INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Accordo di collaborazione tra Direzione Regionale Inail Abruzzo Comitato Paritetico Territoriale di L‘Aquila e Associazione Provinciale Costruttori Edili di L‘Aquila

.


ACCORDO DI COLLABORAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO
“PERCORSO FORMATIVO AI FINI DELLA DIFFUSIONE E DIVULGAZIONE DEI CONTENUTI DELLA NORMA
UNI/PdR 2/2013 PER IMPRESE EDILI IN MATERIA DI CODICE DI COMPORTAMENTO D.LGS. 231/2001 E LI-NEE GUIDA SUI SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO SGSL AI FINI DELLA RICHIESTA DI EVENTUALE ASSEVERAZIONE”.
CUP: E16D14001270005

TRA
La Direzione Regionale INAIL Abruzzo con sede in L’Aquila, Via Vetoio, 01165400589 - PART. IVA 00968951004 (in seguito indicato come INAIL) rappresentato dal Direttore Regionale Dott. Nicola Negri, nato a Collelongo (AQ) il 2.04.1959 C.F. NGRNCL59D02C862Z, domiciliato per la carica in L’Aquila, in Via Vetoio, che agisce ed interviene in qualità di rappresentante legale,

Il Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione infortuni, l’igiene e l’ambiente di lavoro per l’attività edilizia ed affini della provincia di L’Aquila C.F.. 93022630664 (in seguito denominato CPT AQ), nella persona del Presidente pro tempore Geom. Giovanni Cirillo, nato a Sulmona (AQ) il 11.12.1969, C.FCRLGNN69T11 I804K, domiciliato per la carica a L’Aquila, Viale A. De Gasperi n. 58/A, che agisce ed interviene in qualità di rappresentante legale
E

L’ASSOCIAZIONE PROVINCIALE COSTRUTTORI EDILI – ANCE L’AQUILA, C.F. 80002510669 (in seguito denominato ANCE AQ), nella persona del Presidente pro tempore Geom. Giovanni Frattale, nato a Pizzoli il 28 luglio 1949, C. F. FRTGNN49L28G726K, domiciliato per la carica in Viale A. De Gasperi, 60 - L’Aquila (AQ)

Premesso che
• l’INAIL è protagonista attivo, ai sensi della vigente normativa, nella diffusione della cultura della prevenzione anche attraverso la realizzazione progetti per l’informazione e la formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e negli ambienti di vita, rivolti a lavoratori italiani e stranieri, datori di lavoro, studenti e operatori della scuola.
L’impegno fondamentale dell’Ente, sia nella logica della tutela integrale dei lavoratori, sia nel quadro del contenimento dei costi sociali derivanti dagli infortuni, è rivolto a promuovere ed incentivare in maniera incisiva la cultura della prevenzione.

• L’ANCE L’AQUILA è un’Associazione provinciale di categoria nel settore edile costituita nel 1945. La mission dell’Associazione è curare e tutelare gli interessi degli imprenditori che operano nel settore edile, anche attra-verso la collaborazione costante con gli Enti (INPS, INAIL, COMUNI, PROVINCIA, REGIONE ecc) sulle tematiche di maggior interesse per l’edilizia.
Le principali aree tematiche attraverso le quali l’Ance L’Aquila mette a disposizione delle imprese i principali servizi di assistenza sono i lavori pubblici, la tecnologia, l’urbanistica, la sicurezza sul lavoro, le relazioni indu-striali. Di notevole rilievo è l’impegno da sempre profuso dall’Ance L’Aquila per organizzare i corsi di aggior-namento e di formazione/informazione a favore dei Dirigenti, dei Quadri e degli Impiegati, sulle materie mag-giormente interessate da evoluzioni normative, quali ad esempio le norme contrattuali, la sicurezza (D.Lgs. 81/2008), la fiscalità ecc.

