INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Protesi e ortesi

Nell’ambito di un trattamento protesico-riabilitativo che guarda alla globalità della persona, il Centro Protesi costruisce e applica presidi ortopedici (protesi e ortesi) personalizzati per tutti i livelli di amputazione.
I presidi ortopedici forniti dal Centro sono caratterizzati da:

  • estrema personalizzazione
  • utilizzo di componentistica tecnologicamente avanzata
  • tecniche di costruzione all’avanguardia
  • materiali in grado di ridurre il peso del presidio e di migliorarne il comfort
 
L’Area tecnica, di cui è responsabile un Direttore tecnico, è suddivisa in linee di produzione coordinate da capi linea e vi operano tecnici ortopedici e operatori tecnici. Le Linee di produzione sono specializzate per tipologia di protesi:
  • Linea protesi di arto superiore
  • Linea protesi in silicone
  • Linea protesi transfemorali e anca
  • Linea protesi transtibiali e piede
  • Linea ortesi
  • Linea calzature ortopediche

Protesi di arto superiore
Oltre alle tradizionali protesi funzionali cinematiche per amputazioni dal livello del braccio alla disarticolazione di polso, la linea di produzione dedicata all’arto superiore realizza protesi a comando mioelettrico, per amputazioni dal livello interscapolotoracico fino al digitale, con possibilità di applicare mani sensorizzate, con controllo proporzionale della presa e/o poliarticolate, che consentono al paziente di muovere le singole dita della mano protesica in modo indipendente, rendendo la protesi più versatile nell’utilizzo quotidiano.
Anche la cosmesi riveste un ruolo importante, per questo si costruiscono protesi estetiche, sia tradizionali sia in silicone, per amputazione parziale delle dita e della mano e, in particolare, per le amputazioni falangee. In alcuni casi, in collaborazione con strutture chirurgiche specializzate, viene utilizzata la tecnica dell’osteointegrazione, che consente di ottenere una completa funzionalità anche con protesi estetiche. Le protesi e i rivestimenti in silicone vengono realizzati anche per l’arto inferiore.
 
Protesi di arto inferiore
Per l’arto inferiore vengono costruite protesi con sistema tradizionale o scheletrico modulare; vengono trattati tutti i livelli di amputazione e malformazione congenita: dalla disarticolazione d’anca all’amputazione transfemorale, dall’amputazione transtibiale a quella parziale di piede. Le linee di produzione dedicate realizzano protesi con diversi tipi di invasature flessibili, differenti cuffie e articolazioni protesiche tecnologicamente avanzate. Tra queste, i piedi a restituzione d’energia, utilizzati soprattutto nello sport, i ginocchi a controllo elettronico, dotati di processori interni che controllano tutte le fasi del movimento, i ginocchi bionici, che consentono al paziente di avere sostegno attivo e spinta percorrendo piani inclinati o salendo le scale, utilizzabili anche in ambienti con la presenza d’acqua. Si realizzano, inoltre, calzature ortopediche e plantari su misura per tutte le patologie e le caratteristiche del piede. Questa linea produttiva opera in sinergia con il Servizio polispecialistico del piede.
Protesi temporanee
Per consentire la celere presa in carico degli assistiti amputati per i quali la condizione non stabilizzata del moncone di amputazione non consente di avviare il consueto percorso di protesizzazione, è previsto il trattamento “protesi temporanee”, attualmente per il livello di amputazione transtibiale.
Questo trattamento è indicato nei casi in cui l’assistito, che ha subito una recente amputazione transtibiale mono o bilaterale, presenti un moncone con ferita cicatrizzata ma ancora volumetricamente non stabilizzato, e necessiti di immediato recupero ortostatico attraverso una tempestiva protesizzazione.
Il trattamento è proposto alla Sede di competenza dall`equipe multidisciplinare del Centro Protesi lo stesso giorno della `prima visita` dell`assistito, per consentire, in caso di pronto riscontro, l` immediata presa in carico da parte del Centro. Il percorso terapeutico prevede l`applicazione del dispositivo medico (protesi temporanea) nell`ambito di un soggiorno riabilitativo di norma della durata di 5 giorni (10 giorni in caso di amputazione bilaterale). Dopo un utilizzo delle protesi temporanee di circa tre mesi e comunque a stabilizzazione del moncone avvenuta, l’assistito potrà accedere al trattamento protesico-riabilitativo per l`applicazione della protesi definitiva.
 
Ortesi
Le protesi vengono costruite quando l’arto è parzialmente o completamente mancante; invece, nel caso in cui l’arto naturale sia presente ma deficitario, vengono realizzate le ortesi sia di arto superiore sia di arto inferiore. Anche per questi dispositivi vengono utilizzate moderne tecniche di costruzione e materiali come carbonio e titanio. Vengono, inoltre, applicate ortesi molto evolute come quelle motorizzate.
 
Protesi sportive
Il risultato forse più “spettacolare” è rappresentato dalle protesi per attività sportiva, nate dalla sperimentazione di nuovi materiali e tecnologie unitamente allo studio di diverse modalità di impiego e utilizzo dei presidi ortopedici. L’esperienza maturata nel campo della progettazione e realizzazione di componenti protesici speciali e l’impiego di materiali dalle elevate caratteristiche meccaniche ed elastiche, come fibre di carbonio e di kevlar e leghe di titanio, hanno permesso di affrontare e risolvere le complesse problematiche legate alla costruzione di protesi fortemente sollecitate, quali quelle sportive. Presso il Centro Protesi Inail vengono, quindi, costruite protesi per qualsiasi disciplina (atletica, sci, tennis, equitazione, scherma, wind-surf, ciclismo... ) da praticare sia a livello amatoriale, sia a livello agonistico.




Certificazione UNI EN ISO 9001-2015 registrazione numero 2286-A logo centro protesi 2015

Accreditato da Regione Emilia Romagna per “Attività di Riabilitazione in regime di ricovero non ospedaliero per 90 posti letto e Funzioni ambulatoriali esercitate in autorizzazione
Det. Nr 3328/2013 Regione Emilia Romagna

Materiali informativi

Ultimo aggiornamento: 28/01/2019