Codice: PPR2
Stato: attivo
Ambito: protesi
PDF: Leggi
Inizio: Marzo 2014
Durata: 3 Anni - 
 

Il presente progetto si propone di sviluppare una serie di dispositivi innovativi e soluzioni avanzate per migliorare e rendere più accessibili i sistemi protesici per l’arto superiore. Ci si concentrerà in particolare su una specifica attività di ricerca riguardante lo studio di connettori neurali candidati a rilevare il segnale neuro elettrico che successivamente potrà controllare protesi tecnologicamente molto evolute. Lo svolgimento di questa attività prevede anche prove sperimentali specifiche in ambito clinico dove il partner da individuarsi abbia già ricevuto consenso a sperimentare tali soluzioni.

Sulla base dell’analisi critica dello stato dell’arte fin qui sintetizzata, il progetto intende, in senso generale, dopo aver individuato “le giuste” soluzioni, trasferire all’applicazione clinica quanto finora acquisito a livello di ricerca anche in precedenti esperienze senza investire in ulteriori attività di ricerca di base o comunque duplicare attività già in corso in altri progetti – con i quali verranno invece esplorate possibili sinergie.

In particolare, il progetto si propone di sviluppare e rendere fruibile un sistema impiantabile di interfacciamento basato sull’uso di interfacce neurali invasive verso il SNP per il controllo a ciclo chiuso di una protesi di mano poliarticolata, perseguendo i seguenti sotto-obiettivi:

  • sviluppo e integrazione su protesi di mano poliarticolata di un sottosistema sensoriale integrato, basato su sensori tattili di contatto e di scivolamento,
  • sviluppo e integrazione di un sistema impiantabile di stimolazione intra neurale sul canale afferente in grado di restituire al soggetto amputato alcune forme di percezione propriocettive e tattili utili per l’inserimento del paziente stesso nel ciclo di controllo in tempo reale della protesi in compiti di esplorazione, presa e manipolazione;
  • sviluppo di un sistema di controllo a ciclo chiuso della protesi che sfrutti la retroazione tattile ottenuta mediante le interfacce neurali invasive per migliorare le capacità di esplorazione, presa e manipolazione di una protesi poliarticolata rispetto a protesi simili attualmente disponibili controllate con diverse modalità.
  • validazione clinica presso il partner individuato del sistema integrato sviluppato, previa approvazione del Comitato Etico di competenza.

Nello sviluppo di tutte le nuove tecnologie e nell’integrazione di sistema si presterà particolare attenzione nella scelta di soluzioni miniaturizzate, impiantabili (laddove necessario) ed integrabili (nella protesi o nell’invasatura), basate su alimentazione a batteria.

Ultimo aggiornamento: 01/03/2014


© 2022 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

Finanziamento del PON Governance 2014-2020 per la qualificazione dell'Inail come Polo Strategico Nazionale (PSN)
Impostazioni cookie