• Il CPT L’Aquila, costituito dall’ANCE L’Aquila - FeNeAL-UIL, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL della Provincia di L’Aquila assolve ai compiti demandatigli dalla contrattazione di lavoro, nazionale e provinciale, del settore edile e dal Decreto Legislativo 81/2008, il quale all'articolo 51 dispone che in ogni settore produttivo, imprenditori e sindacati dei lavoratori costituiscano Organismi Paritetici con funzioni di orientamento e di promozione di iniziative formative nei confronti dei lavoratori e di quanti sono impegnati a vario titolo a far rispettare e far crescere la cultura della sicurezza sul lavoro;
Considerato che
• ai sensi dell’Art. 51, commi 3 bis e 3 ter del D.Lgs. 81/08 e s.m.i, il C.P.T., su richiesta delle imprese, rilascia un attestato dello svolgimento delle attività e dei servizi di supporto al sistema delle imprese, tra cui l’asseverazione dell’adozione e dell’efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza di cui all’Art. 30 del decreto legislativo su richiamato, della quale gli Organi di vigilanza possono tener conto ai fini della programmazione delle proprie attività e che, a questo fine, gli Organismi paritetici istituiscono specifiche Commissioni Paritetiche Tecnicamente Competenti;
• la prassi di riferimento UNI/PdR 2:2013 fornisce indirizzi operativi per il rilascio dell’asseverazione prevista dall’Art. 51 del D.Lgs. 51/2008 in materia di sicurezza sul lavoro nel settore delle costruzioni e di ingegneria civile, si applica al servizio di asseverazione erogato dai CPT così come definiti dall’Art. 2, comma 1, lettere ee);
• L’INAIL e CNCPT (Commissione Nazionale CPT) hanno sottoscritto un accordo di collaborazione per proget-tare e promuovere iniziative d’informazione finalizzate a divulgare la conoscenza dei contenuti della prassi di riferimento UNI/PdR 2:2013, che mira all’applicazione corretta ed efficace di modelli di organizzazione e ge-stione della sicurezza in edilizia, esimenti ai sensi del D.Lgs. 231/2001.

Per quanto sopra premesso e considerato
SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

Art. 1 - Ratifica delle premesse
Le parti, nel ratificare le premesse e le considerazioni di cui in epigrafe, dichiarano che le stesse fanno parte inte-grante e sostanziale del presente accordo.

Art. 2 - Oggetto dell’accordo
L’INAIL, il CPT AQ, e l’ANCE L’AQUILA nell’ambito degli accordi di collaborazione intesi ad incrementare sul territorio attività di supporto e di consulenza alle imprese, contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi prefissati attraverso risorse finanziarie, umane, materiali e professionali, propongono e concorrono alla realizzazione del suddetto progetto per lo sviluppo di un “PERCORSO FORMATIVO AI FINI DELLA DIFFUSIONE E DIVULGAZIONE DEI CONTENUTI DELLA NORMA UNI/DPR 2/2013 APERTO ALLE IMPRESE EDILI DEL TERRITORIO, IN MATERIA DI CODICE DI COMPORTAMENTO D.LGS. 231/2001 E LINEE GUIDA SUI SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO – SGSL - AI FINI DELLA RICHIESTA DI EVENTUALE ASSEVERAZIONE”.

Art. 3 – Finalità
• Diffondere la cultura della prevenzione attraverso l’applicazione della norma di riferimento tra le figure dato-riali;
• Guidare i partecipanti alla comprensione del contesto in cui si applica il D.Lgs 231/2001 e le implicazioni nell’ambito della loro impresa;
• Fornire strumenti pratici, immediatamente fruibili e replicabili (modelli, procedure, ecc.) per l’attuazione del D.Lgs 231/2001 nel contesto di riferimento;
• Orientare le imprese a richiedere l’asseverazione, per l’adozione di un’efficace attuazione dei modelli di orga-nizzazione e gestione della sicurezza di cui all’Art.30 del D.lgs 81/2008.

Art. 4 – Contenuti e durata del percorso formativo
I contenuti del corso, strutturato in 5 moduli della durata di quattro ore ognuno, per la durata di circa 20 ore erogati con cadenza costante, saranno i seguenti:

LEZIONE CONTENUTO DEL MODULO
1
• L’ambito di applicazione e la finalità del decreto 231/01
• Le forme di esonero delle responsabilità
• Le azioni per la predisposizione e l’applicazione del modello organizzativo
• L’analisi dei potenziali reati in riferimento alle attività svolte dall’organizzazione
• L’analisi dei processi aziendali in cui tali reati potrebbero essere commessi
2 • L’individuazione e intervento sui processi critici attraverso la definizione di procedure di controllo e di monitoraggio
• La redazione dei codici di comportamento (codice etico) e di protocolli di intervento
3 • L’individuazione dei componenti dell’Organismo di vigilanza (ODV)
• La gestione delle attività dell’ODV
• Il sistema sanzionatorio del D. Lgs. 81/2008 in materia di sicurezza sul lavoro e la reiterazione dei reati
• La delega ai sensi dell’art. 16 del D.lgs. 81/2008
4 • Linee guida UNI-INAIL su “Sistema di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro”
• La responsabilità civile e l’azione di regresso
5 • Le linee Guida ANCE/ICIQ sui SGSL
• Esempi pratici di modalità e di documentazione a supporto della messa in atto dei modelli organizzativi (bozza di modello e di codice etico Linee guida ANCE/ICIQ sui SGSL )
• Integrazione tra il D.Lgs 231/2001 e il sistema Qualità a fronte della norma ISO 9001
• La prassi asseverativa UNI/PdR 2:2013

Art 5 – Organizzazione e modalità operative
Il corso si svolgerà all’Aquila, nei locali del CPT e dell’ANCE secondo il calendario definito ed approvato dal Tavolo Tecnico i cui compiti sono definiti al successivo art. 7.
A seguito della sottoscrizione del presente accordo e della definizione del calendario di cui al punto precedente, le parti si attiveranno ognuna per quanto di propria competenza così come riportato nel prospetto economico.
Alle imprese che avranno completato il percorso formativo, sarà rilasciato l’attestato di partecipazione.
Il corso non avrà costi di iscrizione né di frequenza e sarà aperto alle imprese del settore.

Art. 6 - Responsabili del progetto
• Il Responsabile del progetto e dell’attività formativa per il CPT AQ è il Direttore Geom. Lucio Cococcetta al quale competeranno lo studio e lo sviluppo delle attività formative in aula, la supervisione generale, l’elaborazione della relazione conclusiva anche in merito all’eventuale replicabilità del progetto e la rendicon-tazione amministrativa e contabile congiunta con l’ANCE;
• Il Responsabile del progetto per l’ANCE L’AQUILA è il Dott. Claudio Benedetto Di Cesare al quale competerà la gestione e l’organizzazione della segreteria del corso ed il tutoraggio in aula dei discenti e la rendicontazione contabile congiunta con il CPT AQ;
• Il Responsabile del progetto per l’INAIL è il Geom. Gisella Micheli , in forza presso la Direzione Regionale Abruzzo che avrà il compito di partecipare all’organizzazione e realizzazione del progetto. Inoltre, al fine della liquidazione del rimborso delle spese di competenza dell’INAIL ed anticipate dal CPT L’Aquila e dall’ANCE L’AQUILA, il predetto responsabile avrà l’onere di rilasciare l’attestato di regolare esecuzione delle attività pro-gettuali previste e la dichiarazione di congruità delle spese effettivamente sostenute e portate a rendicontazio-ne, la loro corrispondenza alle tipologie individuate in fase di previsione nonché l’importo effettivo da rimbor-sare.
Art. 7 – Tavolo di coordinamento
I responsabili di progetto sopra individuati costituiranno il Tavolo di Coordinamento che avrà il compito di progetta-re, coordinare, valutare e monitorare tutte le attività previste nell’accordo.
Il suddetto organo, dovrà essere convocato dal presidente:
• durante la fase progettuale per definire tutte le attività di pianificazione e programmazione;
• all’inizio del percorso formativo;
• a metà percorso circa, per fare il punto della situazione ed adottare le eventuali modifiche e rimodulazioni;
• a chiusura del percorso formativo per le dovute valutazioni conclusive;
• ogni qualvolta si renda necessario nel corso del progetto.

Art. 8 - Oneri Finanziari
• I costi diretti e indiretti preventivati per la realizzazione del progetto, stimati e ritenuti ammissibili e congrui, così come riportati nell’allegato prospetto di Piano Finanziario facente parte integrante e sostanziale del pre-sente Accordo, sono pari complessivamente a € 29.540,00. (Euro ventinovemilacinquecentoquaranta/00) fuori campo di applicazione dell’IVA.
• L’INAIL prenderà parte alla realizzazione delle attività progettuali, per quanto previsto nel presente accordo, con l’apporto professionale delle proprie risorse umane ed anche assumendo l’onere della copertura finanziaria di quota parte dei costi diretti di propria competenza, meglio individuate nel suddetto piano finanziario, fino a concorrenza dell’importo massimo rimborsabile di € pari ad € 10.550,00 (EURO diecimilacinquecentocinquanta/00) al netto degli oneri indiretti rappresentati dal costo del personale dell’Istituto che prenderà parte alla realizzazione del progetto.
• Il CPT AQ contribuirà alla realizzazione delle attività progettuali, oltre che con la copertura degli oneri di pro-pria competenza fino a concorrenza dell’importo massimo di € 12.450,00 (Euro dodicimilaquattrocentocin-quanta/00), comprendente sia i costi indiretti che diretti sostenuti dall’Ente, anche assumendo l’onere ammi-nistrativo e contabile attinente alla gestione delle attività progettuali di massima individuate al precedente art. 6 e specificate in dettaglio nel programma formativo approvato dal Tavolo Tecnico e ad anticipare e rendicontare i costi diretti assunti dall’INAIL così come individuati nel prospetto di piano finanziario.
• L’ANCE, al pari del CPT, contribuirà alla realizzazione delle attività progettuali, oltre che con la copertura degli oneri di propria competenza fino a concorrenza dell’importo massimo di € 4.300,00 (Euro quattromilatre-cento/00), anche assumendo l’onere amministrativo e contabile attinente alla gestione delle attività progettuali di propria competenza individuate di massima nel piano finanziario e specificate in dettaglio nel programma formativo approvato dal Tavolo Tecnico e ad anticipare e rendicontare i costi diretti assunti dall’INAIL;
• Il CPT AQ e l’ANCE AQ, in accordo con il Responsabile del progetto designato dall’INAIL, si impegnano ad ese-guire procedure di acquisizione di beni e servizi, la cui competenza è stata assunta anche parzialmente dall’INAIL, volte a garantire l’economicità, la trasparenza e l’imparzialità mediante indagini preventive di mer-cato e/o l’acquisizione di almeno tre preventivi.
• Le spese di competenza dell’INAIL potranno essere rimborsate al CPT ed all’ANCE, che hanno assunto l’onere di anticiparle e rendicontarle, dietro presentazione della relativa rendicontazione amministrativo-contabile congiunta relativa a tutti gli oneri finanziari di competenza dei tre Enti, redatta su un unico prospetto di previsione finanziaria e corredata da una relazione delle attività svolte elaborata a cura del Tavolo Tecnico e di tutta la documentazione contabile (giustificativi della spesa e mezzo di pagamento che dovranno recare obbligatoriamente il CUP attribuito al progetto) in originale o in copia conforme dichiarata ai sensi dell’art. 38 e/o 19 del D.P.R. 445/2000 o prodotta secondo le modalità di cui al D. Leg.vo 82/2005 denominato CAD.
• L’INAIL, verificata la congruenza con le tipologie di spesa riportate nei prospetti di piano finanziario, la regolare esecuzione delle attività realizzate e la corrispondenza tra le spese sostenute e rendicontate, provvederà alla liquidazione a favore del CPT dei costi di propria spettanza ammessi al rimborso, entro 30 giorni dalla notifica della relativa richiesta, che comunque non potranno eccedere l’importo di propria spettanza pari ad EURO 10.550,00. In caso di scostamento del consuntivo in diminuzione rispetto alla previsione di spesa, L’INAIL rimborserà pro quota il minor costo sostenuto e rendicontato.
• L’INAIL non assume l’onere per l’acquisto di attrezzature, strumentazioni e di software, necessari all’espletamento delle attività di formazione che rimarrà, quindi, a totale carico del CPT e dell’ANCE che ne di-verranno proprietari esclusivi per quanto di loro competenza, ma solo di quota parte del costo figurativo di no-leggio determinato forfetariamente per l’intera durata del progetto, pari al 20% del costo di acquisto, fino a concorrenza dell’importo massimo rimborsabile per tale tipologia di spesa pari ad € 1.000,00 (Euro mille);
• Analogamente a quanto stabilito per l’acquisizione di beni mobili, l’INAIL assume l’onere parziale relativo al costo di affitto e gestione del locale in cui si svolgerà il percorso formativo, determinato forfetariamente per ogni giorno di effettiva attività didattica, pari al 50% del costo dell’affitto della sala con un limite massimo rimborsabile pari ad € 1.050,00 riferito alla durata del percorso formativo di cinque giornate.

Art. 9 – Tracciabilità dei flussi finanziari
Il CPT L’Aquila e l’ANCE L’AQUILA assumono tutti gli obblighi inerenti la tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla legge n.3/2003 e successive modifiche ed integrazioni, che comporta l’obbligo di riportare il n. CUP su tutte le transazioni finanziarie ed amministrative inerenti il presente atto.
In particolare, dichiarano che i conti correnti sul quali dovranno confluire tutte le operazioni finanziarie, sia in entrata che in uscita, attinenti alla realizzazione del presente progetto sono i seguenti:
Intestazione conto corrente:
CPT provincia dell’Aquila
i conti corrente sui quale dovranno confluire tutte le operazioni finanziarie sono i seguenti:
1. c/c n. 199704:
Istituto di credito: BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA - L’AQUILA Ag. 2
Codice IBAN: IT 18 W 05387 03603 000000199704
Intestato a C.P.T. L’AQUILA – Conv. BORSE DI STUDIO INAIL
Persone delegate ad operare sul suddetto conto corrente:
- Nome e Cognome: Giovanni Cirillo (Presidente), Cod. Fisc. CRLGNN69T11I804K
- Nome e Cognome: Cristina Santella (Vice Presidente), Cod. Fisc. SNTCST70E68A345R
e domiciliati per la carica in Viale A. De Gasperi, 58/A - L’Aquila (AQ)
2. c/c n. 91344:
Istituto di credito: BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA - L’AQUILA Ag. 2
Codice IBAN: IT 57 G 05387 03603 000000091344
Intestato a C.P.T. L’AQUILA
Persone delegate ad operare sul suddetto conto corrente:
- Nome e Cognome: Giovanni Cirillo (Presidente), Cod. Fisc. CRLGNN69T11I804K
- Nome e Cognome: Cristina Santella (Vice Presidente), Cod. Fisc. SNTCST70E68A345R
e domiciliati per la carica in Viale A. De Gasperi, 58/A - L’Aquila (AQ)

ANCE L’Aquila
Istituto di credito: BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA Agenzia L’AQUILA Ag. 2
Codice IBAN: IT20M0538703603000000062081
Intestato a Ance L’Aquila
Persone delegate ad operare sul suddetto conto corrente:
Nome e Cognome: Giovanni Frattale (Presidente) Cod. Fisc. FRTGNN49L28G726K
domiciliato per la carica in Viale A. De Gasperi, 60 - L’Aquila (AQ)

Art. 10 – Trattamento dei dati personali
L’INAIL, L’ANCE L’AQUILA e il CPT L’Aquila, provvedono al trattamento, alla diffusione e alla comunicazione dei dati personali relativi al presente Accordo nell’ambito del perseguimento dei propri fini istituzionali e di quanto previsto dai propri Regolamenti emanati in attuazione del D. Lgs. n. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”.

Art. 11 – Definizione e diffusione dei risultati del progetto
I risultati minimi attesi con la sottoscrizione del presente atto sono i seguenti:
1) Numero minimo dei partecipanti al corso: 40;
2) Ore minime di formazione d’aula: 13 erogate dal CPT, 3 erogate dall’ANCE e 4 erogate dall’INAIL.
Le parti convengono che i risultati derivanti dal progetto potranno essere utilizzati disgiuntamente dall’INAIL, dal CPT L’Aquila e dall’Ance AQ, con il solo obbligo di evidenziare che tali risultati sono stati conseguiti dallo svolgimento delle attività oggetto del presente Accordo.

Art. 12 – Controversie
Le parti si impegnano a risolvere bonariamente tutte le controversie relativa alla esecuzione o all'interpretazione del presente Accordo. In caso di mancato accordo la risoluzione della controversia insorta sarà devoluta all'esclusiva giurisdizione del Tribunale di L’Aquila.
Art. 13 – Durata
La presente Convenzione, tenuto conto del programma descritto nella scheda progettuale di presentazione del pro-getto, ha durata annuale dalla data di stipula non rinnovabile tacitamente.

Art. 14 – Sospensione degli effetti dell’accordo
La mancata o irregolare attuazione del programma formativo così come concordato tra le parti, la mancata convo-cazione del Tavolo Tecnico e la mancata presentazione senza giustificato motivo della relazione conclusiva sulle at-tività progettuali stabilite, comporterà l’automatica sospensione della liquidazione del rimborso delle spese da parte dell’INAIL a favore del soggetto inadempiente, e la sua facoltà di risolvere il presente accordo, qualora tali inadempienze si ripetano, anche singolarmente e per ogni soggetto partecipante, per più di due volte durante il corso dell’intero progetto e il mancato rispetto dei termini suddetti fosse conseguenza della sospensione, non concordata tra le parti, delle attività programmate

Art. 15 – Modifiche all’Accordo
Qualsiasi integrazione o modifica del presente Accordo dovrà essere apportata per iscritto e sarà operante tra le parti solo dopo la relativa sottoscrizione da parte di ciascuna di esse.

Art. 16 – Registrazione e relative spese
Il presente atto sarà registrato solo in caso d’uso, ai sensi degli artt. 1 lettera b) e 10 della seconda parte della Tariffa allegata al T.U. approvato con DPR 26.4.1986 n.131.

Art. 17 – Oneri fiscali, previdenziali ed assicurativi
Tutti gli oneri fiscali, previdenziali ed assicurativi derivanti dalla realizzazione del progetto di cui alla presente con-venzione saranno a totale carico del CPT L’Aquila e dell’ANCE L’AQUILA in parti uguali.

Art. 18 – Norme di Rinvio
Per quanto non espressamente previsto dalla presente Convenzione si rinvia alle norme nazionali e comunitarie vigenti in materia.

Il presente atto si compone di 4 pagine e di 1 allegato (Piano Finanziario).

L’Aquila, 30 dicembre 2014

Il Direttore INAIL Abruzzo
Dott. Nicola Negri
Il Presidente ANCE
Geom. Giovanni Frattale
Il Presidente CPT L’AQUILA
Geom. Giovanni Cirillo





Ultimo aggiornamento: 29/01/2015

INAIL sede centrale: P.le Pastore 6, 00144 Roma (RM) - P. IVA 00968951004